SBV Schweiz. Baumeisterverband

Votazione federale - Società Svizzera degli impresari-Costruttori: La SSIC soddisfatta del chiaro No all'iniziativa sui salari minimi

Zurigo (ots) - È con gran sollievo che la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC) ha preso atto del chiaro No all'iniziativa sui salari minimi. A suo parere, il risultato della votazione è un segnale a favore del sistema di formazione professionale duale. Questo sistema efficace sarebbe stato compromesso con un salario iniziale di 4000 franchi valido per tutti i lavoratori non qualificati.

La SSIC valuta positivamente il fatto che i partner sociali possano, come finora, stabilire su misura i salari in ogni settore. Se gli elementi specifici di un ramo - come produttività, condizioni di mercato o strutture aziendali - sono integrati nella politica salariale, ne beneficiano in modo equivalente sia i datori di lavoro sia i lavoratori. Il migliore esempio da citare è il livello salariale nel settore principale della costruzione, il più alto tra i settori dell'artigianato. I salari minimi ammontano a 5600 franchi (x13) per i muratori e i costruttori stradali con AFC nonché a 4600 franchi (x13) per i lavoratori non qualificati.

Contatto:

Werner Messmer, presidente centrale SSIC
Mobile: +41/79/445'77'89
E-Mail: werner.messmer@messmer.ch

Daniel Lehmann, direttore SSIC
Mobile: +41/79/129'11'52
E-Mail: dlehmann@baumeister.ch

Martin A. Senn, vicedirettore SSIC
Responsabile Politica + comunicazione
Mobile: +41/79/301'84'68
E-Mail: msenn@baumeister.ch



Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: