Schweizerische Gesellschaft für Dermatologie und Venerologie

SSDV: Cancro della pelle - Prevenzione nazionale 2012

Neuchâtel (ots) - In Svizzera si svolge per la settima volta la Campagna nazionale per la prevenzione del cancro della pelle, il cui obiettivo è la diagnosi precoce del cancro della pelle. La campagna è organizzata dalla Società Svizzera di Dermatologia e Venerologia col sostegno dell'Ufficio Federale della Sanità.

Nell'ambito di questa campagna nazionale, i dermatologi offrono una prima visita gratuita dei nei sospetti presso i loro studi medici. Maggiori informazioni sulle località e sugli orari di apertura sono disponibili su: www.melanoma.ch

Il cancro della pelle, una malattia in aumento

Il cancro della pelle è una malattia frequente e in costante aumento. Una persona su tre sviluppa un cancro della pelle nel corso della propria vita. Per lo più si tratta di tumori epiteliali maligni, chiamati anche basaliomi o spinaliomi. Dato che questo tipo di tumori non crea focolai a distanza, le cosiddette metastasi, è ben curabile. Il melanoma maligno, al contrario, è pericoloso. È una delle forme di cancro più aggressive poiché spesso genera metastasi. I pazienti hanno però buone possibilità di guarigione quando il melanoma viene scoperto e rimosso in uno stadio molto precoce. La Svizzera è considerata un "paese ad alto rischio" per melanoma maligno. Uno dei motivi è presumibilmente individuabile nel cambiamento delle abitudini della popolazione durante il tempo libero. Le attività all'aria aperta spesso comportano una forte esposizione ai raggi UV. Le ripetute scottature solari, specialmente nei bambini, sono un ulteriore fattore aggravante.

La diagnosi precoce è essenziale

Gli esperti concordano su un fatto: per abbassare le percentuali di decessi dovuti al melanoma in Svizzera è indispensabile la diagnosi tempestiva e precoce del cancro della pelle. "Anche in ambito diagnostico sono stati compiuti grandi progressi. Se in passato era necessario prelevare un campione di pelle (biopsia), oggi esistono metodi computerizzati altamente professionali per esaminare un neo sospetto", dichiara Ralph Braun, professore di dermatologia e capo servizio alla Clinica dermatologica dell'Ospedale universitario di Zurigo (USZ). "L'obiettivo di una campagna contro il cancro della pelle è fare in modo che ognuno controlli e conosca la propria pelle, perché a differenza di altri tumori maligni il cancro della pelle è visibile", continua.

L'anno scorso hanno usufruito di questa opportunità quasi 7000 pazienti ed è stato possibile diagnosticare precocemente e curare oltre 100 melanomi maligni e oltre 900 tumori epiteliali maligni della pelle.

Questa campagna punta a sensibilizzare la popolazione sull'importanza del riconoscimento precoce del cancro della pelle. Chiunque può mostrare gratuitamente un neo sospetto al dermatologo, ma nelle persone ad alto rischio di cancro della pelle (pelle chiara, numero elevato di nei o nei particolarmente atipici), un consulto di questo tipo non sostituisce affatto un esame accurato di tutto il corpo. Queste persone dovrebbero consultare ulteriormente un dermatologo, per sottoporsi ad un esame approfondito durante il normale orario di visita.

Contatto:

Monica Pongratz
Tel.: +41/32/721'42'60
E-Mail: info@melanoma.ch



Plus de communiques: Schweizerische Gesellschaft für Dermatologie und Venerologie

Ces informations peuvent également vous intéresser: