Ligue suisse contre le cancer

Lo screening mammografico sistematico rimane iscritto a titolo provvisorio nell'elenco delle prestazioni dell'assicurazione di base

    Berna (ots) - La Lega svizzera contro il cancro saluta la decisione del Consiglio federale di mantenere lo screening mammografico sistematico nell'elenco delle prestazioni dell'assicurazione di base (LAMal), tuttavia non è soddisfatta della nuova limitazione.

    La Lega svizzera contro il cancro approva la decisione del Consiglio federale di mantenere nell'elenco delle prestazioni lo screening mammografico sistematico. È una decisione che conferma l'utilità dei programmi di screening sistematico esistenti in Svizzera e ne sostiene il proseguimento. Tuttavia, la Lega svizzera contro il cancro deplora il fatto che questa prestazione non sia stata iscritta definitivamente nell'elenco delle prestazioni, bens" ancora una volta con la riserva di una limitazione temporale.

    Per questioni di equità, di assicurazione della qualità e di economicità, la Lega svizzera contro il cancro chiede che tutte le donne domiciliate in Svizzera abbiano accesso a programmi di screening. Lo studio dei programmi condotti in Svizzera e in Europa ha mostrato una riduzione della mortalità del cancro del seno più marcata rispetto alle mammografie opportunistiche (effettuate dal medico su base individuale). Per giunta, i programmi di screening sistematico si sono rivelati meno costosi rispetto alle mammografie opportunistiche. La Lega svizzera contro il cancro si impegna per far adottare programmi di questo tipo ai cantoni che ancora ne sono sprovvisti. Introducendo lo screening mammografico in tutto il territorio elvetico, la Svizzera si allineerebbe alla prassi dell'Unione Europea, che ha di fatto generalizzato tale procedura. Alla fine, la mammografia opportunistica dovrà cedere il posto allo screening sistematico.

    Il documento di richiesta della prestazione "Rimborso dello screening mammografico nel quadro della LAMal" (in inglese) può essere scaricato dal sito: www.breastcancer.ch/informazionispecialistiche.

    La Lega svizzera contro il cancro raccomanda e sostiene lo screening sistematico del cancro del seno nelle donne asintomatiche tra i 50 e i 69 anni nel quadro di programmi organizzati conformi alle norme di qualità europee. Si allinea cos" alla posizione dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

ots Originaltext: Ligue suisse contre le cancer
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
Babara Iseli
Responsabile della comunicazione prevenzione
Tel. diretto: +41/31/389'92'10
E-Mail:          iseli@swisscancer.ch



Plus de communiques: Ligue suisse contre le cancer

Ces informations peuvent également vous intéresser: