Discours Suisse

Discours Suisse - Storia svizzera - Scheda 4 - Una miriade di libri scolastici: nessuno è però adatto a tutto il ciclo d´insegnamento

Scheda 4

    Berna (sda/ats) - "Ho il mio materiale didattico personale, 11-12 quaderni per tre anni d´insegnamento atti a trattare tutta la storia, dall´Antichità ai giorni nostri". Zino Fosco, insegnante di storia a Zurigo, ha trovato la sua strada in mezzo alle "molteplici opere di storia esistenti", di cui pure utilizza alcuni passaggi. Tra i libri più conosciuti nella Svizzera tedesca figurano i quattro tomi di "Durch Geschichte zur Gegenwart", di Helmut Meyer e Peter Schneebeli, e i nove volumi di "Zeiten, Menschen, Kulturen", scritto da Peter Ziegler.

    "Nessun libro può però essere utilizzato così com´è; a tal fine bisognerebbe avere a disposizione molte più ore d´insegnamento, sottolinea Pierre Felder, docente e co-autore di un libro scolastico ("Die Schweiz und ihre Geschichte").

    Ma è soprattutto un altro libro ad aver fatto scorrere fiumi di inchiostro, almeno nella Svizzera tedesca. La pubblicazione di Barbara Bonhage e Peter Gautschi sulla Svizzera durante il nazionalsocialismo - basata sulla parte del rapporto Bergier riguardante l´attitudine del paese durante la seconda guerra mondiale - nel marzo del 2006 aveva scatenato un´autentica polemica in occasione della sua presentazione da parte del Canton Zurigo.

    Proposto dal Consiglio cantonale dell´educazione come complemento facoltativo destinato agli allievi tra i 14 e i 18 anni, il libro aveva riportato alla ribalta gli avversari di un atteggiamento critico nei confronti della Svizzera durante la seconda guerra mondiale. Il dibattito si è nel frattempo placato. Essendo il libro facoltativo, è difficile stabilire in che misura venga utilizzato.

    "Sfruttavamo già le conoscenze contenute nel rapporto, del resto in gran parte risapute", osserva l´insegnante di storia al liceo di Kirchenfeld (BE) Andrea Schweizer. "È interessante notare come il dibattito della fine degli anni Novanta sul ruolo della Svizzera sia stato completamente dimenticato già dagli allievi che oggi giungono al liceo e che allora avevano meno di dieci anni. Pur avendo fatto molto rumore, la discussione polemica non è, di per sé, un argomento d´insegnamento. Il ruolo della Svizzera durante la seconda guerra mondiale viene comunque affrontato nel corso del programma".

ots Originaltext: Discours Suisse
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
Discours Suisse
c/o FORUM HELVETICUM
Case postale
5600 Lenzbourg 1
Tel.:    +41/62/888'01'25
Fax:      +41/62/888'01'01
E-Mail: info@forum-helveticum.ch



Plus de communiques: Discours Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: