BB Biotech AG

DGAP-Adhoc: BB Biotech archivia il primo trimestre con risultati incoraggianti


DGAP-Ad-hoc: BB BIOTECH AG / Parola (s): Risultato trimestrale
BB Biotech archivia il primo trimestre con risultati incoraggianti

21.04.2017 / 07:00 CET/CEST
Comunicazione delle informazioni privilegiate ai sensi dell'Art. 17 MAR,
trasmesse da DGAP - un servizio di EQS Group AG.
L'emittente è responsabile del contenuto del comunicato.

--------------------------------------------------------------------------------
Comunicato stampa del 21 aprile 2017

Rapporto intermedio di BB Biotech AG al 31 marzo 2017

BB Biotech archivia il primo trimestre con risultati incoraggianti

La Società di investimento svizzera con un focus particolare su aziende
biotecnologiche a piccola e media capitalizzazione registra un profitto di CHF
375 milioni nel primo trimestre 2017

Il valore delle azioni BB Biotech ha messo a segno un aumento del 7.7% in CHF e
del 7.1% in EUR nel primo trimestre grazie a un sentiment di mercato
complessivamente positivo. Il settore healthcare ha mostrato segnali di
rafforzamento. Il flusso di notizie che ha influenzato l'andamento dei mercati è
giunto in primo luogo dagli Stati Uniti dove i leader del Congresso hanno
temporaneamente respinto il voto per l'abrogazione e la sostituzione
dell'Obamacare. Mantenendo la propria strategia di investimento in promettenti
società a piccola e media capitalizzazione, BB Biotech ha aperto una posizione
in Five Prime Therapeutics. I profitti sono stati realizzati nelle
partecipazioni strategiche in Incyte, Celgene e Actelion e i proventi sono stati
re-investiti nella creazione di posizioni in diverse società a media
capitalizzazione. Il Consiglio di Amministrazione ha confermato la politica
societaria di distribuzione di dividendo a favore degli azionisti approvato
dall'Assemblea generale del 16 marzo 2017 e calcolato sulla base del 5% del
prezzo medio dell'azione nel mese di dicembre, oltre alla prosecuzione del
programma di riacquisto di azioni proprie. Le politiche e le scelte legislative
relative al prezzo dei farmaci rimarrà uno dei principali temi di discussione
delle policy in materia sanitaria negli Stati Uniti nel corso del 2017. Nel
frattempo, rispetto allo scorso anno, un numero ancora più elevato di prodotti
biotech sono candidati a ricevere l'approvazione da parte delle autorità di
regolamentazione.

Nel primo trimestre del 2017 i mercati azionari hanno evidenziato un andamento
complessivamente positivo, trainati dalle aspettative circa un possibile stimolo
dell'economia statunitense. Il presidente Trump ha annunciato ad esempio la
riduzione dell'aliquota fiscale per le aziende, il rimpatrio dei capitali
offshore e l'aumento delle spese in infrastrutture. L'indice S&P 500 ha generato
un rendimento totale del 6.1%, il Dow Jones è cresciuto del 5.2% e il Nasdaq
Composite Index ha guadagnato il 10.1% (tutti i dati in USD). I mercati azionari
europei si sono accodati a questo trend, scontando le implicazioni della Brexit
e gli imminenti rischi elettorali in diversi Stati, con l'indice Euro Stoxx 600
in grado di conseguire un rendimento totale del 6.3% in EUR, l'indice Dax in
crescita del 7.3% in EUR e l'SPI in progresso del 7.5% in CHF.

Nei primi tre mesi del 2017 il mercato della sanità ha continuato a essere
influenzato dal dibattito sul programma sanitario in atto tra Casa Bianca e
Congresso. Le bozze per l'abrogazione e la sostituzione dell'Affordable Care Act
(ACA, noto anche come Obamacare) sono state per il momento respinte a causa del
mancato raggiungimento del consenso necessario all'interno del Congresso, anche
dopo intense trattative. La volatilità a breve, dovuta ai commenti politici e ai
tweet, non ha offuscato il trend rialzista complessivamente positivo nei
comparti sanitari dei più ampi mercati azionari, con l'MSCI World Healthcare
Index in progresso del +8.7% in USD e il Nasdaq Biotech Index in grado di
sovraperformare l'indice di riferimento, con una crescita del +10.8% in USD
nello stesso periodo.

Performance di BB Biotech nel primo trimestre 2017
Il rendimento totale del prezzo dell'azione BB Biotech è stato del +7.7% in CHF
e +7.1% in EUR nei primi tre mesi del 2017. Il portafoglio ha evidenziato un
guadagno complessivo del +12.5% in CHF, del +12.4% in EUR e del +14.4% in USD.
L'utile netto di CHF 375 milioni (a fronte di una perdita di CHF 1.2 miliardi
nello stesso periodo dell'esercizio precedente) è stato trainato
dall'apprezzamento generalizzato di tutte le posizioni in portafoglio. L'impatto
valutario nel primo trimestre è stato negativo per l'1.9% a seguito della
svalutazione dell'USD contro CHF.

Tutti i calcoli del rendimento totale per BB Biotech comprendono la
distribuzione del dividendo di CHF 2.75 per azione, conformemente alla politica
di dividendo di BB Biotech e a quanto approvato dagli azionisti in occasione
dell'Assemblea generale tenutasi il 16 marzo 2017.

Prosecuzione della distribuzione di capitale
BB Biotech ha messo in pagamento il dividendo proposto di CHF 2.75 per azione.
Il Consiglio di Amministrazione ha confermato la prosecuzione dell'attuale
politica dei dividendi anche in futuro, con la corresponsione di un dividendo
regolare calcolato sulla base del 5% del prezzo medio dell'azione nel mese di
dicembre.

L'undicesimo programma di buyback azionario, avviato a aprile 2016, resta
aperto, consentendo alla Società di riacquistare fino al 10% del flottante
dell'azienda su un arco temporale massimo di tre anni. In considerazione dello
scarto esiguo tra il valore intrinseco netto (NAV) di BB Biotech e il prezzo
dell'azione, nel primo trimestre 2017 l'azienda non ha riacquistato alcuna
azione propria attraverso la seconda linea di negoziazione, che non risulta più
attivata da aprile 2016.

Cambiamenti del portafoglio nel primo trimestre
In un contesto caratterizzato da un trend rialzista ma comunque volatile, le
posizioni già esistenti nel portafoglio di BB Biotech sono state accuratamente
ottimizzate. Ulteriori prese di profitto nelle posizioni strategiche di Incyte,
Celgene e Actelion hanno generato liquidità che a sua volta è stata impiegata
per incrementare le posizioni in Novo Nordisk, Ionis e numerose altre
partecipazioni di medie dimensioni.

Fedele alla propria strategia di investire in nuove e promettenti aziende a
piccola e media capitalizzazione, nel primo trimestre BB Biotech ha aggiunto
Five Prime Therapeutics al proprio portafoglio. L'azienda, con sede a South San
Francisco (USA), concentra le proprie attività sullo sviluppo del suo principio
attivo di punta FPA008, un anticorpo anti-CSF1R (fattore di stimolazione delle
colonie di macrofagi) che blocca i collegamenti dei ligandi CSF1 e IL34. FPA008
è oggetto di studi sperimentali sia come monoterapia, sia in combinazione con
Opdivo (anticorpo PD1 di Bristol-Myers Squibb) nei pazienti oncologici. Lo
stesso anticorpo è in via di sviluppo per la sinovite villonodulare pigmentosa
(PVNS), un tumore indotto dall'azione dei macrofagi. Nella PVNS, i macrofagi
esprimono livelli elevati di CSF1 e attraggono cellule con recettori CSF1 sulle
giunture, con un conseguente accumulo di cellule non-neoplastiche che vanno a
formare un tumore. I risultati per lo studio di Fase II sono attesi nel corso
del 2017.

Solidi progressi per le posizioni in portafoglio
Incyte (+33.3% in USD nel primo trimestre 2017), la principale posizione di BB
Biotech a fine marzo 2017, ha annunciato ulteriori progressi nel suo programma
di sviluppo clinico per Epacadostat, un inibitore IDO1. L'annuncio di ulteriori
studi pivotali che testano Epacadostat in combinazione con Keytruda di Merck e
con Opdivo di Bristol-Myers Squibb, posiziona Epacadostat come il principio
attivo di punta per l'impiego combinato con gli anticorpi PD1 già approvati e
leader di mercato. I dati di Fase II saranno presentati a giugno in occasione
del convegno ASCO 2017.

Ionis (-16.0% in USD) ha annunciato i risultati di Fase III per Volanesorsen nei
pazienti affetti da sindrome da chilomicronemia familiare (FCS). L'endpoint
primario (calo dei trigliceridi) è stato raggiunto, con una riduzione del 77%
per Volanesorsen a fronte di un incremento del 18% nei pazienti inseriti nel
braccio di controllo. L'attenzione degli investitori si è tuttavia concentrata
sugli aspetti di sicurezza del preparato, quali episodi di trombocitopenia e
reazioni sul sito dell'iniezione, con una conseguente correzione del prezzo
dell'azione di Ionis. Fortunatamente, a seguito dell'implementazione di un
programma di monitoraggio, nei sei mesi finali dello studio non si sono
verificati ulteriori casi gravi di trombocitopenia o di abbandono. Ionis intende
presentare una domanda di approvazione negli USA nel terzo trimestre del 2017.

A fine gennaio, Johnson & Johnson ha annunciato l'intenzione di acquisire
Actelion (+28.0% in CHF) per un importo di USD 30 miliardi, pari a un'offerta di
USD 280 per azione Actelion. Dopo il closing dell'operazione, atteso nel corso
del secondo trimestre, la posizione detenuta da BB Biotech alla fine del primo
trimestre 2017 genererà liquidità per circa USD 270 milioni. BB Biotech riceverà
inoltre un milione circa di azioni di Idorsia, la società spin-out di Actelion
destinata a mantenere la pipeline in fase di sviluppo precoce dell'azienda. Il
30 marzo 2017, alla fine del periodo principale di adesione all'offerta
risultava consegnato il 73.3% del flottante di Actelion. A seguito del voto
degli azionisti di Actelion a favore della costituzione della newco Idorsia, la
transazione appare ben avviata verso una conclusione nel secondo trimestre del
2017.

Vertex (+48.4% in USD) ha pubblicato dati positivi per due studi di Fase III
incentrati sulla combinazione di Kalydeco più VX-661 nei pazienti affetti da
fibrosi cistica. Un'efficacia leggermente più elevata, tuttavia a fronte di una
tollerabilità nettamente migliore rispetto a Orkambi, è stata registrata nei
pazienti portatori della mutazione della delezione F508 su entrambi gli alleli
(omozigoti). Solidi vantaggi clinici e una buona tollerabilità sono stati
registrati nei pazienti con una funzione residua del gene CFTR. In caso di
approvazione, la combinazione di VX-661 e Kalydeco dovrebbe consentire l'accesso
ai pazienti con una funzione residua, nonché riconquistare alcuni dei pazienti
che hanno sospeso l'assunzione di Orkambi. Per gli studi ampiamente
preannunciati della società su vari studi di tripla combinazione è attesa la
pubblicazione di dati nella seconda metà del 2017.

Kite (+75% in USD) ha diffuso risultati di topline positivi per l'intero studio
pivotale con KTE-019 nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL)
di tipo refrattario/recidivante. I dati hanno evidenziato un tasso di risposta
complessivo dell'82% e un tasso di risposta completa del 49%, con tasso di
risposta completa del 31% al sesto mese in questa popolazione particolarmente
difficile da curare. Dopo 8.7 mesi di follow-up, la sopravvivenza mediana non è
stata raggiunta. Questi dati evidenziano un raffronto molto positivo rispetto a
una risposta completa dell'8% e una sopravvivenza mediana di 6.6 mesi nei
controlli storici. L'approvazione da parte della FDA è attesa per la fine del
2017.

Il prezzo dell'azione di Esperion (+182% in USD) ha beneficiato sia dell'esito
positivo dell'anticorpo PCSK9 di Amgen (Repatha) in uno studio cardiovascolare,
in cui ha evidenziato una riduzione dei livelli di colesterolo e del rischio
cardiovascolare, sia del recepimento da parte della FDA del programma di
registrazione clinica di Esperion stessa, con una conseguente potenziale
approvazione in virtù della riduzione del colesterolo LDL.

Outlook
Il dibattito sul sistema sanitario negli USA è destinato a proseguire. Poiché un
accordo in tempi rapidi appare piuttosto improbabile, l'accento potrebbe essere
focalizzato più sull'accesso alle prestazioni sanitarie che sui prezzi
farmaceutici. Il pricing dei farmaci sembra destinato a permanere un tema di
attualità nei tweet del presidente Trump, ma d'altro canto sono attese
iniziative concrete in considerazione degli approcci basati sul valore. Tutti
questi elementi potrebbero tornare a destare l'attenzione dei media e pesare
nuovamente sul sentiment degli investitori anche se, almeno in una prospettiva
di medio periodo, il rischio correlato appare ora già scontato nei prezzi.

A differenza del dibattito politico "ciclico" sui prezzi dei farmaci e sul loro
finanziamento statale, il settore registra da anni una crescente pressione da
parte dei grandi distributori farmaceutici ("pharmacy benefit manager" - PBM) e
delle compagnie di assicurazione private per quanto concerne i livelli dei
prezzi e l'accesso dei pazienti alle cure. I criteri a lungo termine di BB
Biotech per la selezione degli investimenti in aziende che producono farmaci per
esigenze terapeutiche finora non soddisfatte e la crescente attenzione sulle
politiche di prezzo basate su fattori di natura farmacoeconomica costituiscono
motivi di fiducia verso gli investimenti in portafoglio.

Per il prosieguo del 2017 sono attesi un numero elevato di esiti di studi
clinici in fase avanzata nonché un'accelerazione nelle approvazioni di prodotto
rispetto ai livelli del 2016. Alla performance a più breve termine del settore
biotech dovrebbero altresì contribuire le attività di fusione e acquisizione.
L'acquisizione di Actelion da parte di Johnson & Johnson genererà nel secondo
trimestre una dotazione significativa di liquidità nel portafoglio di BB
Biotech, la quale sarà impiegata per effettuare incrementi selettivi in
partecipazione sottovalutate, con la contestuale aggiunta di nuove posizioni in
small & mid-cap promettenti.

Il rapporto intermedio completo al 31 marzo 2017 è disponibile su
www.bbbiotech.com
 

Per ulteriori informazioni

Luca Fumagalli, telefono +39 272 14 35 38, e-mailluca.fumagalli@bm.com
Maria-Grazia Alderuccio, telefono +41 44 267 67 14, e-mailmga@bellevue.ch
www.bbbiotech.com
 

Profilo aziendale
BB Biotech acquista partecipazioni in società attive nel settore biotech,
caratterizzato da un'elevata crescita, ed è oggi uno dei maggiori investitori a
livello mondiale in questo comparto. BB Biotech è quotata sulle borse valori di
Svizzera, Germania e Italia. La focalizzazione delle partecipazioni è incentrata
sulle società biotech quotate in borsa specializzate nello sviluppo e nella
commercializzazione di farmaci innovativi. Ai fini della selezione delle
partecipazioni, BB Biotech fa affidamento sull'analisi fondamentale di medici e
biologi molecolari di rinomata fama. Il Consiglio di Amministrazione vanta
inoltre una pluriennale esperienza in campo sia industriale che scientifico.

Disclaimer
Il presente comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali e aspettative,
nonché valutazioni, opinioni e ipotesi. Tali affermazioni sono basate sulle
stime attuali di BB Biotech nonché dei suoi direttori e funzionari, e sono
quindi soggette a rischi e a incertezze che possono variare nel tempo. Poiché
gli sviluppi effettivi possono discostarsi significativamente da quanto
preventivato, BB Biotech e i suoi direttori e funzionari declinano qualsiasi
responsabilità a tale riguardo. Tutte le dichiarazioni con carattere
previsionale contenute nel presente comunicato stampa vengono effettuate
soltanto in riferimento alla data della relativa pubblicazione; BB Biotech e i
suoi direttori e funzionari declinano qualsiasi obbligo volto ad aggiornare
qualsivoglia dichiarazione previsionale a seguito di nuove informazioni, eventi
futuri o altri fattori.
 

Composizione del portafoglio di BB Biotech al 31 marzo 2017
(in % del portafoglio, valori arrotondati)

Incyte                                  13.3%

Celgene                                 11.8%

Ionis Pharmaceuticals                   8.5%

Actelion                                7.7%

Gilead                                  5.4%

Radius Health                           5.0%

Agios Pharmaceuticals                   4.7%

Vertex Pharmaceuticals                  4.5%

Alexion Pharmaceuticals                 4.2%

Neurocrine Biosciencies                 3.9%

Tesaro                                  3.6%

Novo Nordisk                            3.4%

Halozyme Therapeutics                   2.9%

Regeneron Pharmaceuticals               2.7%

Sage Therapeutics                       2.0%

Alnylam Pharmaceuticals                 1.8%

Kite Pharma                             1.7%

Esperion Therapeutics                   1.4%

Juno Therapeutics                       1.4%

Macrogenics                             1.2%

Swedish Orphan Biovitrum                1.2%

Myovant Sciences                        1.1%

Alder Biopharmaceuticals                1.0%

Intra-Cellular Therapies                0.9%

Intercept Pharmaceuticals               0.8%

Five Prime Therapeutics                 0.7%

AveXis                                  0.7%

Prothena Corp.                          0.6%

Probiodrug                              0.5%

Novavax                                 0.3%

Puma Biotechnology                      0.3%

Cidara Therapeutics                     0.2%

PTC Therapeutics                        0.2%

Achillion Pharmaceuticals               0.2%

                                         

Radius Health Warrants 23.04.2018       0.1%

Radius Health Warrants 19.02.2019       0.1%

                                         

Totale titoli                           CHF 3 524.2 mln

                                         

Altri attivi                            CHF 7.3 mln

Altri impegni                           CHF (313.7) mln

                                         

Totale capital proprio                  CHF 3 217.9 mln

Azioni proprie (in % della società)1)   0.3%

                                         

                                         

                                         
 
1) Corrisponde al totale di tutte le azioni possedute compresa la 2alinea di
negoziazione
--------------------------------------------------------------------------------
21.04.2017 CET/CEST I servizi di distribuzione di DGAP comprendono informazioni
privilegiate, notizie finanza e comunicati stampa.Archivio media al
http://www.dgap.de
--------------------------------------------------------------------------------

Lingua:              Italiano

Società:             BB BIOTECH AG

                     Schwertstrasse 6

                     8200 Schaffhausen

                     Schweiz

Telefono:            +41 52 624 08 45

E-mail:           info@bbbiotech.com

Internet:         www.bbbiotech.ch

ISIN:                CH0038389992

Numero di Sicurezza: A0NFN3

Elencati:            Regulierter Markt in Frankfurt (Prime Standard);
Freiverkehr in Berlin, Düsseldorf, Hamburg, Hannover, München, Stuttgart; SIX



 

Fine annuncio DGAP News-Service

--------------------------------------------------------------------------------

565879  21.04.2017 CET/CEST
 



Plus de communiques: BB Biotech AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: