economiesuisse

economiesuisse/asut - Data Center: un nuovo studio svela le opportunità per la Svizzera

Zürich (ots) - Fondamentali le condizioni quadro nei settori dell'energia, della manodopera qualificata e della protezione dei dati

La Svizzera è diventata un luogo attrattivo per i centri di elaborazione di dati - o Data Center. Affinché questa evoluzione possa proseguire, è necessario garantire delle condizioni quadro generali appropriate nei settori dell'energia, della manodopera qualificata e della protezione dei dati. È quello che emerge da uno studio commissionato da economiesuisse e dall'Associazione svizzera delle telecomunicazioni asut. Dal punto di vista della densità di data center, la Svizzera occupa attualmente la sesta posizione; questo mercato offre un gran potenziale di crescita in quanto il volume dei dati stoccati aumenta annualmente del 45%. Secondo lo studio, gli investimenti effettuati negli ultimi anni ammontano a diverse centinaia di milioni di franchi. Gli autori prevedono una crescita annuale del 10% della superficie dei Data Center in Svizzera.

Nella competizione internazionale tra paesi, la Svizzera gode oggi di diversi vantaggi comparativi a partire dalla stabilità economica e politica. Ulteriori assi nella manica sono rappresentati dalle eccellenti infrastrutture elettroniche e informatiche, così come da una normativa restrittiva sulla protezione dei dati. Il livello elevato dei prezzi dei terreni e degli stipendi penalizzano il nostro paese - elementi che vengono compensati dall'alta produttività pro capite dei Data Center. Lo studio realizzato dall'Institut für Wirtschaftsstudien Basel (IWSB) elenca inoltre le condizioni necessarie perché la Svizzera rimanga una destinazione attrattiva anche in futuro. Di seguito i tre elementi chiave identificati dagli autori:

- Energia: i Data Center consumano parecchia energia. Uno approvvigionamento affidabile e a prezzi concorrenziali costituisce un importante fattore di competitività. L'incertezza nella politica energetica nuoce alla piazza svizzera per quanto riguarda la pianificazione di nuovi Data Center in un orizzonte temporale da 10 a 15 anni.

- Specialisti IT: i Data Center necessitano di manodopera qualificata. Iniziative mirate riguardanti la formazione devono permettere di sopperire alla mancanza di specialisti. Inoltre, bisogna conservare e sviluppare la possibilità di reclutamento di specialisti stranieri altamente qualificati. Accanto alle formule esistenti nell'ambito della libera circolazione delle persone vanno garantite soluzione flessibili per i contingenti di lavoratori provenienti dai paesi terzi (al di fuori dell'UE/AELS)

- Protezione dei dati: è importante che la Svizzera coltivi la propria reputazione quale Trust Center mediante l'ordinamento giuridico e fatti concreti. La protezione e la riservatezza dei dati sono primordiali per un Data Center.

Il boom di Data Center può giovare all'intera economia poiché è in grado di generare mandati interessanti per l'industria e per il settore IT; inoltre gli stessi Data Center creano impieghi interessanti e attrattivi. Per contro, in Europa, si osserva una certa tendenza alla formazione di cluster. La disponibilità di know-how e infrastrutture attrae nuovi Data Center.

Lo studio «Datentresor Schweiz» può essere consultato sul sito www.economiesuisse.ch

Contatto:

Angelo Geninazzi, Responsabile per la Svizzera italiana:
079 383 79 13



Plus de communiques: economiesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: