"Das blaue Wunder"

Il miracolo blu - Svizzera 2010: Progetto acquatico nazionale concluso con successo a Lucerna

    Lucerna (ots) - L'ultima tappa del progetto acquatico nazionale "Il miracolo blu" è conclusa: dopo 310 km di crawl il grigionese Ernst Bromeis-Camichel è tornato a Lucerna oggi, nel giorno della festa nazionale svizzera. Nel giro di un mese ha attraver¬sato a nuoto in qualità di ambasciatore acquatico del WWF il lago più grande di ogni cantone, a favore della sensibilizzazione sull'inestimabile valore dell'acqua.

    Il 1° luglio 2010 è stato lanciato il progetto acquatico nazionale "Il miracolo blu - Svizzera 2010" dell'ambasciatore acquatico grigionese Ernst Bromeis-Camichel. Esattamente un mese dopo, nel giorno della festa nazionale svizzera, dopo numerose ore di crawl, Bromeis è tornato nuovamente al punto di partenza del suo viaggio. Ha attraversato a nuoto, per il lungo, il lago più grande di ogni cantone, spostandosi da un lago all'altro in larga misura grazie alle proprie risorse: in bicicletta o a piedi.

    Ondate di gioia e dolore

    "Il miracolo blu - Svizzera 2010 mi fa attraversare ondate di gioia e dolore", ha affermato Bromeis tirando le somme alla conferenza stampa di oggi a Lucerna. Ha attraversato tra l'altro il Lago Maggiore, il Lago Lemano, il Lago di Neuchâtel, il Walensee, il Lago di Costanza, il Lago di Zurigo e il Lago di Zugo. Ma in programma c'erano anche altri laghi minori, come il Burgäschisee nel Canton Soletta, il Lago di Lucelle nel Giura e il Sämtisersee nell'Appenzello Interno. Oltre alla prestazione sportiva, l'obiettivo di Bomeis era la sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul valore inestimabile dell'acqua: "E un privilegio vivere in un paese così ricco di laghi con acque tanto pulite", ha dichiarato.

    Sotto il patronato del WWF Svizzera

    In veste di ambasciatore acquatico del WWF, Ernst Bromeis è riuscito a percorrere a nuoto la distanza più lunga mai coperta a nuoto in Svizzera. "Grazie alla sua impresa magistrale dal Lago di Costanza fino al Lago Lemano ha sensibilizzato l'opinione pubblica in merito all'inestimabile valore dei bacini idrici naturali in Svizzera. A questo proposito lo ringraziamo di cuore", ha affermato Andreas Knutti, direttore della sezione acqua presso il WWF Svizzera. L'organizzazione ambientale ha assunto il patronato del "miracolo blu" ed ha accompagnato il viaggio di Bromeis: in ogni tappa, in un container marittimo blu sono state mostrate affascinanti immagini dell'acqua di Michel Roggo.

    hotelleriesuisse si impegna per la sostenibilità

    "Il miracolo blu - Svizzera 2010" ha ricevuto anche il sostegno di hotelleriesuisse, l'Associazione degli albergatori svizzeri. "La Svizzera si contraddistingue per la molteplicità del panorama acquatico e per la straordinaria qualità dell'acqua", sottolinea Dr. Christoph Juen, CEO hotelleriesuisse, a Lucerna. Infatti, il progetto è in piena sintonia con l'impegno di hotelleriesuisse a favore di un turismo sostenibile di elevata qualità, tutelando al contempo le risorse disponibili. "In questo senso il progetto ha scatenato ondate di reazioni positive", ha commentato Juen, apprezzando l'incredibile prestazione di Ernst Bromeis. hotelleriesuisse ha sponsorizzato "Il miracolo blu" offrendo i pernottamenti presso un hotel associato in ogni tappa. Gli hotel partecipanti sono elencati nella guida hotel online al sito www.swisshotels.com in una rubrica speciale.

    Sicurezza in acqua grazie all'assistenza SSS

    Ernst Bromeis è stato in acqua 20 giorni su 32 totali. Rispettando le regole di sicurezza SSS "Mai nuotare soli per lunghi tratti, poiché anche il fisico più allenato può avere problemi", Bromeis è stato accompagnato da oltre 50 assistenti di svariate sezioni della Società Svizzera di Salvataggio SSS. Questi volontari hanno garantito la sicurezza di Ernst Bromeis, portando anche cibo e bevande ove necessario. In tal modo, Ernst Bromeis è riuscito a concentrarsi esclusivamente sulle tappe della sua impresa. "L'affiancamento da parte della SSS è stato un requisito fondamentale per la riuscita di questo straordinario progetto", ha dichiarato Markus Obertüfer, segretario centrale SSS.

    Verso la trilogia acquatica europea, bracciata dopo bracciata

    Dopo il progetto grigionese del 2008 e il progetto svizzero 2010, Bromeis desidera realizzare nel 2012 la sua idea di una "trilogia acquatica europea": "Vorrei scendere lungo il corso del Reno con il messaggio blu, ossia dalla sorgente fino a Rotterdam. Con questo lunghissimo fiume si concluderebbe così il cerchio europeo."

    Immagini ad alta definizione per l'arrivo di Ernst Bromeis alla Kappelbrücke di Lucerna saranno disponibili da domenica 1° agosto, alle ore 20.00 all'indirizzo www.dasblauewunder.ch/medien .

ots Originaltext: "Das blaue Wunder"
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
heja
Ernst Bromeis-Camichel
Tel.:    +41/81/284'76'06
Mobile: +41/79/348'74'94
E-Mail: info@heja.ch



Plus de communiques: "Das blaue Wunder"

Ces informations peuvent également vous intéresser: