Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Test TCS: navigatori per camper, necessari miglioramenti

Bern (ots) - A prima vista, i navigatori per camper non si distinguono dai normali apparecchi. Però, nella pianificazione del percorso, questi apparecchi dovrebbero prendere in considerazione i dati riguardanti le dimensioni e il peso del veicolo inseriti manualmente. Il TCS ha esaminato, dal punto di vista pratico, 5 PNA (Portable Navigation Assistants) dotati di un software specifico per camper. Nessuno dei modelli testati ha convinto completamente.

La funzione più importante dei navigatori per camper consiste nella possibilità di inserire i dati esatti del veicolo e dell'eventuale rimorchio (dimensioni e peso) al fine di pianificare l'itinerario il più possibile adatto ed esente da pericoli. Per la sicurezza, è importante che mezzi di grandi dimensioni e pesanti rimorchi raggiungano la loro destinazione evitando sottopassaggi troppo bassi, strettoie, ripide salite e altre situazioni rischiose.

Punto fondamentale: la pianificazione del percorso

Solo il modello prodotto da Becker ha ricevuto la menzione "molto raccomandato". Il vincitore del test ha superato i punti critici convincendo, unico neo: l'apparecchio non informa il conducente sui cambiamenti di percorso. Con poche eccezioni, anche il prodotto di Garmin ha fornito risultati adeguati per i tragitti alternativi per tutti i veicoli. Tra i fattori positivi, Garmin indica chiaramente, e in anticipo, le tratte critiche presenti sulla strada, anche quando non è stato programmato un tragitto.

Frequenti difetti nell'hardware (schermo e supporto)

L'apparecchio di navigazione della Snooper è stato sviluppato proprio per i camper. Ha una pratica guida dei campeggi, con numerose destinazioni e utili informazioni supplementari. Tuttavia, l'hardware, il suono, la dizione e la pianificazione di percorsi alternativi, hanno palesato lacune. L'apparecchio di A-rival dispone di un'ampia banca dati sui campeggi, ma ha sollevato critiche sia sull'hardware, sia sui comandi e non ha convinto nel test di navigazione. Nella fattispecie, A-rival ha riconosciuto i punti critici, avvisando anche il guidatore, ma non ha indicato un percorso alternativo. Il navigatore della Navgear, ha denotato debolezze nell'hardware, nel suono, nella dizione, per i lunghi tempi di collegamento e di reazione. Inoltre, per Navgear e A-rival è necessario installare delle antenne TMC per la ricezione delle informazioni sul traffico.

Lacune nell'offerta

I migliori apparecchi del test hanno dimostrato che è possibile viaggiare in camper evitando i punti difficili. Tuttavia, se il materiale cartografico contiene errori o se l'apparecchio non è in grado di tener conto degli inconvenienti provocati dall'eccessiva voluminosità del veicolo o del rimorchio, possono verificarsi situazioni spiacevoli. Fatto rilevante: i navigatori, dotati di utili banche dati sui campeggi, hanno ottenuto in media giudizi peggiori rispetto ai migliori che offrono solo poche utili informazioni supplementari. Sussiste quindi una lacuna nell'offerta: mancano apparecchi in grado di offrire un'ottima navigazione con ampie informazioni sui campeggi.   L'uso intelligente, aumenta la sicurezza

Oltre alla comodità delle varie funzioni dei PNA, va considerato anche l'aspetto della sicurezza: le manipolazioni eseguite durante la guida, distraggono il conducente e fanno aumentare il pericolo d'incidente. È tuttavia permesso gettare occasionalmente uno sguardo agli strumenti di bordo e al display. L'esperienza dimostra che molti conducenti, dopo una breve fase di ambientamento, si fidano soprattutto delle indicazioni, solitamente esaustive, date a voce. I sistemi di navigazione incrementano la sicurezza nei viaggi attraverso luoghi sconosciuti, perché avvisano per tempo il conducente sui cambiamenti di corsia e di direzione, permettendogli così di concentrarsi unicamente sul traffico.

Consigli del TCS

- La posa del navigatore o del cellulare in mezzo al parabrezza è vietata. È tollerata nella parte superiore o inferiore dello stesso, a condizione che non limiti il campo visivo del conducente - Il TCS consiglia, nel caso di parcheggio all'esterno, di togliere dalla plancia gli apparecchi di navigazione portatili, sia per proteggerli dal sole e dal calore, sia dai ladri - Prima dell'acquisto, chiedere se l'antenna per la captazione delle informazioni TMC sulle condizioni del traffico è integrata nel cavo d'alimentazione 12 volt. Così si risparmia l'installazione di un cavo esterno, applicato al parabrezza mediante ventose. - Non sistemare alcun apparecchio nel settore di attivazione dell'airbag. - I sistemi di navigazione indicano la velocità in modo più preciso del tachimetro. Grazie a ciò, si può viaggiare con maggiore precisione a 120 km/h, regolare il tempomat a 80 km/h in caso di cantieri autostradali e a 100 km/h prima di una galleria. - Invece di fissare l'antenna alla plancia con l'apposito supporto o al parabrezza mediante ventose, Garmin offre dei fissaggi con tappetino antiscivolo. Per apparecchi di altri produttori sono disponibili supporti universali presso www.pearl.ch. Nel caso che lo stesso apparecchio di navigazione sia utilizzato in più veicoli, sono pratici i supporti simili a un "sacco di sabbia", a patto che la forma della plancia si presti a tale scopo. - Nel caso di azioni a prezzo vantaggioso o svendita di vecchi modelli, il materiale cartografico è sovente superato. Prima dell'acquisto bisogna informarsi se sono ottenibili gli aggiornamenti.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: