SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: Fine della crescita nella costruzione

Zurigo (ots) - Dopo otto anni di crescita ininterrotta, il fatturato del settore principale della costruzione è diminuito per la prima volta nel 2012. Il fatturato in termini nominali è sceso a 18,9 miliardi di franchi, a seguito di un calo del 3,9%, rispetto all'eccellente risultato del 2011. Sono questi i principali risultati della statistica trimestrale e annuale della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC).

La diminuzione è dovuta soprattutto alle condizioni meteo caratterizzate dal gelido mese di febbraio e dall'arrivo prematuro dell'inverno a fine novembre. Data la carenza di capacità produttiva nell'edilizia principale, non è possibile compensare i ritardi durante il resto dell'anno. Nello stesso tempo, si delinea un consolidamento della domanda: le ordinazioni delle imprese di costruzioni sono diminuite dell'0,8%, ma questo calo è marginale.

Adesso, non si registra alcun boom nella costruzione di abitazioni secondarie, si nota anzi una flessione delle ordinazioni nei cantoni turistici come il Vallese, i Grigioni e il Ticino. Nell'Oberland bernese, si registra solo un lieve aumento. La valanga di ricorsi inoltrati (dagli inizianti) produce il suo effetto: secondo le proprie fonti, sono stati registrati fino al 31 dicembre 2012 circa 2000 ricorsi contro i permessi di costruzione nella regione alpina.

Cliccate qui per ulteriori informazioni: http://www.presseportal.ch/go2/sse_enquetes-conjoncturelles/2012

Contatto:

Silvan Müggler
Responsabile Politica economica della SSIC
Tel.: +41/44/258'82'62
E-Mail: smueggler@baumeister.ch



Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: