Ministère public de la Confédération

MPC e PGF operano perquisizioni in Ticino e nei Grigioni

Sisospetta il finanziamento diretto o indiretto del terrorismo

    Berna (ots) - Giovedì, nel quadro delle indagini sul terrorismo avviate il 15 settembre scorso dalla "Task Force Terrorismo USA", il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) e la Polizia giudiziaria federale (PGF), hanno perquisito varie aziende e i domicili privati di tre persone nei Cantoni di Ticino e Grigioni, procedendo inoltre al sequestro di documentazione.

    MPC e PGF hanno agito contro varie ditte, tra cui una fiduciaria, per sospetto finanziamento diretto o indiretto del terrorismo in relazione con gli attentati perpetrati l'11 settembre 2001 negli USA. In coordinamento e in stretta collaborazione con le autorità di polizia dei Cantoni di Ticino e Grigioni, sono stati perquisiti ditte e uffici, come pure le abitazioni di tre persone. Nel corso di tale operazione è stato sequestrato un quantitativo di atti e documenti. Gli inquirenti stanno attualmente esaminando la documentazione raccolta al fine di accertare, alla luce degli indizi di reato, l'eventuale presenza di legami diretti o indiretti con ambienti sospettati di attività terroristiche. Non vi sono stati interrogatori né arresti; i tre interessati non sono considerati imputati. L'operazione, svoltasi sotto la direzione del MPC, ha coinvolto circa 60 membri della PGF e delle polizie cantonali grigionese e ticinese. Dato che le indagini di polizia giudiziaria sono tuttora in corso, per il momento non si possono fornire altre informazioni.

ots Originaltext: MPC
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Hansjürg Mark Wiedmer
capo dell'informazione MPC
Tel. +41/31/324'32'40



Plus de communiques: Ministère public de la Confédération

Ces informations peuvent également vous intéresser: