LIDL Schweiz

Lidl Svizzera si impegna per obiettivi di sostenibilità ambiziosi per le materie prime agricole e il pesce

Weinfelden (ots) - In futuro, anche per i marchi di qualità di Lidl Svizzera il cacao, il tè, il caffè e l'olio di palma nonché il pesce e i crostacei devono provenire soltanto da fonti sostenibili e certificate. Si auspicano soluzioni al 100%, che facilitano al cliente gli acquisti sostenibili.

Lidl si assume la responsabilità per l'uomo e la natura. Dopo l'annuncio della neutralità CO2 aziendale come primo dettagliante della Svizzera alla fine del 2015, adesso Lidl fa leva nell'assortimento e presenta i suoi obiettivi di acquisto per le materie prime agrarie nonché per il pesce e i crostacei.

Obiettivi ambiziosi per le materie prime agrarie Già oggi gran parte delle materie prime agricole dei marchi di qualità di Lidl proviene da fonti sostenibili. L'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) classifica tra l'altro il cacao, il tè, il caffè e l'olio di palma a causa dei loro effetti sull'ambiente e delle quantità come particolarmente rilevanti. Lidl Svizzera agisce e si fissa i seguenti obiettivi:

- Entro la fine del 2016 tutto il cacao dei marchi di qualità deve 
  provenire da fonti sostenibili al 100% e certificate - ad es. da 
  Fairtrade, UTZ o Rainforest Alliance. 
- Entro alla fine del 2016 Lidl Svizzera vuole acquistare tutto il tè
  da fonti certificate. Dunque, tra breve si acquisterà soltanto il 
  tè nero, verde, bianco e Roiboos di Fairtrade, UTZ o Rainforest 
  Alliance certificato o in qualità bio. 
- Entro la fine del 2017, tutti gli articoli di caffè prodotti in 
  Svizzera dovranno basarsi su caffè sostenibile al 100%. Per i 
  prodotti prodotti a livello internazionale, la maggior parte del 
  caffè deve provenire da fonti sostenibili entro il 2020, dato che a
  seguito dei grandi volumi di acquisti la riconversione risulta 
  essere molto complicata. Il focus è sulle capsule da caffè, che 
  devono essere riconvertite il più presto possibile. Anche nel caso 
  del caffè si punta su Fairtrade, UTZ, Rainforest Alliance o bio. 
- Lidl auspica una riconversione su olio di palmisto fisico 
  proveniente da coltura certificata, in conformità allo standard del
  Round Table on Sustainable Palm Oil (RSPO). Perciò Lidl Svizzera si
  è fissata l'obiettivo, entro la fine del 2016, di attuare una 
  riconversione al 100 percento nell'utilizzo (segregazione) per i 
  generi alimentari dei marchi di qualità. L'olio di palmisto 
  utilizzato nei marchi di qualità Near-Food deve provenire entro il 
  2018 al 100% da coltura sostenibile via pareggio delle masse. 

Di regola, la prova per una produzione più sostenibile di materie prime agricole avviene per Lidl attraverso organizzazioni esterne, che controllano il metodo di coltura. La collaborazione con etichette riconosciute quali Fairtrade, Rainforest Alliance, UTZ e organizzazioni di etichette bio sarà intensificata.

Pesce soltanto con la certificazione MSC o ASC

Lidl si impegna inoltre a convertire il suo assortimento permanente a prodotti certificati MSC e ASC.

- Dal 1° gennaio 2017, Lidl offrirà in Svizzera per il pesce e i 
  crostacei selvatici nel settore pesce refrigerato e fresco per 
  principio soltanto merce cruda certificata MSC. Nel 2017 per un 
  periodo transitorio ci potranno ancora essere prodotti di pescherie
  che hanno già superato con successo un pre-assessment MSC e che si 
  trovano nel processo di certificazione. 
- Per il pesce e i crostacei provenienti da allevamenti, l'impresa 
  vende dal 1° gennaio 2018 in tutta la gamma dell'assortimento 
  soltanto merce cruda certificata ASC o bio. 

Fare acquisti sostenibili è più semplice

Con l'autoimpegno per questi obiettivi, Lidl Svizzera prosegue coerentemente «sulla strada per il domani». In perfetto rispetto del concetto Smart Discount si vuole rendere gli acquisti sostenibili il più semplice possibile per il cliente: «La sostenibilità non deve essere sconcertante, bensì il più semplice possibile. Perciò puntiamo su soluzioni al 100%. Da noi il cliente non solo deve trovare la meglio qualità al prezzo più basso, ma deve essere sicuro che i prodotti sono stati prodotti in modo sostenibile e responsabile. Lavoriamo giorno per giorno e con impegno per questo obiettivo», dice Georg Kröll, l'AD di Lidl Svizzera. Già all'inizio dell'anno è stato possibile comunicare la conversione a carta per igiene asciutta prodotta al 100% in modo sostenibile (fazzoletti di carta, carta igienica e da cucina, tovaglioli, ecc.), come anche banane sostenibili al 100%.

Info su Lidl Svizzera

La qualità, la freschezza e la Swissness contraddistinguono l'assortimento scelto di Lidl Svizzera.

L'efficienza caratterizza il mondo di Lidl. Questo garantisce il miglior rapporto prezzoprestazione e crea la base per la sostenibilità vissuta - a vantaggio di tutti.

Lidl Svizzera gestisce due centri di distribuzione merci, uno a Weinfelden (TG) e l'altro a Sévaz (FR). Questi riforniscono oltre 100 filiali in tutta la Svizzera, altre filiali saranno aperte nei prossimi anni. Già oggi l'azienda impiega circa 3.000 collaboratori - e dei nuovi si aggiungono quasi giornalmente.

Contatto:

Media point
Lidl Svizzera
Dunantstrasse 14
8570 Weinfelden
Tel.: +41 (0)71 627 82 00
E-mail: media@lidl.ch
www.lidl.ch
www.lidl.ch/perche
www.facebook.com/lidlch



Plus de communiques: LIDL Schweiz

Ces informations peuvent également vous intéresser: