SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: i delegati approvano la proroga del CNM

Zurigo (ots) - Mercoledì, i delegati della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC) hanno approvato la proroga del Contratto nazionale mantello (CNM) per l'edilizia principale. Hanno preso questa decisione in occasione della loro assemblea straordinaria a Zurigo. Di conseguenza, la soluzione negoziata tra la SSIC e i sindacati in dicembre 2015 entrerà immediatamente in vigore e il Contratto nazionale mantello sarà prorogato con effetto retroattivo al 1.1.2016 fino al 31.12.2018. Gli organi competenti dei sindacati hanno già approvato il risultato negoziale.

L'8 dicembre 2015, le delegazioni della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori e dei sindacati Unia e Syna hanno raggiunto un'intesa su una soluzione nell'ambito dei loro negoziati. Questa soluzione contiene come punto essenziale la proroga del Contratto nazionale mantello (CNM) per l'edilizia principale, valida fino al 31.12.2018. Invece di aumenti salariali, le parti hanno convenuto di incrementare i contributi dei datori di lavoro e dei lavoratori versati alla Fondazione per il pensionamento anticipato (FAR) al fine di garantire il pensionamento a 60 anni nell'edilizia principale. Inoltre, l'indennità per il pranzo sarà aumentata, passando da 15 a 16 franchi a partire dal 2017. Il pagamento del salario si farà unicamente senza contanti, misura volta a combattere gli abusi.

Il CNM rappresenta il contratto collettivo di lavoro più vantaggioso per gli artigiani in Svizzera. Nel quadro delle sue prestazioni, è previsto un salario minimo di 5500 franchi per muratori specializzati AFC e di 4500 franchi per manovali privi di formazione professionale. Inoltre, i lavoratori beneficiano della 13a mensilità, della settimana di 40,5 ore e di 5 settimane di vacanza (6 per i dipendenti di meno di 20 anni e di più di 50 anni).

Dal 2003, la Fondazione per il pensionamento anticipato (FAR) dà la possibilità ai lavoratori edili di andare in pensione a partire dai 60 anni. Nell'ambito della proroga del CNM, le parti sociali hanno concordato di incrementare i contributi versati alla FAR, a decorrere dal 1o luglio 2016, per garantire il sistema del pensionamento a 60 anni in vigore. Di conseguenza, i contributi dei datori di lavoro saranno aumentati dell'1,5% a 5,5% e quelli dei lavoratori dello 0,5% a 1,5%.

Maggiori informazioni:
Il risultato negoziale nel dettaglio: 
http://www.baumeister.ch/index.php?id=10&L=2 

Contatto:

Gian-Luca Lardi, presidente centrale SSIC
Mobile: +41/79/226'19'64
E-Mail: gllardi@baumeister.ch

Daniel Lehmann, direttore SSIC
Mobile: +41/79/129'11'52
E-Mail: dlehmann@baumeister.ch

Martin A. Senn, vicedirettore SSIC
Responsabile Politica + comunicazione
Mobile: +41/79/301'84'68
E-Mail: msenn@baumeister.ch


Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: