Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Sicurezza delle gallerie: la Svizzera può fare di più

Bern (ots) - Assieme ai club partner, il TCS ha realizzato un test delle gallerie stradali in Europa. Due dei tre tunnel elvetici presi in considerazione si trovano in coda alla classifica. Lo studio rileva comunque un miglioramento costante della sicurezza in tutte le gallerie del continente.

Periodicamente, il TCS e i suoi partner esaminano la sicurezza delle gallerie stradali in Europa. La scorsa estate, sono stati testati dieci tunnel in cinque paesi europei, di cui tre in Svizzera: Gubrist (ZH), Isla Bella (GR) e Schweizerhalle (BL).

Due gallerie hanno ottenuto la menzione "molto buono": Tauern in Austria e Roer in Olanda. Otto tunnel hanno conseguito il voto "buono": due in Germania, tre in Italia e la galleria di Schweizerhalle in Svizzera. Le gallerie di Isla Bella e del Gubrist chiudono questa classifica europea rispettivamente all'ultimo e al penultimo posto, ottenendo il voto "sufficiente".

Svizzera ultima in classifica Nonostante un voto migliore rispetto all'ultimo test effettuato nel 2000, l'infrastruttura di Isla Bella si è piazzata all'ultimo posto della classifica. I miglioramenti non compensano le numerose lacune riscontrate che costituiscono un pericolo per gli utenti. Infatti, questo tunnel bidirezionale a un solo tubo non dispone di uscite di sicurezza, a parte i due portali d'accesso. È inoltre sprovvisto di altoparlanti per impartire istruzioni in caso d'incidente. Miglioramenti dal profilo della sicurezza sono previsti entro il 2020.

La galleria del Gubrist ha perso la menzione "buono" ottenuta nel 2002 ed è ora soltanto "sufficiente". Questo tunnel, percorribile a 100 km/h, è penalizzato da un traffico sovente congestionato, nonché dall'assenza di corsie d'emergenza.

Il terzo tunnel, ubicato a Schweizerhalle, ha ottenuto il voto "buono". Questa galleria, percorsa ogni giorno mediamente da oltre 125'000 veicoli e situata nei pressi di industrie chimiche, è dotata di un dispositivo antincendio e di uscite di sicurezza. Tuttavia, mancano gli altoparlanti e non vi è corsia d'emergenza.

Dei miglioramenti costanti Lo studio mette in evidenza un miglioramento generale della sicurezza nei tunnel europei. I risultati elevati conseguiti dalle gallerie prese in considerazione dal test attestano la buona volontà dei loro responsabili, come nel caso della galleria di Tauern. Dopo l'incidente del 1999, questo tunnel è stato migliorato costantemente e quest'anno ha ottenuto la menzione di galleria più sicura. Anche il livello di sicurezza dei tunnel italiani oggetto del test, così come di quelli tedeschi e olandesi, è elevato. Secondo gli esperti, entro il 2019 le gallerie stradali europee dovrebbero aver raggiunto un buon livello di sicurezza.

Metodo del test Gli esperti di questo test hanno visitato e valutato i dieci tunnel servendosi di criteri suddivisi in otto categorie distinte, ognuna delle quali ponderata a seconda della sua importanza. In quest'ottica, sono stati testati la concezione della galleria, l'illuminazione e l'approvvigionamento energetico, il traffico e la sorveglianza dello stesso, la comunicazione, le uscite di sicurezza, la protezione contro gli incendi, la ventilazione e la gestione in caso di crisi.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.

I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

I risultati complessivi dell'analisi possono essere scaricati
all'indirizzo www.pressetcs.ch.



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: