VCS Verkehrs-Club der Schweiz

22'000 firme contro il peggioramento del servizio nella vendita di biglietti

22'000 firme contro il peggioramento del servizio nella vendita di biglietti
Manifestazione davanti la sede centrale delle FFS Testo complementare con ots e su www.presseportal.ch/fr/nr/100059898?langid=4 / L' utilizzo di quest'immagine è gratuito per scopi redazionali. Pubblicazione sotto indicazione di fonte: "obs/VCS Verkehrs-Club der Schweiz/Shobha Lechmann"

Berna (ots) - L'ATA Associazione traffico e ambiente traccia un bilancio di metà tempo della petizione contro il peggioramento del servizio nella vendita di biglietti da parte delle FFS. Finora sono state raccolte 22'000 sottoscrizioni - 7'500 in Ticino. La protesta contro la decisione di interrompere la vendita di biglietti da parte di terzi è sostenuta da sempre più organizzazioni e persone.

Insieme alle sue Sezioni cantonali e con l'aiuto di diversi Comuni e punti di vendita colpiti dalla misura, nonché di partiti politici locali, persone singole e organizzazioni, l'ATA raccoglie firme da due mesi a questa parte. In Ticino lo smantellamento dei punti di vendita gestiti da terzi interesserebbe Airolo e Giubiasco.

Stamattina una delegazione dell'ATA ha depositato le firme finora raccolte presso la sede principale delle FFS. In occasione della consegna Evi Allemann, la presidentessa dell'ATA, ha dichiarato: «Siamo per un servizio pubblico forte. Perciò vogliamo delle FFS che vengano incontro alla clientela». Con la chiusura di 52 sportelli gestiti da terzi le FFS si allontanerebbero invece dagli utenti, in particolare dalle persone anziane o portatrici d'andicap, nonché da tutti coloro che apprezzano una consulenza personale nell'acquisto dei biglietti. È vero che i canali digitali - in particolare la nuova «App» - si sviluppano nella giusta direzione e sono di facile uso. Ma finché non tutti i biglietti, specialmente quelli per il traffico internazionale, possono essere altrettanto facilmente acquistati senza complicazioni e rapidamente sul telefonino mobile, la consulenza personale resta necessaria.

È quanto mostra anche il forte sostegno di partiti e associazioni. La petizione dell'ATA è sostenuta dalle seguenti organizzazioni:

   - Pantere grigie Svizzera nordoccidentale
   - Pro Bahn Svizzera
   - Comunità d'interesse trasporto pubblico
   - Forum Svizzero dei consumatori
   - FRC - Federazione romanda delle consumatrici e dei consumatori
   - ACSI - Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera 
     italiana
   - Federazione svizzera dei ciechi e ipovedenti
   - Conferenza andicappati Zurigo 

7'500 firme per Giubiasco!

L'ATA chiede quindi alle FFS di mantenere la sperimentata collaborazione con terzi per la vendita dei biglietti in 52 diverse postazioni oppure di trovare soluzioni con i Cantoni e i Comuni. L'ATA continuerà a raccogliere firme fino a fine febbraio 2017 e le consegnerà ancora alle FFS a metà marzo.

Nelle 22'000 firme raccolte finora sono conteggiate anche quelle raccolte indipendentemente dalla petizione dell'ATA: in Ticino ben 7'500 firmatarie e firmatari si sono espressi contro la chiusura dello sportello di Giubiasco, gestito dalla FTIA: http://www.ftia.ch/

Molte firme sono inoltre giunte dai Cantoni di San Gallo e Turgovia.

Contatto:

Filippo Rivola, segretario politico ATA, 076 339 96 40



Plus de communiques: VCS Verkehrs-Club der Schweiz

Ces informations peuvent également vous intéresser: