physioswiss

Oltre 150'000 di firme
Petizione «SI alla fisioterapia»

Sursee (ots) - Oggi physioswiss ha depositato alla cancelleria federale a Berna la petizione lanciata il 19 aprile 2013 «SI alla fisioterapia». In appena sei settimane sono state raccolte più di 150'000 firme. Di fatto, questa petizione ha ottenuto uno dei migliori risultati di sempre nella storia della Confederazione. Questo dimostra che il riconoscimento della qualità del trattamento fisioterapico e la sua rimunerazione adeguata rivestono una grande importanza per tutta la popolazione svizzera.

La nebulosa situazione inerente le competenze nelle lunghe procedure di fissazione delle tariffe ha portato, il 19 marzo 2012, più di 4000 fisioterapisti a manifestare a Berna. Durante questa occasione hanno consegnato a Alain Berset, ministro della salute, una risoluzione chiedendogli di impegnarsi a favore della qualità delle prestazioni di fisioterapia e di chiarire la situazione affinché le procedure di fissazione potessero iniziare senza ulteriori ritardi.

Un anno più tardi, Alain Berset non aveva ancora risposto alla nostra risoluzione. Il 19 aprile 2013 physioswiss ha allora lanciato la petizione «SI alla fisioterapia» con lo scopo di far conoscere le preoccupazioni dei fisioterapisti e ottenere finalmente una risposta. La petizione ha raccolto più di 150'000 firme in appena sei settimane. I firmatari hanno sottolineato l'importanza della fisioterapia come pure la necessità di aprire dei negoziati riguardanti l'adeguamento della tariffa e garantire il posto della fisioterapia nelle cure di base. I firmatari esigono che il Consigliere federale Alain Berset chiarisca immediatamente le competenze e i passi da intraprendere per le procedure di fissazione delle tariffe, riconosca la fisioterapia quale secondo pilastro della medicina di base e, di conseguenza, garantisca che la popolazione possa beneficiare di un trattamento di fisioterapia in caso di malattia o infortunio. La petizione ha già prodotto i suoi primi risultati. Con una lettera ufficiale del 7 giugno 2013, il Consiglio federale ha precisato che sono i governi cantonali ad essere competenti per la fissazione del valore del punto.

Oggi, durante la consegna della petizione e della conferenza stampa, il presidente del comitato direttore centrale di physioswiss, Roland Paillex, ha indicato ancora una volta l'importanza di queste rivendicazioni. Non si tratta solo di sapere quale sia la procedura e chi sia competente per la fissazione del valore del punto, ma bisogna sistemare la situazione tariffaria per garantire la qualità delle prestazioni fisioterapiche: «L'elevato numero di firme mostra chiaramente che la popolazione svizzera desidera una rapida soluzione con delle decisioni positive per la fisioterapia dopo più di 15 anni d'attesa. Le decisioni politiche dei prossimi mesi devono tenerne conto, a livello Federale come cantonale».

La fisioterapia è una disciplina indipendente del settore terapeutico. Con la medicina e le cure, essa costituisce uno dei tre pilastri della medicina tradizionale. Mira alla riabilitazione delle capacità fisiche alterate e al trattamento dei dolori. La fisioterapia viene utilizzata nella terapia, la riabilitazione, la prevenzione, la promozione della salute e nelle cure palliative. physioswiss, l'Associazione svizzera di fisioterapia, rappresenta gli interessi di più di 8'000 fisioterapisti indipendenti e salariati che esercitano in tutta la Svizzera.

Contatto:

Daniel Amstutz, responsabile settore Comunicazione
Tel.: +41/41/926'69'05
E-Mail: daniel.amstutz@physioswiss.ch
Web: www.physioswiss.ch



Plus de communiques: physioswiss

Ces informations peuvent également vous intéresser: