SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: Inchiesta trimestrale della SSIC: buona annata sostenuta dal tempo mite di fine autunno

Zurigo (ots) - Nel 2016, le cifre d'affari nell'edilizia principale sono aumentate circa del nove percento rispetto al 2015. Tuttavia non sono stati raggiunti del tutto i valori del 2014. Questo è quanto emerge dalla recente statistica trimestrale della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC).

L'attività edile si è rivelata dinamica grazie al tempo mite alla fine dell'autunno e all'inizio dell'inverno. Per tutto l'anno, ne risulta una crescita dell'8.7% a circa 20 miliardi di franchi, livello solo lievemente inferiore a quello del 2014. L'edilizia e il genio civile hanno segnato aumenti analoghi. Nonostante le cifre d'affari elevate, le prospettive del ramo edile sono offuscate dai deboli margini delle imprese.

L'indebolimento della domanda di alloggi aumenta i rischi

L'evoluzione positiva dovrebbe proseguire a breve termine: le commesse in portafoglio e i fatturati previsti per il primo trimestre 2017 sono superiori ai loro livelli del 2016. Aumenteranno i rischi nell'edilizia abitativa a medio e lungo termine. Nel 2016, l'immigrazione netta ha subito un sensibile calo a circa 60'000 persone, il che porta a una diminuzione della domanda in nuovi alloggi. Nel 2014, il saldo migratorio ammontava ancora a quasi 80'000 persone. Il debole rendimento delle obbligazioni ha come conseguenza che gli alloggi in affitto rappresentano, malgrado tutto, investimenti attrattivi, ragione per la quale continua la costruzione di nuovi appartamenti. Tuttavia, data la diminuzione della domanda, il mercato non assorbe più tutti i nuovi appartamenti, il che porta ad un aumento della percentuale di abitazioni sfitte. Pertanto crescerà il rischio di calo dell'attività nell'edilizia abitativa. La percentuale di abitazioni sfitte, però, si situa sempre ad un livello normale. Non sono dunque previste ripercussioni negative a breve termine. La quota di abitazioni sfitte è sempre poco elevata nei centri, mentre è in aumento nelle agglomerazioni e nelle regioni rurali. La SSIC prevede che nel 2017 il volume dell'attività di costruzione sarà analogo a quello dell'anno precedente.

Valutazioni dettagliate qui: http://ots.de/13e59

Contatto:

Silvan Müggler
Responsabile Politica economica SSIC
Tel.: +41/44/258'82'62
E-Mail: smueggler@baumeister.ch

Martin A. Senn, vicedirettore SSIC
Responsabile Politica + comunicazione
Mobile: +41/79/301'84'68
E-Mail: msenn@baumeister.ch


Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: