AstraZeneca

«Women's Place» - la rivista svizzera dedicata al tumore al seno
Il nuovo numero si occupa di «corpo e spirito»

    Zugo (ots) - Fra gli altri argomenti, il terzo numero di «Women's Place», la rivista svizzera dedicata al tumore al seno, offre informazioni sullo sport e sull'attività fisica praticati in presenza di una malattia tumorale. In un opuscolo staccabile dalla copertina sono illustrati esercizi di postura e mobilizzazione per il torace, sviluppati appositamente per le pazienti colpite da un tumore al seno. Un'intervista congiunta di pazienti e medico evidenzia l'importanza di una «partnership paritaria fra medico e paziente». Il Prof. Beat Thürlimann, del Centro senologico presso l'Ospedale cantonale di San Gallo, spiega la funzione essenziale che dovrebbero avere i nuovi programmi di «survivorship» nell'assistenza ambulatoriale post-trattamento.

    «Da noi è la paziente ad essere al centro dell'attenzione», dice il Prof. Beat Thürlimann, primario del Centro senologico presso l'Ospedale cantonale di San Gallo. «Per il decorso della malattia è essenziale determinare la migliore terapia possibile per ogni singolo caso di tumore mammario. Possiamo così adattare il trattamento alle esigenze della paziente». Con un nuovo programma «survivorship», il Professore intende inoltre facilitare alle pazienti il reinserimento nella vita lavorativa e famigliare. Infatti, come dimostrato da vari studi, la reintegrazione sociale riesce difficile a chi è stato bruscamente estromesso dall'ambiente lavorativo. Inoltre, è noto che lo sport ha effetti molto positivi sul benessere della paziente: «Perciò consigliamo alle donne di praticare uno sport o almeno di restare in sufficiente movimento».

    Essere colpiti dal cancro eppure fare sport? Ormai non è più una contraddizione. Un numero sempre maggiore di oncologi consiglia sport e movimento malgrado la gravità della malattia. La fisioterapista Claudia Müller è monitrice sportiva per malati di cancro nell'ospedale di Thun, e spiega nel nuovo numero di «Women's Place» perché il riposo non è sempre opportuno quando si è malati di cancro.

    «Medico e paziente devono essere partner»: questa l'opinione del Dr. Urs Huber, oncologo presso il Centro oncologico della "Klinik im Park" di Zurigo, pienamente condivisa da Esther Notter, che è sua paziente sin dalla diagnosi. Il loro rapporto ha per fondamento la franchezza, la fiducia e una buona dose di ottimismo. Nell'intervista congiunta spiegano cosa ci vuole per far funzionare il rapporto fra il medico e la paziente.

    «Women's Place» - la rivista svizzera dedicata al tumore al seno è pubblicata con cadenza annuale. La rivista è disponibile negli studi medici ginecologici e oncologici, oppure può venir ordinata all'indirizzo di posta elettronica melanie.imhof@astrazeneca.com.

    Breve profilo aziendale di AstraZeneca AG:

    AstraZeneca AG è un'affiliata dell'omonima casa farmaceutica britannica, con 170 collaboratori a Zugo. La gamma di prodotti AstraZeneca comprende medicamenti innovativi in sette importanti aree terapeutiche: gastrointestinale, cardiovascolare, oncologia, vie respiratorie, sistema nervoso centrale, controllo del dolore e delle infezioni. www.astrazeneca.ch

    Materiale illustrativo:

    La copertina del terzo numero di «Women's Place - la rivista svizzera per pazienti dedicata al tumore al seno» può essere scaricata all'indirizzo: http://www.astrazeneca.ch/womensplace_I.pdf

    Questo comunicato stampa è stato verificato da AstraZeneca AG prima del rilascio per la pubblicazione AstraZeneca assumerà la responsabilità di versioni con modifiche redazionali o di versioni abbreviate solo dopo aver eseguito un'ulteriore verifica e aver dato il consenso al rilascio.

ots Originaltext: AstroZeneca AG
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Melanie Imhof
Oncologia
AstraZeneca AG
Tel.: +41/41/725'75'75



Plus de communiques: AstraZeneca

Ces informations peuvent également vous intéresser: