SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: Inadeguati i contingenti per i permessi di dimora temporanea

Zurigo (ots) - La Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC) ritiene che sia inaccettabile il contingentamento dei permessi di dimora temporanea fino a un anno, come proposto dal Consiglio federale nell'ambito dell'attuazione del nuovo articolo sull'immigrazione.

Il progetto presentato oggi dal Consiglio federale per attuare il nuovo articolo sull'immigrazione nella Costituzione elude aspetti delicati perché la regolamentazione sull'immigrazione dei paesi dell'UE sarà assoggettata all'esito dei negoziati con l'Unione Europea. Ma con questa riserva, il progetto del Consiglio federale ha come punto debole il contingentamento dei permessi di dimora temporanea L da quattro a dodici mesi, il che è inaccettabile secondo la SSIC.

Di conseguenza, è da respingere il contingentamento dei titolari di permessi di dimora temporanea. Difatti, gli stranieri che vengono in Svizzera per un periodo inferiore ad un anno non si possono classificare come immigranti che si stabiliscono nel nostro paese. Al contrario, si tratta di lavoratori che vengono da noi per impieghi specifici; solo in rarissimi casi, sono raggiunti dalla loro famiglia. Di conseguenza, questi lavoratori non fanno parte del gruppo di persone definite dall'iniziativa che mira a limitare il numero di stranieri residenti in Svizzera.

Non basta autorizzare unicamente soggiorni inferiori a quattro mesi senza contingentamento, come proposto dal Consiglio federale. Molti settori come la costruzione, ma anche quello alberghiero, della ristorazione o dell'agricoltura hanno bisogno di una manodopera impiegata per periodi più lunghi fino ad un anno.

Infine, ci si può chiedere se la regolamentazione proposta, come richiesto dal testo costituzionale, prioritizzi gli interessi dell'economia. Il procedimento successivo e le capacità diplomatiche del Consiglio federale mostreranno se gli Accordi bilaterali potranno essere mantenuti con questa nuova regolamentazione.

La SSIC prenderà posizione in dettaglio sul progetto nell'ambito della procedura di consultazione.

Contatto:

Daniel Lehmann, direttore SSIC
Mobile: +41/79/129'11'52
E-Mail: dlehmann@baumeister.ch

Martin A. Senn, vicedirettore SSIC
Responsabile Politica + comunicazione
Mobile: +41/79/301'84'68
E-Mail: msenn@baumeister.ch

Matthias Engel, portavoce SSIC
Tel.: +41/44/258'82'44
Mobile: +41/78/720'90'50
E-Mail: mengel@baumeister.ch



Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: