Eidgenössisches Starkstrominspektorat ESTI

Rapporto alla sorveglianza del mercato 2009 redatto dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI:Controllo dei prodotti elettrotecnici per quanto concerne i difetti in materia di sicurezza

Rapporto alla sorveglianza del mercato 2009 redatto dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI:Controllo dei prodotti elettrotecnici per quanto concerne i difetti in materia di sicurezza
Diagramma prodotti controllati. / Testo complementare con ots e su www.presseportal.ch. L' utilizzo di quest'immagine è gratuito per scopi redazionali. Pubblicazione sotto indicazione di fonte: "obs/Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI"

    Fehraltorf (ots) -

    - Indicazioni: Una fotografia può essere scaricata su    
        http://www.presseportal.ch/fr/pm/100019965/?langid=4 -

    Secondo il rapporto relativo alla sorveglianza del mercato 2009 redatto dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI, circa l'8% dei prodotti elettrotecnici controllati presenta difetti. Questi ultimi vanno dalle prove insufficienti della sicurezza o della compatibilità elettromagnetica ai difetti in materia di sicurezza. L'indagine viene effettuata dall'ESTI mediante controlli saltuari.

    Nel 2009 l'ESTI ha controllato circa 1'500 prodotti a bassa tensione commercializzati sul mercato indigeno. Il controllo del mercato viene effettuato in occasione di visite a fiere ed esposizioni nonché presso i grandi distributori. Viene controllata anche la pubblicità per i prodotti elettrotecnici, quale ad es. le inserzioni apparse nei giornali e nella stampa specializzata, i prospetti e i cataloghi dei grandi magazzini e delle ditte di vendita per corrispondenza nonché la pubblicità fatta direttamente dai fabbricanti. Vengono controllate anche le offerte pubblicizzate su internet. Il 10% dei controlli è stato effettuato in base a segnalazioni di consumatori insoddisfatti e di concorrenti sul mercato.

    La gamma dei prodotti controllati nel 2009 si è estesa dagli elettrodomestici, dagli utensili a mano, dagli accessori per l'installazione, dai componenti elettrotecnici fino agli apparecchi per l'ufficio, l'informatica, l'illuminazione nonché agli apparecchi e agli utensili per chi esegue lavori artigianali in casa e chi fa bricolage per hobby.

    Conformemente all'ordinanza sui prodotti elettrici a bassa tensione (OPBT), chi commercializza tali prodotti deve poter fornire la prova della loro sicurezza. Lo stesso vale anche per l'osservanza dell'ordinanza sulla compatibilità elettromagnetica (OCEM). Se un difetto riscontrato in un prodotto costituisce un pericolo per chi lo utilizza, l'ESTI reagisce emanando un divieto di vendita.

    Circa l'8% (2008: 9%) dei prodotti sottoposti a controllo si è rivelato difettoso. I difetti comprendevano prove incomplete della sicurezza, prove insufficienti risp. assenza di prove in materia di compatibilità elettromagnetica, mancanza di conformità al modello e difetti in materia di sicurezza.

    Come conseguenza diretta, nel 2009 si sono dovuti emanare 40 (2008: 24) divieti di vendita, un aumento significativo rispetto all'anno precedente. Questi divieti di vendita sono stati motivati dalla messa in circolazione di adattatori da viaggio inammissibili, da collegamenti via cavo sbagliati e non autorizzati, da prodotti per l'utilizzo generale nella casa e nell'industria con spine sbagliate e non autorizzate nonché da prestazioni di sistema non autorizzate.

    In alcuni casi con i distributori e i fabbricanti sono state adottate misure speciali. Di regola queste ultime hanno comportato la rinuncia alla commercializzazione o la modifica del prodotto con susseguente verifica a livello di sicurezza. Come nell'anno precedente nel 2009 l'ESTI non ha dovuto avviare nessun procedimento di richiamo da parte dei distributori.

    I fabbricanti e i distributori sostengono gli sforzi dell'ESTI relativi alla sorveglianza del mercato. Anch'essi sono infatti interessati al fatto che vengano commercializzati unicamente dei prodotti sicuri, risp. che essi stessi non vengano messi in una situazione concorrenziale difficile a causa di prodotti a buon mercato difettosi. Al momento dell'acquisto di prodotti elettrotecnici, i consumatori dovrebbero prestare attenzione alle dichiarazioni tecniche comprensibili menzionate sulle targhette segnaletiche e sui label. I label svizzeri sono il contrassegno di sicurezza    dell'ESTI e il contrassegno di conformità ASE di Electrosuisse. Questi label danno al consumatore la garanzia che il prodotto è stato controllato da un laboratorio accreditato, che è quindi conforme al modello collaudato ed è stato commercializzato nel rispetto delle norme di sicurezza.

ots Originaltext: Ispettorato federale degli impianti a corrente
forte ESTI
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI
Sorveglianza del mercato
Luppmenstrasse 1
8320 Fehraltorf
Iris Zanetti
Tel.:    +41/44/956'13'72
E-Mail: mub.bs.info@esti.ch


Fichiers multimédias
2 fichiers

Ces informations peuvent également vous intéresser: