Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

L'importanza di vedere ed essere visto!

    Bern (ots) - In occasione della "Quarta giornata nazionale della luce" del 25 novembre prossimo, il TCS lancia durante la campagna di prevenzione "essere visiti e vedere bene" in collaborazione con le polizie, le sezioni cantonali e le centrali tecniche del TCS. Gli automobilisti potranno sottoporsi a un test della vista e far controllare i fari del loro veicolo.

    Vedere bene... Nel 2009, le statistiche dei test della vista organizzati dal TCS hanno dimostrato che il 14% degli utenti della strada (automobilisti, motociclisti e ciclisti) - addirittura il 16% a partire dai 50 anni - presentano una capacità visiva insufficiente per la guida. Dato che la facoltà visiva è un fatto soggettivo che dipende dalla valutazione di ciascuno, è difficile quantificare di persona un calo delle proprie capacità visive. Per questo motivo, nell'ambito di questa azione preventiva il TCS offre agli automobilisti, con la collaborazione degli ottici, un buono per un esame gratuito della vista.

    ...ed essere visto Circolare di giorno con i fari accesi contribuisce a migliorare la sicurezza stradale. Studi realizzati all'estero lo dimostrano in modo inequivocabile e da anni il TCS raccomanda di circolare con i fari accesi. Infatti, la percezione frontale dei veicoli risulta sensibilmente migliorata, ciò che agevola la valutazione della distanza e della velocità della vettura che si sta avvicinando. Inoltre, la maggioranza dei paesi che ci circondano hanno introdotto un obbligo oppure una raccomandazione in questo senso (vedi la cartina europea allegata). In Svizzera, le cifre dell'Ufficio prevenzione infortuni (upi) mostrano che il 53% delle automobili circola già oggi con i fari accesi di giorno, contro soltanto l'11% nel 2001.

    In alcuni cantoni, le polizie e i pattugliatori del TCS procedono sulle strade, nel mese di novembre, a una campagna preventiva. Negli altri cantoni, gli automobilisti possono recarsi direttamente nei centri tecnici del TCS per far controllare i loro veicoli.

    Consigli e particolari della campagna "essere visiti e vedere bene" possono essere consultati sul sito www.tcs.ch sotto la rubrica "Sicurezza".

    Altre informazioni sono disponibili sul sito internet www.tagdeslichts.ch.

    *****

    3 domande a Jean-Marc Thévenaz, capo della sicurezza stradale del TCS

    Gli automobilisti che non accendono i fari di giorno giustificano sovente questo loro atteggiamento con il costo supplementare provocato dal consumo di benzina. È vero tutto ciò? Si tratta di un falso problema, poiché l'utilizzo dei fari di giorno ha poca incidenza sul consumo complessivo di carburante del veicolo. Infatti, il consumo aumenta soltanto tra lo 0,2% e il 2%. Tutto ciò è trascurabile se paragonato all'impiego del climatizzatore, che provoca un maggior consumo medio tra il 4% e l'8%, addirittura fino al 20% per le vetture di piccola cilindrata. Inoltre, per ridurre il consumo è di gran lunga più utile impiegare la tecnica di guida Eco-Drive®, dato che il potenziale di risparmio oscilla attorno al 15%.

    Non sarebbe più semplice introdurre l'obbligo di accendere i fari di giorno? La legge svizzera raccomanda di viaggiare di giorno con i fari accesi. Il TCS sostiene questo principio della raccomandazione e si oppone ad un obbligo imperativo. In ogni caso, questo problema si risolverà da solo, dato che una direttiva europea impone ai costruttori di auto, a partire dal febbraio 2011, di produrre automobili con fari diurni che si accendono automaticamente. Dall'agosto 2012, poi, quest'obbligo sarà valido per tutti i veicoli motorizzati. È dunque lecito prevedere che, tra 7 o 10 anni, praticamente ogni veicolo a motore viaggerà di giorno con le luci accese. Tuttavia, il progetto di sicurezza stradale Via Sicura, recentemente trasmesso dal Consiglio federale al parlamento, prevede l'obbligo di viaggiare con i fari accesi di giorno. Attendiamo dunque la decisione finale delle Camere federali.

    Questa pratica non mette in pericolo i motociclisti che fanno affidamento appunto sui loro fari per migliorare la loro visibilità nel traffico? È vero che i motociclisti non sono visibili nel traffico alla pari degli altri utenti. Inoltre, occorre pure considerare che i centauri distinguono meglio i veicoli con fari accesi. Tuttavia, il vantaggio è più grande in particolare per i bambini e le persone anziane, che potranno meglio valutare la distanza dei veicoli e la loro velocità. Migliorando la visibilità di tutti gli utenti della strada, s'incrementa la sicurezza stradale di tutti.

Contatto: Contatti per i media Moreno Volpi, portavoce del TCS, 022 417 27 16, 078 707 71 28, mvolpi@tcs.ch Jean-Marc Thévenaz, capo della sicurezza stradale TCS, 022 417 23 80, jthevenaz@tcs.ch Il TCS è su Flickr! Le nostre foto sono scaricabili all'indirizzo www.flickr.com/photos/touring_club/collections



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: