bonus.ch S.A.

Cambiamento di cassa malattia: la tendenza ai modelli alternativi di assicurazione

    Lausanne (ots) - I modelli alternativi di assicurazione (Managed Care) suscitano l'interesse di due assicurati su tre. È quanto rivela uno studio del sito di comparazione bonus.ch, esaminando le tendenze di cambiamento di cassa-malattia per il 2010. La possibilità di realizzare risparmi fino al 25% rispetto ai premi del modello tradizionale di assicurazione e al forte aumento dei premi che ha fatto contrarre il budget degli assicurati spiegano questo forte entusiasmo.

    La crescita delle richieste di offerta effettuate da settembre a novembre per i modelli di tipo HMO, medico di famiglia, telemedicina sui siti di confronto (1) segna un incremento del 24,5% rispetto all'anno scorso. Dal 2006, questo interesse è passato dal 24,6% al 68,8%.

    Tra i modelli alternativi, è il modello medico di famiglia a conoscere il più forte entusiasmo con il 38,8%, seguito dal modello HMO con il 16,6%. In quanto al modello telemedicina, l'interesse è del 13,4%.

    I cantoni di Argovia, Berna, Appenzello-Intérieur, Aarau, Friborgo, Grigioni, Lucerna, Obvaldo, San Gallo, Soletta, Turgovia e Zugo registrano il più forte interesse per questi modelli con un tasso di richieste di offerta che supera il 70%. In compenso, per i cantoni di Ginevra, Giura, Uri e Vallese gli assicurati sono più distribuiti, con un tasso che si colloca tra il 50% e il 60%. Gli altri cantoni registrano un'interesse tra il 60% e il 70%. Da notare che i modelli HMO e rete di sanità sono meno diffusi in Svizzera Romanda.

    Il 42% degli assicurati si dice pronto a rinunciare alla libera scelta del medico a beneficio di premi ridotti. Si tratta del 9% in più rispetto al 2008. Si constata una divergenza del 26,8% con il tasso di richieste di offerta realizzate per questi modelli limitanti la libertà di scelta (68.8%). «Ciò può indicare che un certo numero di assicurati si precipitano su questi modelli economici concentrandosi unicamente sull'attrattiva del premio e ignorando i vincoli legati a queste riduzioni», spiega Patrick Ducret, direttore di bonus.ch.

    A seconda del tipo di modello, le restrizioni variano. Per il modello «medico di famiglia», l'assicurato ha l'obbligo di consultare sempre in primo luogo il proprio medico di famiglia, scelta libera del medico. La variante «PPO Light» è più restrittiva, l'assicurato deve scegliere il proprio medico secondo una lista proposta dal suo assicuratore. Per i modelli «HMO» o «Rete sanitaria», l'assicurato si impegna a iniziare sempre consultando lo stesso medico del centro HMO. In quanto al modello «Telemedicina», ci si impegna a rivolgersi a un centro di consulenza medica prima di andare dal medico. Altre varianti del modello possono proporre una restrizione della scelta degli ospedali o delle farmacie. «Da due anni, e particolarmente quest'anno, si sono visti comparire modelli misti, per esempio (telemedicina e medico di famiglia). Questa tendenza è destinata a proseguire nei prossimi anni. I modelli alternativi sono un mezzo efficace per lottare contro l'aumento dei costi della sanità» precisa Patrick Ducret.

    In quanto alle altre opzioni prese dagli assicurati nell'ottica di un cambiamento di assicuratore, si può altresì constatare un forte interesse degli assicurati per le assicurazioni complementari. Un assicurato su due desidera ottenere un'offerta o informazioni su prodotti complementari. Per la scelta delle franchigie, troppo pochi assicurati ottimizzano la loro franchigia in funzione delle loro spese sanitarie. L'80% di essi conservano la loro franchigia attuale per l'anno successivo.

    Quest'anno si stima un tasso di cambiamento di cassa malattia superiore al 15%. Questa cifra resta relativamente bassa, tenuto conto che le prestazioni garantite dalla legge sono identiche per tutti gli assicuratori. Il 97% degli assicurati ha la possibilità di risparmiare optando per la cassa malattia meno cara nel proprio cantone e nella propria regione. Il 56% di essi può risparmiare più di CHF 500.- all'anno.

    (1) bonus.ch, comparez.ch, vergleichen.ch e compara.ch

    Tabelle e grafici:   http://www.presseportal.ch/go2/bonus_Tendances_it  

ots Originaltext: bonus.ch S.A.
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
bonus.ch S.A.
Servizio attuariale
Eileen-Monika Schuch
Ch. de Rovéréaz 5
1012 Lausanne
Tel.:    +41/21/312'55'91
E-Mail: schuch@bonus.ch



Plus de communiques: bonus.ch S.A.

Ces informations peuvent également vous intéresser: