IG Schweizer Kartenanbieter

cashless.ch: Il pagamento senza contanti ha il vento in poppa

Zurigo (ots) - Il pagamento senza contanti registra, anche in Svizzera, un sempre crescente apprezzamento. Gran parte della popolazione (75,2%) esprime un'opinione favorevole (56,0%) o neutra (19,2%) nei confronti del pagamento con carta. Tali dati sono il risultato di un vasto studio rappresentativo condotto dalla Zurich University of Applied Sciences (ZHAW). La carta viene utilizzata in oltre il 40% delle transazioni oggetto di studio da parte della ZHAW e tale tendenza mostra un incremento. Il pagamento a mezzo carta è semplice, rapido e sicuro, come mostra a partire da oggi su vari mass media, con fascino e humour, Tony Card, porta parola del gruppo d'interesse svizzero dei fornitori di carte bancarie.

La generalizzazione del pagamento a mezzo carta è innegabile: quasi due terzi (64,3%) delle persone che oggi utilizzano la carta poco o per niente prevedono di usarla più spesso per rinunciare, in futuro, al pagamento in contanti. Al contempo sempre più svizzeri sono pronti a rinunciare completamente al pagamento in contanti. Nel Ticino soltanto meno di un quinto (19,6%) della popolazione dichiara il proprio convinto giudizio positivo sul pagamento in contanti, un terzo (33,2%) nella Svizzera tedesca e il 37,6% nella Svizzera romanda.

Un'evoluzione positiva e inevitabile

La semplicità ha il vento in poppa: acquistare rapidamente il pane dal fornaio, il biglietto per i mezzi di trasporto pubblico, un pacchetto di caramelle a un chiosco o ancora un mazzo di fiori. Il giovane pubblico, in particolare, desidera avere la possibilità di poter pagare questo tipo di acquisti usando una carta non appena possibile. E i motivi sono palesi: basta alle tasche piene di moneta o alla noiosa ricerca del bancomat più vicino per effettuare un prelievo.

E anche gli esercizi commerciali trarrebbero i loro benefici: il pagamento a mezzo carta consente di aumentare gli addebiti, l'attesa alla cassa si riduce e si sente in particolare come tale evoluzione sia apprezzata nei negozi che dispongono di poco spazio.

Tony Card spiega come funziona

Tony Card è il porta parola di una campagna lanciata in Svizzera, a livello nazionale, dal gruppo d'interesse dei fornitori di carte bancarie. Tale campagna ha l'obiettivo di fornire una migliore comprensione e un miglior utilizzo del pagamento in contanti. Tony Card conosce perfettamente la procedura delle transazioni senza contanti. Con fascino e vivacità espone in maniera chiara tutte le fasi del pagamento senza contanti sul suo blog e sul sito Internet Cashless.ch. Domande, risposte, spot TV, discussioni, sondaggi, consigli e informazioni pubblicate dai mass media aiutano a comprendere meglio e implementare in tutta semplicità il pagamento senza contanti.

Informazioni sul Gruppo d'interesse svizzero dei fornitori di carte bancarie

Metà-settembre, il Gruppo d'interesse svizzero dei fornitori di carte bancarie lancia la campagna "Tony Card". Il Gruppo d'interesse svizzero dei fornitori di carte bancarie si impegna nella promozione del pagamento senza contanti. Il pagamento senza contanti è più semplice, rapido e sicuro. L'obiettivo del Gruppo d'interesse svizzero dei fornitori di carte bancarie consiste nell'informare e nell'illustrare a consumatori e partner commerciali i vantaggi del pagamento senza contanti. La comunicazione avviene mediante carta stampata, materiale audiovisivo, video e comunicazione online. Il Gruppo d'interesse dei fornitori di carte bancarie raggruppa le seguenti aziende: Aduno SA, BonusCard.ch AG, ConCardis Schweiz AG, Cornèr Banca SA, Amexco, MasterCard Europe, PostFinance, SIX Payment Services AG, Swisscard AECS AG, UBS AG e Viseca Card Service SA.

Contatto:

Gruppo d'interesse svizzero 
dei fornitori di carte bancarie
c/o C-Matrix Communications AG
Sihlamtsstrasse 5
CH-8001 Zurigo
+41 43 300 56 56
medien@cashless.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: