Bundesamt für Statistik

Scienza e tecnologia (S - T) in Svizzera

      (ots) - Scienza e tecnologia (S - T) in Svizzera

Forte dinamismo della ricerca e dello sviluppo in ambito privato

    La ricerca e lo sviluppo (R+S) continuano ad occupare un posto di grande importanza in seno all’economia privata svizzera. In un contesto economico sempre più globalizzato e sotto il diktat dei costi, nell’ambito della ricerca va delineandosi un cambiamento di strategia: sempre più spesso l’attività di R+S delle imprese prende la forma di mandati o di contributi ad altre imprese od organizzazioni in Svizzera o all’estero. Dal 2000 al 2004, le spese destinate alla R+S extramuros (4046 mio di franchi) sono più che raddoppiate. Questi sono i risultati di una rilevazione realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST) in collaborazione con economiesuisse. Anche le spese dirette delle attività di R+S intramuros hanno registrato un aumento rispetto al 2000 (2000: 7888 mio di franchi; 2004: 9659 mio di franchi). Egualmente importanti sono le spese R+S sostenute dalle imprese svizzere nelle filiali all’estero (9603 mio di franchi), che si sono stabilizzate all’elevato livello del 2000. Massiccio incremento delle spese di R+S extramuros Già nel 2000 era stato rilevato un incremento in termini reali delle spese per la R+S extramuros rispetto al 1996 (+60%, incremento annuo medio: +12,5%). Tra il 2000 e il 2004 le spese delle imprese per mandati di R+S e per contributi R+S sono aumentate, passando da 1787 milioni di franchi a 4046 milioni di franchi. Di questi, 2428 milioni di franchi sono andati all'estero (2000: 1142 mio di franchi). Anche in Svizzera, le spese per mandati o contributi per attività di R+S sono cresciute nettamente, passando da 591 milioni di franchi nel 2000 a 1407 milioni nel 2004. Di queste, 1053 milioni sono andate ad altre imprese private sul suolo svizzero (incremento medio annuo in termini reali: 24,2%) e 259 milioni a scuole universitarie svizzere (incremento medio annuo in termini reali: 18,8%). Anche l’acquisizione di brevetti e licenze rientra nelle spese destinate alla R+S extramuros. Alle imprese costa 211 milioni di franchi. Nel 2004, oltre tre quarti delle spese per attività R+S extramuros sono da attribuire al ramo “Farmacia”, dove tra il 2000 e il 2004 tali spese sono passate da 810 milioni di franchi a 3133 milioni di franchi. Due terzi di quest’importo, ossia 2074 milioni, sono andati a destinatari all'estero. Prosegue la tendenza all’internazionalizzazione della R+S La strategia di R+S delle imprese, oltre a diventare sempre più globale, prevede anche che le attività di R+S vengano effettuate da filiali estere. Dopo che, tra il 1989 e il 2000, le spese per attività di R+S in filiali estere sono aumentate in media del 4,1 % all’anno, nel 2004 le spese pari a 9603 milioni di franchi, si situano quasi allo stesso livello del 2000. Le spese estere per la R+S del ramo “Farmacia” ammontano al 68% del totale (6574 mio di franchi); seguono il ramo “Alimentazione” (842 mio di franchi ossia 9%) e il ramo “Chimica” (787 mio di franchi ossia 8%). Incremento delle spese R+S intramuros e di quelle per la biotechnologia Nel 2004, le spese R+S intramuros delle imprese in Svizzera sono state solo lievemente superiori a quelle effettuate in filiali estere. Esse ammontavano a 9659 milioni di franchi, segnando così rispetto al 2000 un incremento in termini reali del 18% (incremento medio annuo del 4,2%). Dopo una fase poco favorevole nel 1992 e una stabilizzazione nel 1996, già nel 2000 era stato possibile osservare un incremento reale dell’11% (incremento medio annuo del 2,5%). Considerando i singoli rami, si riscontra una concentrazione delle spese per la R+S intramuros – sebbene meno importante rispetto a quanto riscontrato per le spese R+S extramuros. Nel ramo “Farmacia” le spese R+S sono quasi raddoppiate (3565 mio di franchi) rispetto al 2000. Questo ramo copre più di un terzo dell’importo complessivo delle spese intramuros. Seguono il ramo “Macchine” con il 16% (1575 mio di franchi; -9 punti), il ramo “Ricerca e sviluppo” con il 14% (1372 mio di franchi; +3 punti) e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (produzione) con il 9% (831 mio di franchi; quota invariata). Nel 2004, circa il 9% (830 mio di franchi) delle spese di R+S intramuros sono andate alla biotecnologia; nel 2000 ammontavano ad appena il 4% (302 mio di franchi). Il 62% delle spese R+S intramuros destinate alla biotecnologia sono andate al ramo “Farmacia” (518 mio di franchi), il 23% al ramo “Ricerca e sviluppo” (192 mio di franchi).. Personale R+S altamente qualificato sempre più ricercato Rispetto al 2000, la tendenza ad impiegare personale R+S molto qualificato è ancora aumentata: nel 2004, il 46% delle persone addette alle attività di R+S possedeva un diploma universitario (17'390 persone). Quattro anni prima questa percentuale era del 40%. Di nazionalità straniera è circa il 42% del personale R+S con un diploma universitario (7365 persone) e quasi un terzo del personale R+S (12'035 persone).

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: André Odermatt, UST, Sezione sistemi formativi, scienza e tecnologia, tel.: 032 713 63 48 Nuova pubblicazione: Actualités OFS « R-D dans l’économie privée en Suisse en 2004 – Premiers résultats », n. di ordinazione: 486-0400. Prezzo: gratuito, disponibile in tedesco o francese nel sito Internet dell’UST all’indirizzo : http://www.science-stat.admin.ch » Publications

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Weitere Meldungen: Bundesamt für Statistik

Das könnte Sie auch interessieren: