VELUX STIFTUNG

Daylight Award al museo Kirchner di Davos
Il più prestigioso premio svizzero per l'architettura conferito a Gigon/Guyer

Materiale illustrato

Zurigo (ots) - Per la terza volta la Fondazione Velux, in collaborazione con la facoltà di architettura dell'ETH di Zurigo, ha assegnato il premio Daylight Award. Il più prestigioso premio svizzero per l'architettura premia le costruzioni che sfruttano in modo innovativo la luce naturale. I vincitori di quest'anno sono i rinomati architetti zurighesi Annette Gigon e Mike Guyer, grazie al loro museo Kirchner di Davos. La giuria ha conferito inoltre un'onorificenza a Peter Märkli per il museo La Congiunta di Giornico.

Con l'istituzione del Daylight Award, dal 2006 la Fondazione Velux mira ad accrescere l'attenzione sul potenziale rappresentato dalla luce naturale nell' ambito edilizio. Il premio di CHF 120'000.- viene conferito alle costruzioni in cui la luce naturale è opportunamente sfruttata come componente architettonica e impiegata in modo esemplare per migliorare la qualità di vita e l'efficienza energetica. Per la terza volta, il concorso indetto dalla fondazione si è svolto in collaborazione con la facoltà di architettura dell'ETH di Zurigo. L'illustre giuria, presieduta dall'architetto e professore del Politecnico federale di Zurigo Andrea Deplazes, ha eletto il vincitore da una rosa di 38 candidati. Il premio è stato conferito il 18 gennaio 2012, in occasione della fiera Swissbau a Basilea.

La costruzione vincitrice: il museo Kirchner di Gigon/Guyer

Il Daylight Award 2012, premio dell'importo di CHF 100'000.-, è stato assegnato a un edificio risalente al 1992: il museo Kirchner di Davos di Annette Gigon e Mike Guyer. Secondo la giuria, la costruzione è, infatti, interamente dedicata alla luce naturale. L'innovativa soluzione d'illuminazione si adatta alle condizioni climatiche esterne e costituisce al contempo l'idea alla base del progetto e l'espressione architettonica dell'edificio stesso. Come raramente accade per un museo delle arti, la struttura architettonica di Davos enfatizza in modo ottimale le opere che ospita al suo interno. Difatti, è innegabile l'influsso fondamentale che essa ha esercitato sulle costruzioni museali degli anni successivi.

Onorificenza per La Congiunta di Peter Märkli

Con l'onorificenza conferita dalla giuria (per la somma di CHF 20'000.-), la Fondazione Velux premia una costruzione che ha saputo concentrare il suo valore sull'essenziale in un modo straordinario. Il museo delle arti La Congiunta, a Giornico, ideato dall'architetto zurighese Peter Märkli, è talmente semplice e diretto da ridurre le soluzioni d'illuminazione, la costruzione stessa e i materiali impiegati alle funzioni primarie dell'architettura.

Cinque candidati nella rosa dei finalisti

Per la prima volta quest'anno, nel corso del Daylight Award la giuria ha visitato in loco i cinque finalisti. Oltre ai due vincitori, erano state prese in considerazione anche le seguenti strutture:

- l'edificio scolastico Leutschenbach a Zurigo di Christian Kerez, in cui la luce naturale costituisce un eccellente supporto a questo concetto di edifico scolastico, unico nel suo genere;

- il centro formativo della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori a Gordola, di Pia Durisch e Aldo Nolli, che ha convinto grazie al controllo della luce naturale per enfatizzare la funzione scolastica dell'edificio;

- la casa di villeggiatura sul Rigi Scheidegg di Andreas Fuhrimann e Gabrielle Hächler, impressionante per l'intensità della luce naturale e per l'imponente presenza del panorama circostante.

Materiale illustrato al sito: www.veluxstiftung.ch

Contatto:

Lukas von Orelli, direttore Fondazione Velux
Kirchgasse 42
8001 Zurigo
Tel.: +41/44/224'30'15
Fax: +41/44/224'30'11
E-Mail: vonorelli@veluxstiftung.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: