Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

Appello urgente Per una riforma di PUBLICA socialmente sopportabile

      Berna (ots) - Il Consiglio nazionale esamina oggi come prima camera
la riforma della legge federale sulla cassa pensione della
Confederazione PUBLICA. I delegati del sindacato garaNto, riuniti a
congresso a Thun l’8 e il 9 giugno 2006, lanciano un appello urgente
a tutti i consiglieri nazionali affinché s’impegnino a favore di una
riforma di PUBLICA equa e socialmente sopportabile sia per gli
assicurati attivi che per i pensionati.

    Il personale federale è sottoposto da anni ad una continua pressione.

    Abolizione del carovita, riduzione massiccia di posti di lavoro, infiniti programmi di riorganizzazione e una crescente mancanza di rispetto contraddistinguono la politica del personale. La frustrazione ha raggiunto livelli preoccupanti. La Confederazione, un tempo datore di lavoro esemplare, diventa sempre meno attrattiva e competitiva sul mercato del lavoro. Così non si può proprio continuare . . .

    È assolutamente necessario dare una svolta positiva alla politica del personale della Confederazione. In questa sessione parlamentare il Consiglio nazionale esamina la revisione totale della legge federale sulla cassa pensione della Confederazione PUBLICA. I 100 000 assicurati di PUBLICA (attivi e pensionati) si aspettano dal Consiglio nazionale almeno:

1. il mantenimento dell’età di pensionamento flessibile a 62 anni per tutte le categorie di reddito come sinora;

2. il mantenimento di una rendita di transizione AVS finanziata in modo sociale;

3. una soluzione transitoria sociale per gli assicurati dai 45 anni in poi;

    4. una cassa dei pensionati con garanzia delle prestazioni da parte della Confederazione.

Il Consiglio nazionale deve prendere finalmente sul serio la petizione che oltre 16 000 dipendenti federali hanno sottoscritto nel 2005. Non è possibile addossare solamente sulle spalle degli assicurati i costi del passaggio di sistema di PUBLICA. Il Consiglio nazionale deve assumersi le sue responsabilità nella previdenza professionale. Esigiamo nient’altro che il mantenimento dell’attuale livello di prestazioni, in particolare il pensionamento flessibile con una rendita completa a 62 anni dopo 40 anni di contributi. Bern/Thun, 8.6.2006

Informazioni: Giordano Schera, Segretario centrale garaNto, tel. 079 322 16 04 Andrea Arcidiacono, responsabile informazione garaNto, tel. 079 830 57 44



Plus de communiques: Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

Ces informations peuvent également vous intéresser: