Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

m4music: confermate le prime band della 20a edizione
20a edizione di m4music, il festival di musica pop del Percento culturale Migros

m4music: confermate le prime band della 20a edizione / 20a edizione di m4music, il festival di musica pop del Percento culturale Migros
Al festival m4music la finlandese Alma si esibisce nel suo primo concerto ufficiale in Svizzera. Testo complementare con ots e su www.presseportal.ch/fr/nr/100009795?langid=4 / L' utilizzo di quest'immagine è gratuito per scopi redazionali. Pubblicazione sotto indicazione di fonte:... plus

Zurigo (ots) - La 20a edizione di m4music, il festival di musica pop del Percento culturale Migros, si svolgerà da giovedì 30 marzo a sabato 1° aprile 2017 a Zurigo e Losanna. Le prime esibizioni confermate sono: Alma (FI), The Slow Show (UK), Pantha Du Prince (DE), Young Fathers (UK), Jan Blomqvist & Band (DE), Oddisee & Good Compny (US), Roosevelt (DE) e Loyle Carner (UK). Dalla Svizzera saliranno sul palco Nemo (CH/BE), GeilerAsDu (CH/LU), Odd Beholder (CH/ZH) e Audio Dope (CH/BS). Con il festival musicale, la conferenza, la Demotape Clinic e il premio «Best Swiss Video Clip», m4music festeggia 20 anni trascorsi a scoprire nuovi talenti musicali, a promuoverli e a metterli in contatto. Sin da ora sono disponibili in prevendita i biglietti Early Bird a prezzo agevolato.

Anche nella sua 20a edizione il festival svelerà tanti nuovi talenti. Tra le prime esibizioni confermate figura la ventenne Alma, una recente scoperta. Capelli verdi e voce inconfondibile, con il brano «Bonfire» la finlandese si esibirà nel suo primo concerto ufficiale in Svizzera. Un'altra conferma è il gruppo di Manchester The Slow Show, con le sue canzoni semplici ed epiche e la voce baritonale rauca e spezzata del cantante. Confermati anche Pantha Du Prince, musicista techno e artista concettuale di Amburgo, con le sue composizioni elettroniche ipnotiche, gli Young Fathers, vincitori del premio inglese «Mercury Prize 2014», e gli Jan Blomqvist & Band di Berlino, con la loro techno ballabile da concerto. Si aggiungono inoltre il cantante tedesco Roosevelt, rivelazione dell'estate in Germania con il suo album di debutto elettropop, e l'americano Oddisee & Good Compny con il suo promettente mix di rap impegnato e moderno sound jazz. La ventenne Loyle Carner è considerata in Inghilterra la nuova promessa del «rap britannico». Gli artisti svizzeri confermati sono: Nemo, cantante diciassettenne di Biel che stravolge le regole dell'hip-hop contemporaneo, e il gruppo rap lucernese GeilerAsDu, di cui è uscito da poco il quarto album. Gli Odd Beholder sono un duo di Zurigo che compone musica elettronica, affermatosi sulla scena musicale con un sound minimalista e video estrosi. Il basilese Audio Dope, vincitore della Demotape Clinic 2015 nella categoria elettronica, si appresta a pubblicare nuovi brani il prossimo anno.

Sin da ora, sul sito http://ots.ch/0Ylvf o nei punti di prevendita sono disponibili biglietti Early Bird (pass per due giorni) al prezzo agevolato di CHF 75.- anziché CHF 89.-. Il programma completo della 20a edizione di m4music sarà comunicato a inizio di febbraio 2017; successivamente verranno accettati anche gli accreditamenti.

Infobox sul 20° anniversario di m4music

m4music 2017 festeggia il suo 20° anniversario. È il 1997 quando a Zurigo i due manager musicali Philipp Schnyder von Wartensee e Vin Gadher hanno l'idea di allestire un progetto di festival per la scena musicale nazionale, con l'obiettivo di creare un punto d'incontro per il mondo musicale svizzero. L'inglese Gadher propone di intitolare il progetto «M for Music», ispirandosi al titolo originale «Dial M for Murder» del celebre film di Alfred Hitchcock «Il delitto perfetto». Philipp Schnyder presenta il progetto al Percento culturale Migros, trovando pieno appoggio e approvazione. Nasce così m4music. Nella sua prima edizione del 1998, il festival è solo un evento ristretto con un programma musicale riservato a cinque club di Zurigo: Rote Fabrik, X-tra, Luv, Rohstofflager e Dynamo.

L'anno successivo il programma viene esteso al pomeriggio e, come evento centrale del festival nel club X-tra, si svolge la prima Demotape Clinic. Gli organizzatori sono colti di sorpresa dall'esorbitante numero di partecipanti che si presenta alla prima Demotape Clinic: 300 band, ben oltre le 30 previste. Nel 1999 si svolge anche la prima conferenza; nello stesso anno, negli Stati Uniti viene messo online il programma di file sharing Napster, uno dei simboli della rivoluzione digitale. Già alla prima conferenza di m4music si discute di musica e Internet. Nel 2001 il nome M for Music viene abbreviato in m4music.

Nel 2006 m4music si trasferisce allo Schiffbau, che ancora oggi ospita il festival, e si aggiungono i club Moods ed Exil. Nel 2010 il festival si apre per la prima volta nella Svizzera romanda, a Losanna. Quell'anno la Demotape Clinic registra il suo record con 851 demo, di cui 338 dalla Svizzera latina. Nel 2013 ha inizio la collaborazione con le Giornate di Soletta e ha luogo la prima edizione del concorso «Best Swiss Video Clip».

In questi 20 anni si sono esibiti su palcoscenici grandi e piccoli innumerevoli artiste e artisti, tra cui Bastian Baker, Bonaparte, Boy, Lo & Leduc, Seven, Sophie Hunger, The Young Gods, Züri West e Broken Bells, Carl Craig, Casper, Clueso, Deus, Dispatch, Foals, Franz Ferdinand, Jamie Lidell, Jamie Woon, Jungle, Metronomy, MØ, Modeselektor, Mogwai, Patrice, Peaches, Phoenix, The Streets. Alla conferenza hanno parlato personalità come Viv Albertine, Karl Bartos, il prof. Karlheinz Brandenburg, Ray Cokes, Bill Drummond, Michael «Glastonbury» Eavis, Jim Griffin, Daniel Miller, Tim Renner e Peter Sunde. Ogni anno la Demotape Clinic riceve tra 700 e 800 demo da parte di band che desiderano partecipare al concorso. Vincendo la Demotape Clinic, per la prima volta artisti svizzeri come Steff la Cheffe, Valeska Steiner von Boy, Knackeboul, Wolfman o Domi Chansorn catturano l'attenzione dei media.

La cronologia delle 19 edizioni di m4music, con ulteriori informazioni e approfondimenti raccolti dal fondatore e direttore del festival Philipp Schnyder von Wartensee, è disponibile qui: http://ots.ch/MQbdQ

Il Percento culturale Migros è l'espressione di un impegno volontario de Migros, sancito dagli statuti, a favore della cultura, della società, della formazione, del tempo libero e dell'economia. www.percento-culturale-migros.ch

Contatto:

Philipp Schnyder von Wartensee, direttore del festival m4music,
Direzione affari culturali e sociali, Federazione delle cooperative
Migros, Zurigo, tel. 044 277 30 12, philipp.schnyder@mgb.ch

Referente per i media m4music: Rona Diem, telefono 078 667 20 10,
media@m4music.ch


Fichiers multimédias
2 fichiers

Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

Ces informations peuvent également vous intéresser: