Bundesamt für Polizei

BAP: Il Servizio di coordinazione nazionale per la lotta contro la criminalità su Intenet ha iniziato la sua attività Le comunicazioni possono essere inserite sulla nuova pagina Internet

      Berna (ots) - Il Servizio di coordinazione per la lotta contro la
criminalità su Internet (SCOCI) di Confederazione e Cantoni ha
iniziato la sua attività. Accanto al monitoraggio di Internet,
grazie al nuovo servizio esiste ora anche un punto di contatto unico
per l'estero. Da subito le comunicazioni su contenuti sospetti in
Internet possono essere inoltrate su www.cybercrime.admin.ch.

    Con il servizio di coordinazione la Confederazione e i Cantoni hanno creato uno strumento per migliorare in futuro la lotta contro la criminalità su Internet. Nelle settimane venture esso verrà gradualmente organizzato.

Priorità al trattamento delle comunicazioni

    Nella prima fase d'attività la priorità dell'ufficio di coordinazione risiederà nel trattamento delle comunicazioni pervenute. Durante i primi giorni di servizio ne sono già sopraggiunte più di un centinaio. In seguito si costituirà il monitoraggio attivo. L'Ufficio federale di polizia (fedpol.ch) effettuerà a metà anno una prima stima della situazione.

    Le spese per il servizio di coordinazione annualmente ammontano a 1,3 milioni di franchi, di cui due terzi vengono assunti dai 25 Cantoni coinvolti e un terzo dalla Confederazione. Sono ancora in corso le trattative con Zurigo per una sua partecipazione futura al progetto.

    I compiti del servizio di coordinazione sono:

    - individuare su Internet abusi perseguibili penalmente (monitoring). - coordinare le procedure d'indagine (clearing) - redigere analisi a livello nazionale sulla criminalità su Internet Il servizio di coordinazione tuttavia non elabora affatto dati personali. Tale attività rimane prerogativa delle autorità di perseguimento penale.

    Il team SCOCI si compone di tecnici della rete, specialisti di protocolli Internet e di sicurezza dell'informazione, giuristi e analisti criminalisti. Sono inoltre coadiuvati da programmi informatici appositi e estremamente costosi. La ripartizione delle competenze esistente tra Confederazione e Cantoni non subisce alcun mutamento con la realizzazione del servizio di coordinazione.

Ulteriori informazioni: Philipp Kronig, Ufficio federale di polizia, tel. 031 322 43 33

Avviso alle redazioni: Ulteriori informazioni sono reperibili sulla pagina Internet www.cybercrime.admin.ch

UFFICIO FEDERALE DI POLIZIA Servizio d'informazione

Berna, il 10 gennaio 2003



Plus de communiques: Bundesamt für Polizei

Ces informations peuvent également vous intéresser: