Bundesamt für Statistik

Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nell’agosto 2005 Lieve aumento rispetto al mese precedente - rincaro annuo dell'1,0%

      (ots) - Indice dei prezzi alla produzione e all’importazione nell’agosto 2005

Lieve aumento rispetto al mese precedente - rincaro annuo dell'1,0%

Nell’agosto 2005, l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione calcolato dall’Ufficio federale di statistica (UST) è aumentato dello 0,2 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo il livello di 102,3 punti (base maggio 2003 = 100). Il rincaro annuo è lievemente calato all’1,0 per cento. Tra i prodotti indigeni sono aumentati principalmente i prezzi per i rottami di ferro, mentre i rincari del petrolio e dei prodotti petroliferi hanno gravato sui beni importati. Queste indicazioni rispettive si rifanno ai primi giorni di agosto. Gli ulteriori aumenti di prezzo del petrolio e dei prodotti petroliferi avvenuti nel corso del mese di agosto e ad inizio di settembre (tra l’altro per effetto dell’uragano «Katrina») esplicheranno i loro effetti soltanto sull’indice di settembre. Prodotti indigeni leggermente più cari Nell’agosto 2005, l’indice dei prezzi alla produzione, calcolato dall’Ufficio federale di statistica, è aumentato dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente. Il suo livello è ora pari a 102,1 punti (base maggio 2003 = 100). Il livello dei prezzi è così dello 0,7 per cento superiore a quanto registrato l’anno precedente. L’indice mostra l’evoluzione dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica e non comprende i servizi. Prezzi in rialzo rispetto al mese precedente sono stati osservati per bestiame grosso, latte crudo, prodotti petroliferi e per alcune posizioni dell'industria chimica (prodotti inorganici e organici, concimi, cosmetici e prodotti di profumeria). Un discorso analogo va fatto per gli articoli in


      materie plastiche per l’edilizia, i prefabbricati di calcestruzzo,
i prodotti a base di asfalto e bitume, l’acciaio d’armatura, i
prodotti fucinati, il lavoro di rivestimento di metalli e la
meccanica, i cavi elettrici isolati e i rottami (di ferro). Prezzi
in ribasso sono stati invece rilevati per prodotti di campicoltura,
suini da macello, carne suina, carta, prodotti di carta e stampati.
Sono calati i prezzi anche per la maggior parte delle posizioni
dell’industria chimica (coloranti e pigmenti, materie plastiche in
forma primaria, pesticidi e altri prodotti per l’agricoltura,
vernici e pitture, prodotti farmaceutici, saponi, detersivi e
prodotti per la pulizia) nonché gli elementi in acciaio e in metalli
leggeri. Importazioni più care Nell’agosto 2005, l’indice dei prezzi
all’importazione calcolato dall’Ufficio federale di statistica ha
segnato una progressione dello 0,3 per cento rispetto al mese
precedente e ha raggiunto il livello di 102,7 punti (base maggio
2003 = 100). Rispetto all’anno precedente, il livello dei prezzi è
dell’1,4 per cento superiore. L’indice dei prezzi all’importazione
mostra l’evoluzione dei prezzi franco frontiera dei prodotti
importati. Sono stati osservati aumenti di prezzo rispetto al mese
precedente specialmente per petrolio (grezzo) e prodotti petroliferi
(benzina, cherosene, bitume puro). Più cari sono risultati anche gas
naturale, pesce e prodotti a base di pesce, tessili, carta,
prefabbricati di calcestruzzo, prodotti a base di asfalto e bitume,
varie posizioni dell'industria dell'acciaio (prodotti lunghi in
acciaio, acciaio d’armatura, acciaio legato), alluminio e rame
(inclusi i prodotti relativi) come pure altri prodotti metallici.
Prezzi in calo sono stati registrati principalmente per uva da
tavola, abbigliamento, ferro grezzo, prodotti piatti in acciaio,
tubi in acciaio, acciaio lavorato e mobili.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

Informazioni: Andreas Fankhauser, UST, Sezione prezzi, tel.: 032 713 63 07 Marcel Müller, UST, Sezione prezzi, Tel.: 032 713 61 57

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: