SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: Inchiesta trimestrale della SSIC: difficile annata 2015

Zurigo (ots) - Nel 2015 il fatturato del settore principale della costruzione è diminuito quasi del 9% rispetto all'anno precedente. Da rilevare soprattutto il forte calo nell'edilizia abitativa. È quanto emerge dall'ultima statistica trimestrale della Società Svizzera degli Impresari Costruttori (SSIC).

Nell'edilizia principale il fatturato 2015 è crollato dell'8.6% a 18.4 miliardi di franchi. L'edilizia ha subito diminuzioni più importanti che il genio civile; evoluzione, questa, dovuta soprattutto alla situazione nell'edilizia abitativa.

Sono diversi i fattori che hanno portato a questo calo. Da una parte, il 2014 - che funge da riferimento - si è dimostrato essere un anno eccezionalmente buono, soprattutto per ciò che riguarda le condizioni meteorologiche. Dall'altra, la domanda di alloggi non è più così alta come in precedenza. Tale evoluzione deriva da una saturazione del mercato - da rilevare il numero di unità vacanti in aumento - e da una debole evoluzione dell'economia. Nel 2015, l'attuazione dell'articolo sulle abitazioni secondarie ha prodotto pienamente i suoi effetti nelle regioni montane e turistiche. In certi luoghi, infatti, l'attività nell'edilizia abitativa è quasi cessata.

Stabilizzazione in vista

Nel quarto trimestre, le ordinazioni si sono invece stabilizzate. A fine 2015, le riserve di lavoro erano anche lievemente superiori al rispettivo livello del 2014. I dati fondamentali per la costruzione - soprattutto il basso livello degli interessi e la continua crescita della popolazione - rimangono invariati, nonostante il contesto economico difficile. I rischi di orientamento al ribasso sono tuttavia nettamente superiori rispetto alle potenziali sorprese positive. In particolare, un forte aumento del livello degli interessi, nonché una netta diminuzione della crescita della popolazione sarebbero catastrofiche per l'edilizia abitativa. Nell'ottica attuale, queste due tendenze non sembrano molto probabili. Nel complesso, la SSIC ritiene che durante l'anno in corso, il volume di costruzione raggiungerà livelli simili a quelli registrati nel 2015.

Valutazioni dettagliate qui: http://ots.ch/Q5XPC

Contatto:

Silvan Müggler
Responsabile Politica economica SSIC
Tel.: +41/44/258'82'62
E-Mail: smueggler@baumeister.ch

Martin A. Senn, vicedirettore SSIC
Responsabile Politica + comunicazione
Mobile: +41/79/301'84'68
E-Mail: msenn@baumeister.ch



Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: