Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Test del TCS: montaggio di seggiolini a bordo delle auto familiari - Risultato positivo per le vetture voluminose

    Bern (ots) - Le famiglie numerose hanno bisogno di automobili che possono essere facilmente equipaggiate con seggiolini per bambini. A tale proposito, il TCS ha preso in esame nove vetture con un prezzo inferiore a 45 mila franchi. Particolare attenzione è stata data alla facilità d'installazione dei seggiolini. Risultato: alcuni dettagli possono essere ancora migliorati.

    Dopo il test eseguito nel giugno scorso, il TCS ha messo nuovamente alla prova nove auto familiari; si tratta di modelli che hanno riscontrato un certo successo di vendita con un prezzo inferiore ai 45'000 franchi. Scopo dell'esperimento: identificare quanti seggiolini possono essere montati su ogni singola vettura, verificando anche il comfort per i bambini. Gli esperti del TCS hanno quindi eseguito test riguardanti l'installazione dei seggiolini, verificando nel contempo la chiarezza delle istruzioni d'uso delle singole automobili.

    Risultati divergenti È vero che, conformemente alle prescrizioni, nella maggior parte delle vetture esaminate possono essere trasportati da tre fino a quattro bambini. Tuttavia, a causa di istruzioni d'uso contraddittorie, cinture di sicurezza troppo corte oppure, come accaduto in alcuni casi, per la difficoltà di accedere ai punti di ancoraggio Isofix e Top-Tether, alcuni modelli mettono a dura prova i genitori al momento dell'installazione dei seggiolini.

    Trasporto bambini sul sedile del passeggero: adatto con riserve Benché il sedile del passeggero non sia stato pensato in primo luogo per trasportare bambini, nella maggior parte delle vetture sottoposte a test è possibile sistemarvi un seggiolino. Ciò può essere utile per trasporti collettivi.. Solo nel caso dell'Opel Meriva è vietato montare sul sedile del passeggero seggiolini destinati a bambini già grandicelli.

    Sebbene sia permesso trasportare bambini sul sedie del passeggero, di regola il TCS raccomanda di assicurarli sui sedili posteriori. Si richiede inoltre particolare prudenza nell'uso di seggiolini posizionati sul sedile anteriore per il trasporto nel senso contrario a quello di marcia: in questo caso va assolutamente disattivato l'airbag frontale.

    Seggiolini sui sedili posteriori: dettagli da rispettare In generale, i bambini vengono sistemati sui sedili esterni della seconda fila. Per questo, il montaggio di diversi seggiolini non dovrebbe creare problemi. Ciò vale per la maggior parte dei veicoli esaminati. Risultati positivi sono stati ottenuti dall'Opel Meriva come anche dalla Citroën C8, nonché dal modello - molto simile per struttura - Fiat Ulysse e dalle vetture gemelle Seat Alhambra e VW Sharan. A causa della particolare costruzione delle porte, l'accesso ai sedili risulta facilitato. Sorprendono invece, e ciò è particolarmente increscioso nell'uso quotidiano, le difficoltà riscontrate nell'accedere agli ancoraggi Isofix nei modelli Toyota e Opel. Tranne che nei modelli Seat Alhambra, VW Sharan e Toyota Auris, per tutte le altre automobili testate l'uso degli ancoraggi Top-Tether è risultato difficoltoso. La Skoda Octavia - fino al modello 2010 - e la Citroën C8 non offrono nemmeno la possibilità di fissare iseggiolini con questa cintura supplementare. Il modello 2011 della Skoda Octavia presenta invece punti di ancoraggio Top Tether di serie facilmente raggiungibili, a condizione che venga tolta la copertura del bagagliaio.

    Contrariamente al test dell'anno scorso, nessun giudizio negativo è stato espresso in merito alla lunghezza delle cinture. Nondimeno, quelle montate sui sedili posteriori esterni dell' Opel Meriva e della Toyota Auris sono appena sufficienti. Ciò è vero soprattutto quando deve essere fissato un seggiolino nel senso contrario a quello di marcia, come ad esempio un guscio per neonati.

    Tre seggiolini sul sedile posteriore? Dopo aver letto le voluminose istruzioni d'uso dei vari veicoli si costata che, in principio,  il montaggio di tre seggiolini sul sedile posteriore è possibile, nonché permesso dai costruttori. Tutti i veicoli esaminati ottemperano alle disposizioni sulla larghezza minima indispensabile per l'ancoraggio di tre rialzi (senza schienale), cosicché è possibile trasportare fino a 4 bambini. Anche nel caso di un utilizzo di seggiolini più larghi, i modelli Citroën, Fiat, Seat, VW Sharan e, con qualche limitazione VW Touran, dispongono di spazio a sufficienza.

    Una terza fila di sedili disponibile di serie non è prevista per le vetture sottoposte al test. Pagando un supplemento, la Citroën, la Seat e i due modelli VW possono essere equipaggiati con ulteriori sedili, oppure quest'ultimi sono integrati in varianti più care. Per il Fiat Ulysse esiste anche una variante con 7-8 posti, ma la vendita di questo modello è stata da poco interrotta. Una particolarità è rappresentata dai seggiolini integrati della VW Sharan e della Seat - concepiti per i posti esterni della seconda fila - che possono essere forniti dietro pagamento di un sovrapprezzo. Ciò può essere un vantaggio per chi utilizza l'auto per trasporti variati, come i tassisti.

    Conclusione Benché i test abbiano dato risultati perlopiù positivi, il TCS si appella di nuovo ai costruttori affinché producano automobili sempre più adatte alle esigenze delle famiglie. Ci fa in ogni caso piacere che le nostre obiezioni vengano prese sul serio, come dimostrano i nuovi punti di ancoraggio Top Tether presenti sulla Skoda Octavia.

    *****

    Regolamentazione su seggiolini per bambini: osservazione importante In vigore dal 1° aprile 2010, la nuova ordinanza sui seggiolini impone a chi trasporta bambini in macchina nuove norme di sicurezza ed esigenze supplementari. A partire dalla data citata, tutti i bambini fino ai 12 anni o di una statura inferiore a 150 cm devono obbligatoriamente essere sistemati in un seggiolino speciale o su un dispositivo che rialza la loro posizione.  Tutto ciò costituisce un valido motivo per il TCS per riesaminare nove automobili, onde verificare l'installazione dei seggiolini.

    Consigli del TCS A chiunque sia alla ricerca della vettura familiare ideale, capace di accogliere più di due seggiolini senza problemi, può essere d'aiuto questa regola generale: se il veicolo è piuttosto alto, è probabile che si possano installare tre seggiolini sul sedile posteriore. Prima dell'acquisto bisogna essere in chiaro sui propri bisogni; si consiglia inoltre un giro di prova con i bambini. Le istruzioni d'uso del veicolo e dei seggiolini contengono inoltre informazioni utili. Solo così si ha la certezza che l'auto da sogno per le proprie necessità è anche quella veramente adatta per tutta la famiglia.

    Infoguida "Seggiolini auto 2010" L'ultima edizione dell'infoguida "Seggiolini auto 2010" propone numerose informazioni sulla sicurezza dei bambini a bordo dei veicoli, consigli per l'acquisto, come pure l'esito dell'ultimo test sui seggiolini. È frutto di una collaborazione tra il Touring Club Svizzero (TCS) e l'Ufficio di prevenzione degli infortuni (upi). Quest'opuscolo può essere ordinato gratuitamente su www.infotechtcs.ch. È pure disponibile presso l'upi a Berna. Per ulteriori informazioni sull'ultimo test relativo ai seggiolini auto, basta cliccare  www.seggiolini-auto.tcs.ch.

Contatto: Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80, rgazzola@tcs.ch Toni Keller, responsabile Tecnica  & Economia del TCS, 041 267 18 36, akeller@tcs.ch

I risultati dettagliati possono essere consultati all'indirizzo www.pressetcs.ch

Il TCS è su Flickr! Le fotos possono essere scaricate da   www.flickr.com/photos/touring_club/collections



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: