BB Biotech AG

DGAP-Adhoc: BB BIOTECH AG: Vento in poppa per gli investitori in azioni biotech


DGAP-Ad-hoc: BB BIOTECH AG / Parola (s): Risultato semestrale
BB BIOTECH AG: Vento in poppa per gli investitori in azioni biotech

21.07.2017 / 07:00 CET/CEST
Comunicazione delle informazioni privilegiate ai sensi dell'Art. 17 MAR,
trasmesse da DGAP - un servizio di EQS Group AG.
L'emittente è responsabile del contenuto del comunicato.

--------------------------------------------------------------------------------
Comunicato stampa del 21 luglio 2017

Rapporto intermedio di BB Biotech AG al 30 giugno 2017

Vento in poppa per gli investitori in azioni biotech

I dati semestrali confermano che BB Biotech è tornata a imboccare un solido
trend di crescita

Nel secondo trimestre, l'azione di BB Biotech AG ha messo a segno un rendimento
complessivo del 4.2% in CHF, 1.6% in EUR e 9.0% in USD. Il valore intrinseco
(NAV) è cresciuto del 3.2% in CHF, con un conseguente utile trimestrale di CHF
103 milioni, a fronte di un utile di CHF 36 milioni nello stesso periodo
dell'anno precedente. Mentre il primo semestre 2016 si era concluso con una
perdita di bilancio, BB Biotech può archiviare i primi sei mesi del 2017 con un
utile netto di CHF 478 milioni. Con l'acquisizione di Actelion da parte di
Johnson & Johnson si è chiuso uno degli investimenti di maggior successo di BB
Biotech. Questo investimento ha infatti apportato alla società di partecipazione
utili cumulati a lungo termine per oltre CHF 750 milioni. Grazie all'afflusso di
liquidità riveniente da questa operazione, BB Biotech ha potuto incrementare le
proprie partecipazioni in Alexion, Alder, Avexis, Esperion, Halozyme,
Intra-Cellular, Neurocrine Biosciences e Radius Health. Sul lato operativo sono
stati registrati numerosi risultati positivi, mentre il versante della politica
sanitaria continua a essere dominato da un clima di incertezza, soprattutto
negli USA. L'esito del dibattito in seno al Congresso degli Stati Uniti circa la
riforma sanitaria voluta da Trump resta indefinito. Di conseguenza, non è
possibile escludere fasi temporanee di maggiore volatilità.

Nel secondo trimestre del 2017 le azioni del settore sanitario hanno
sovraperformato i principali indici azionari, con l'MSCI Healthcare Index che ha
guadagnato il 7.1% in USD e il Nasdaq Biotechnology Index in progresso del 5.9%
in USD. I rendimenti in valuta locale dei più ampi indici azionari sono stati
altrettanto positivi e si collocano in un range compreso tra il 1.2% per l'Euro
Stoxx 600 (in EUR), il 3.1% per lo S&P 500 (in USD) e il +5.1% per lo Swiss
Performance Index SPI (in CHF).

Nel periodo in questione i mercati azionari hanno risentito delle variazioni
valutarie associate alle mutate prospettive politiche ed economiche. La Federal
Reserve statunitense è infatti intervenuta sui tassi d'interesse, il panorama
politico europeo si è stabilizzato con le elezioni in Francia e le implicazioni
della Brexit (adesso definita "Brexodus") hanno iniziato a essere metabolizzate.
Questi e altri fattori hanno sospinto il dollaro USA al ribasso di oltre il 6%
contro l'euro e di oltre il 4% contro il franco svizzero, mentre la sterlina si
è rafforzata soltanto in misura modesta nel secondo trimestre 2017.

Le azioni nel settore sanitario, incluse quelle del comparto farmaceutico, sono
apparse ben sostenute dai fondamentali societari, ma anche dalle costanti voci
circa il potenziale della legislazione sanitaria "abroga e sostituisci" negli
USA - con un ennesimo differimento in quanto il Senato non è riuscito a portare
avanti l'ultimo disegno di legge repubblicano. Man mano che prosegue questa
situazione, sembra finora trovare fondamento la previsione di BB Biotech secondo
cui i cambiamenti alla politica di pricing dei farmaci negli USA saranno in
fondo di tipo più evolutivo che rivoluzionario.

Performance di BB Biotech nel Q2 2017 e H1 2017
Il rendimento totale dell'azione BB Biotech nel secondo trimestre 2017 è stato
del 4.2% in CHF, 1.6% in EUR e 9.0% in USD, riflettendo così le fluttuazioni
valutarie a breve termine. Il NAV è invece cresciuto del 3.2% in CHF, 0.7% in
EUR e 8.0% in USD. Di conseguenza, l'utile netto per il secondo trimestre è
ammontato a CHF 103 milioni, a fronte dei CHF 36 milioni per lo stesso periodo
nel 2016.

Il rendimento totale per l'azione BB Biotech nel primo semestre è stato del
12.2% in CHF, +8.8% in EUR e 19.4% in USD, mentre il rendimento totale del NAV è
stato del 16.1% in CHF, 13.1% in EUR e 23.5% in USD. L'utile netto del primo
semestre è stato quindi pari a CHF 478 milioni, a fronte della perdita di CHF 1
170 milioni registrata nei primi sei mesi del 2016.

Il livello d'investimento di BB Biotech, pari al 106.8% a inizio anno e al
109.5% alla fine del primo trimestre, è sceso a un 100.1% senza leva finanziaria
alla fine del Q2 2017.

Questi dati finanziari dimostrano che le sfide di inizio 2016 sono state
pienamente superate e che l'azienda è tornata con decisione sulla propria
traiettoria di crescita.

Il portafoglio di BB Biotech ha raggiunto importanti pietre miliari
A seguito dell'annuncio ufficiale dell'offerta di acquisto lanciata da Johnson &
Johnson su Actelion a gennaio 2017, il prezzo dell'azione di quest'ultima è
subito schizzato in prossimità del livello dell'OPA, pari a USD 280 per azione
durante l'intero Q2. Il perfezionamento dell'operazione a metà giugno 2017 non
ha quindi aggiunto molto alla performance del portafoglio nel Q2, anche se la
posizione di liquidità ne è uscita rafforzata in misura significativa. Inoltre
le azioni Idorsia, distribuite ai vecchi azionisti Actelion come dividendo in
natura, hanno evidenziato un inizio promettente, debuttando con il piede giusto
sulla borsa svizzera. Actelion può essere considerata un successo decisivo per
BB Biotech. Nell'arco dell'intero investimento su questo titolo, BB Biotech ha
infatti conseguito utili cumulati a lungo termine per oltre CHF 750 milioni. In
prospettiva futura, il team d'investimento può usare la dovuta pazienza
nell'attesa di ulteriori probabili attività di fusione e acquisizione (M&A)
all'interno del settore delle biotecnologie.

Il settore biotech ha continuato a introdurre nuovi e importanti prodotti sul
mercato statunitense. Nel complesso, nei primi sei mesi del 2017, sono stati
approvati 23 nuovi farmaci, arrivando quindi già a superare il numero totale
delle omologazioni registrate nel 2016 - un anno in realtà piuttosto abulico.
All'interno del portafoglio di BB Biotech, nel secondo trimestre del 2017 una
serie di interessanti prodotti di primo piano ha fatto il proprio esordio sul
mercato statunitense:
Tymlos (abaloparatide) di Radius Health, un analogo del peptide correlato
all'ormone paratiroideo umano specifico per la terapia dell'osteoporosi nelle
donne in età post-menopausale con un elevato rischio di fratturaIngrezza
(valbenazine) di Neurocrine Biosciences, un inibitore della VMAT2 specifico per
la terapia della discinesia tardivaZejula (niraparib) di Tesaro, un inibitore
della poli ADP-ribosio polimerasi, specifico per il trattamento del cancro
ovarico ricorrenteKevzara (sarilumab) di Regeneron, un anticorpo che interagisce
con il recettore dell'interleuchina-6, specifico per la terapia dell'artrite
reumatoide in fase attiva da moderata a grave
Olumiant (baracitinib) di Eli Lilly/Incyte, l'inibitore della JAK sviluppato per
il trattamento dell'artrite reumatoide, ha ricevuto un'inattesa lettera di
risposta di tenore negativo da parte della FDA. Eli Lilly ha comunicato la
propria intenzione di collaborare con i funzionari della FDA per vagliare le
opzioni future, che, secondo quanto indicato, spaziano dalla nuova presentazione
di una richiesta di autorizzazione di nuovo farmaco (NDA) fino alla conduzione
di studi clinici aggiuntivi. Nel frattempo, Olumiant è stato approvato
dall'Agenzia Europea per i Medicinali e dal ministero della salute, del lavoro e
del welfare giapponese.

Negli USA i prodotti recentemente approvati hanno fatto registrare debutti
promettenti sul mercato. Biogen Idec, partner commerciale per Spinraza
(Nusinersen) di Ionis, ha comunicato vendite per USD 47 milioni nel primo
trimestre dopo il lancio. Anche Dupixent (Dupilumab) di Regeneron, approvato nel
primo trimestre 2017, ha evidenziato solidi riscontri commerciali nei primi tre
mesi di distribuzione sulla base dei dati di prescrizione negli USA.

I risultati degli studi clinici continuano a influenzare le valutazioni delle
società a piccola e media capitalizzazione presenti nel portafoglio di BB
Biotech. Ionis ha annunciato risultati positivi da uno studio clinico di Fase
III su Inotersen (IONIS-TTRRX) nei pazienti affetti da polineuropatia amiloide
familiare (FAP). Inotersen ha evidenziato effetti favorevoli per quanto concerne
sia la scala modificata del Neuropathy Impairment Score (NIS), sia il
questionario sulla qualità di vita. Questi risultati hanno messo le ali al
prezzo dell'azione di Ionis. Il flusso di notizie positive ha sospinto al rialzo
le quotazioni di Alnylam (di cui è attesa la pubblicazione di dati da uno studio
di Fase III per l'impiego di Patisiran nella terapia dell'amiloidosi ATTR
ereditaria), in quanto gli investitori prevedono un successo per il programma
Patisiran. Sebbene BB Biotech attenda con interesse tali dati, alcuni
investitori sembrano ipotizzare per Patisiran un migliore profilo di gestione
degli eventi negativi rispetto al prodotto concorrente Inotersen.

Celgene ha annunciato risultati positivi di Fase III per Ozanimod nei pazienti
affetti da sclerosi multipla recidivante. Ozanimod, un modulatore selettivo dei
recettori 1 e 5 della sfingosina-1-fosfato (S1P1/5) ha evidenziato un tasso
annuale di ricaduta più basso rispetto all'interferone beta-1a (Avonex). Celgene
intende presentare alla FDA statunitense una richiesta di autorizzazione di
nuovo farmaco entro la fine del 2017.

Alder ha pubblicato dati iniziali di Fase III per eptinezumab, il suo anticorpo
monoclonale inibitore del CGRP, specifico per la prevenzione dell'emicrania
episodica frequente. Sebbene lo studio abbia raggiunto il proprio endpoint
primario, l'attenzione degli investitori si è concentrata sull'entità degli
effetti collaterali riscontrati per i dosaggi più alti nei test clinici sul
farmaco, giungendo alla conclusione che i risultati ottenuti non sono
all'altezza di quelli dei concorrenti. Alla luce dell'esigenza di Alder di
ottenere capitali freschi, questo raffronto di dati ha impresso al prezzo della
relativa azione una forte spinta ribassista.

Il miglioramento registrato sui mercati dei capitali ha conferito nuovo slancio
alle attività di raccolta fondi nelle partecipazioni a piccola e media
capitalizzazione. Nel corso del secondo trimestre, sei delle società presenti
nel portafoglio di BB Biotech (Neurocrine, Alnylam, Agios, Avexis, Halozyme e
Macrogenics) hanno infatti raccolto nuovi capitali di rischio per un totale di
circa USD 1.6 miliardi, a dimostrazione sia di quanto il mercato dei capitali
sia convinto circa le prospettive future del settore biotech, sia dell'ottimismo
di BB Biotech nei confronti di queste società promettenti.

Variazioni nella composizione del portafoglio
Grazie soprattutto alla liquidità derivante dall'acquisizione di Actelion da
parte di Johnson & Johnson, nel secondo trimestre 2017 la rotazione di
portafoglio è stata, su livelli nettamente superiori alla media dello scorso
anno. Escludendo la variazione pari a oltre l'8% imputabile alla sola Actelion,
gli adeguamenti al portafoglio per le posizioni restanti sono stati in linea con
i primi tre mesi dell'anno. Nel secondo trimestre 2017 BB Biotech non ha
investito in alcuna nuova società. Le azioni di Idorsia sono state ricevute come
dividendo in natura nell'ambito della transazione Actelion - Johnson & Johnson.
Le azioni di Puma Biotechnology e PTC Therapeutics ancora in portafoglio sono
state vendute, in quanto entrambe le società hanno raggiunto i loro obiettivi di
valutazione. Nel corso del secondo trimestre sono state invece incrementate le
posizioni in Alexion, Alder, Avexis, Esperion, Halozyme, Intra-Cellular,
Neurocrine e Radius Health. Al contempo sono state vendute azioni per effettuare
ulteriori prese di beneficio in Novo Nordisk, Celgene, Regeneron, Ionis, Kite e
Swedish Orphan Biovitrum.

Outlook
Nella seconda metà del 2017, BB Biotech prevede una prosecuzione in seno al
Congresso degli USA del dibattito sulla legislazione sanitaria - ma continua a
ritenere che i cambiamenti a livello di politica dei prezzi dei farmaci saranno
di tipo più evolutivo che rivoluzionario. Permane tuttavia un clima di
incertezza e, sebbene la comunità finanziaria si sia ormai abituata ai tweet del
presidente Trump, il futuro della sanità statunitense non appare prevedibile con
precisione. Sono quindi da attendere sporadici passaggi caratterizzati da una
volatilità accentuata. BB Biotech continuerà a monitorare con estrema attenzione
i dibattiti, le attività e gli sviluppi in corso. Nonostante le incertezze che
gravano sul settore sanitario negli USA (e in realtà su scala globale), il
processo di lungo periodo e coronato da pieno successo di selezionare
investimenti in società che sviluppano farmaci innovativi per esigenze mediche
finora non soddisfatti, con un accento contemporaneo sul valore farmacoeconomico
e sull'evoluzione delle politiche di prezzo, si riconferma come un approccio in
grado di fornire rendimenti eccellenti agli azionisti di BB Biotech. Nel
complesso, gli incoraggianti progressi registrati nel settore delle
biotecnologie nel primo semestre 2017 sembrano destinati a proseguire man mano
che le società in portafoglio portano avanti i propri programmi di sviluppo di
farmaci, ottengono l'omologazione per nuovi prodotti di rilevanza primaria e
continuano a evidenziare progressi anche sul versante commerciale. BB Biotech
riconferma quindi il proprio convincimento circa l'elevato potenziale a lungo
termine del settore delle biotechnologie.

Il rapporto intermedio completo al 30 giugno 2017 è disponibile su
www.bbbiotech.com

Per ulteriori informazioni

Luca Fumagalli, telefono +39 272 14 35 38, e-mailluca.fumagalli@bm.com
Maria-Grazia Alderuccio, telefono +41 44 267 67 14, e-mailmga@bellevue.ch

www.bbbiotech.com


Profilo aziendale
BB Biotech acquista partecipazioni in società attive nel settore biotech,
caratterizzato da un'elevata crescita, ed è oggi uno dei maggiori investitori a
livello mondiale in questo comparto. BB Biotech è quotata sulle borse valori di
Svizzera, Germania e Italia. La focalizzazione delle partecipazioni è incentrata
sulle società biotech quotate in borsa specializzate nello sviluppo e nella
commercializzazione di farmaci innovativi. Ai fini della selezione delle
partecipazioni, BB Biotech fa affidamento sull'analisi fondamentale di medici e
biologi molecolari di rinomata fama. Il Consiglio di Amministrazione vanta
inoltre una pluriennale esperienza in campo sia industriale che scientifico.

Disclaimer
Il presente comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali e aspettative,
nonché valutazioni, opinioni e ipotesi. Tali affermazioni sono basate sulle
stime attuali di BB Biotech nonché dei suoi direttori e funzionari, e sono
quindi soggette a rischi e a incertezze che possono variare nel tempo. Poiché
gli sviluppi effettivi possono discostarsi significativamente da quanto
preventivato, BB Biotech e i suoi direttori e funzionari declinano qualsiasi
responsabilità a tale riguardo. Tutte le dichiarazioni con carattere
previsionale contenute nel presente comunicato stampa vengono effettuate
soltanto in riferimento alla data della relativa pubblicazione; BB Biotech e i
suoi direttori e funzionari declinano qualsiasi obbligo volto ad aggiornare
qualsivoglia dichiarazione previsionale a seguito di nuove informazioni, eventi
futuri o altri fattori.
 

Composizione del portafoglio di BB Biotech al 30 giugno 2017
(in % del portafoglio, valori arrotondati)

Incyte                               12.7%

Celgene                              12.1%

Ionis Pharmaceuticals                10.8%

Radius Health                        6.6%

Gilead                               5.6%

Vertex Pharmaceuticals               5.5%

Alexion Pharmaceuticals              4.7%

Neurocrine Biosciences               4.6%

Agios Pharmaceuticals                4.2%

Novo Nordisk                         4.0%

Tesaro                               3.5%

Halozyme Therapeutics                3.0%

Alnylam Pharmaceuticals              2.8%

Regeneron Pharmaceuticals            2.5%

Sage Therapeutics                    2.1%

Esperion Therapeutics                2.0%

Kite Pharma                          1.9%

Juno Therapeutics                    1.9%

Macrogenics                          1.2%

Myovant Sciences                     1.1%

AveXis                               1.0%

Intercept Pharmaceuticals            0.9%

Swedish Orphan Biovitrum             0.8%

Intra-Cellular Therapies             0.8%

Five Prime Therapeutics              0.7%

Alder Biopharmaceuticals             0.6%

Probiodrug                           0.6%

Prothena Corp.                       0.5%

Idorsia                              0.4%

Novavax                              0.3%

Cidara Therapeutics                  0.2%

Achillion Pharmaceuticals            0.2%

                                      

Radius Health Warrants, 23.04.2018   0.1%

Radius Health Warrants, 19.02.2019   0.1%

                                      

Totale titoli                        CHF 3 332.6 mln

                                      

Altri attivi                         CHF 26.5 mln

Altri impegni                        CHF (30.0) mln

                                      

Totale capital proprio               CHF 3 329.1 mln

                                      

                                      

                                      

                                      

                                      
--------------------------------------------------------------------------------
21.07.2017 CET/CEST I servizi di distribuzione di DGAP comprendono informazioni
privilegiate, notizie finanza e comunicati stampa.Archivio media al
http://www.dgap.de
--------------------------------------------------------------------------------

Lingua:              Italiano

Società:             BB BIOTECH AG

                     Schwertstrasse 6

                     8200 Schaffhausen

                     Schweiz

Telefono:            +41 52 624 08 45

E-mail:           info@bbbiotech.com

Internet:         www.bbbiotech.ch

ISIN:                CH0038389992

Numero di Sicurezza: A0NFN3

Elencati:            Regulierter Markt in Frankfurt (Prime Standard);
Freiverkehr in Berlin, Düsseldorf, Hamburg, Hannover, München, Stuttgart; SIX



 

Fine annuncio DGAP News-Service

--------------------------------------------------------------------------------

594383  21.07.2017 CET/CEST
 



Plus de communiques: BB Biotech AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: