Alle Meldungen
Abonnieren
Abonnieren Sie alle Meldungen von Raiffeisen Jubiläumsstiftung

11.02.2019 – 10:00

Raiffeisen Jubiläumsstiftung

La Fondazione del centenario Raiffeisen sostiene il progetto di dialogo contro l'odio

San Gallo (ots)

La Fondazione del centenario Raiffeisen sostiene il progetto di dialogo «Stop Hate Speech» (contro i messaggi d'odio su Internet) di alliance f, l'Alleanza delle società femminili svizzere, insieme al fondo di sostegno Engagement Migros. «Stop Hate Speech» è stato scelto tra 50 progetti, ricevuti nel quadro del primo bando di concorso. A favore del progetto ha deposto soprattutto il fatto che, nella lotta contro l'«hate speech», si è utilizzato il metodo più innovativo al mondo e che è coinvolta tutta la Svizzera.

Scegliendo lo slogan «Orientamento e fiducia nell'era digitale», la Fondazione del centenario Raiffeisen aveva invitato a presentare dei progetti di pubblica utilità, atti a promuovere un dialogo costruttivo a livello svizzero tra diversi gruppi di società, sia online che offline. Il progetto «Stop Hate Speech» si impegna a combattere gli atteggiamenti ostili su Internet che fin troppo spesso prendono di mira donne e ragazze. La direttrice venticinquenne Sophie Achermann, che intende promuovere il dialogo sulle piattaforme online e contribuire così a rafforzare la democrazia, ha dichiarato: «I giovani hanno bisogno di esempi positivi in rete. Al tempo stesso, l'effetto positivo della digitalizzazione per l'economia non deve essere messo in discussione. Le piattaforme di dialogo su Internet e i media sociali devono essere fruibili per tutti.»

Il fenomeno globale dei messaggi d'odio su Internet è affrontato da alliance f con una strategia locale: «Il problema generato dalla tecnologia non può essere combattuto solo con la tecnica. Le persone non sono tuttavia in grado di risolvere il problema da sole. Siamo quindi convinte che siano necessari entrambi i fattori: l'essere umano e la tecnica.» Gli algoritmi si occupano di identificare i messaggi d'odio in rete. La qualità dell'apprendimento digitale automatico viene migliorata dalle valutazioni dei volontari impegnati. Per mezzo di «counter speech» (contro-messaggi), questi volontari cercano di «coprire» e limitare i messaggi d'odio, ad esempio segnalando con gentilezza agli autori di commenti odiosi quali sono le espressioni inopportune.

Il Consiglio di fondazione è unanime e convinto

Il progetto di alliance f ha convinto il Consiglio di fondazione della Fondazione del centenario Raiffeisen, in quanto tratta un tema socialmente rilevante e ha una grande forza trascinante. Sono da rilevare soprattutto due aspetti: il coinvolgimento dei mezzi di comunicazione in ragione delle loro offerte di commenti online e la collaborazione con gli enti di consulenza delle vittime, maschili o femminili. Una statistica sull'andamento del progetto sarà pubblicata ogni sei mesi. «Stop Hate Speech» è riuscito inoltre ad assicurarsi il sostegno di vari Cantoni e città in qualità di partner. Grazie alla Fondazione del centenario Raiffeisen, il finanziamento è garantito pienamente e il progetto può essere ora lanciato.

Al primo bando di concorso per i progetti di dialogo ispirati dallo slogan «Orientamento e fiducia nell'era digitale» sono state presentate nel complesso 50 domande; la Fondazione del centenario Raiffeisen ha invitato cinque richiedenti a presentarsi. Il prossimo bando di concorso per i progetti di dialogo della Fondazione del centenario Raiffeisen verrà pubblicato a partire dal luglio 2019 sul sito www.fondazioneraiffeisen.ch.

In seguito al lavoro della giuria, il vicepresidente del Consiglio di fondazione Hilmar Gernet ha congedato i consiglieri di fondazione di lungo corso Sonja A. Buholzer, Alexandre Bula, Camilla Ghiringhelli e Marie-Françoise Perruchoud-Massy. Il presidente della fondazione designato è l'attuale presidente del consiglio di amministrazione di Raiffeisen Svizzera, Guy Lachappelle.

Maggiori informazioni: www.fondazioneraiffeisen.ch e www.stophatespeech.ch

Fondazione del centenario Raiffeisen: impegnata per la società

La Fondazione del centenario Raiffeisen è stata fondata all'inizio del nuovo millennio in occasione del 100° anno di vita delle banche Raiffeisen svizzere quale regalo e ringraziamento per la popolazione. Lo scopo della fondazione consiste nel sostegno di progetti di pubblica utilità, che presentano un beneficio concreto per la popolazione svizzera.

Dal 2017, la Fondazione del centenario Raiffeisen si concentra quale fondazione operativa sulla promozione del dialogo costruttivo tra diversi elementi della società. Al centro dell'attenzione si trovano le tematiche che la fondazione ritiene essere importanti per il futuro della Svizzera. Con i progetti di dialogo, la Fondazione del centenario contribuisce alla cultura del dialogo cooperativo di Raiffeisen nella società. Nella scelta dei temi e nella valutazione delle domande, il Consiglio di fondazione si orienta ai valori di Raiffeisen - «vicinanza», «sostenibilità», «credibilità» e «imprenditorialità».

alliance f, l'Alleanza delle società femminili svizzere

L'alliance f, la federazione interpartitica delle società femminili svizzere a difesa degli interessi delle donne in Svizzera, promuove da ben 118 anni la parità di diritti tra donne e uomini nell'economia, nella società e nella politica. In collaborazione con organizzazioni partner e fondazioni, alliance f realizza progetti che rispondono alle sfide attuali e rinforzano gli obbiettivi della federazione in maniera duratura ed efficace.

Contatto:

Simon Reber
Segretario, Fondazione del centenario Raiffeisen
Raiffeisenplatz 4
9001 San Gallo

simon.reber@raiffeisen.ch
071 424 12 01