Stiftung Dr. J.E. Brandenberger

Una vita al servizio dell'integrazione: Susana Fankhauser-Pérez de León riceve il premio della Fondazione Dr. J.E. Brandenberger

Zurigo (ots) - Quest'anno il premio di CHF 200'000 assegnato dalla Fondazione Dr. J.E. Brandenberger viene conferito alla bernese Susana Fankhauser-Pérez de León per i suoi grandi meriti nell'ambito dell'integrazione di cittadini stranieri in Svizzera. Profondendo un incessante e imperturbato impegno e dotata di competenze professionali e una visione obiettiva dei traguardi realizzabili, ha inaugurato e percorso nuove strade in campo sociale, scolastico e politico per aiutare a integrare nella nostra società cittadini provenienti dall'estero.

La propria esperienza di migrante e il generoso impegno umano hanno spinto Susana Fankhauser-Pérez de León ad attivarsi in modo continuo e instancabile in favore di questo tema non soltanto nella vita quotidiana, ma anche in seno a istituzioni come la scuola e la politica, al fine di implementare efficacemente l'integrazione tramite misure concrete.

Il compito della commissione di premiazione della Fondazione Dr. J.E. Brandenberger presieduta da Annemarie Huber-Hotz, direttrice della Croce Rossa Svizzera, era delicato. «Volevamo premiare una personalità dedita ad indagare e condividere i meccanismi di integrazione con la finalità di evitare la creazione di un divario sempre più ampio all'interno della società svizzera. Siamo lieti di affermare che Susana Fankhauser-Pérez de León soddisfa tali requisiti in modo ammirevole.»

Susana Fankhauser-Pérez de León, nata in Messico, è giunta in Svizzera 35 anni fa a conclusione degli studi universitari in psicologia a Città del Messico e Parigi, iniziando sin da allora, in qualità di interprete e direttrice di seminari per il corpo docente nel Cantone di Berna, a dedicarsi ad attività pratiche nel campo dell'integrazione. A questa tappa sono poi seguite numerose altre che, accanto all'attività professionale, l'hanno vista assumere diversi compiti di cittadinanza attiva, ad esempio come delegata del «Forum per l'integrazione delle migranti e dei migranti» o con il proprio progetto per la convivenza in Svizzera «Das Zusammenleben in der Schweiz», con corsi di lingua e perfezionamento professionale dedicati a studenti stranieri. Susana Fankhauser ha istituito uno sportello di assistenza anche per i propri connazionali, con l'intento di offrire consulenza e sostegno a cittadini messicani e latino-americani residenti in Svizzera. Il suo ricco bagaglio di conoscenze ed esperienze maturate all'interno di diversi comitati a tutti i livelli istituzionali sulla realtà delle migranti e dei migranti di differente estrazione culturale ne hanno fatto una specialista del settore di consolidata competenza ben al di là del contesto bernese. È riconducibile a una sua iniziativa anche l'«Associazione genitori stranieri e formazione», che è stata fondata 10 anni fa ed è tuttora un'istituzione indispensabile.

«A seguito delle mie esperienze personali di integrazione in Svizzera, mi sono dedicata anima e corpo a questa causa,» rivela Susana Fankhauser, «desideravo aiutare le migliaia di cittadini latino-americani in Svizzera ad avvicinarsi alla cultura, alla convivenza e alle particolarità di questo paese. L'attuale costellazione di relativa ostilità nei confronti delle migranti e dei migranti mi sprona a proseguire ulteriormente su questa strada."

«Pari opportunità e parità di trattamento sono le formule chiave per migliorare lo status degli stranieri nella società e sul mercato del lavoro. Si tratta di un processo in continua evoluzione, che oggi contribuisce altresì al rinnovamento e all'evoluzione di una società. L'introduzione di iniziative pratiche soddisfa diverse finalità ed è utile a tutti i soggetti interessati: i cittadini autoctoni, gli immigrati, i datori di lavoro e i lavoratori, la sicurezza sociale e non da ultimo la capacità di attrazione della Svizzera quale sistema-paese», afferma il presidente del consiglio della fondazione Carlo Schmid Sutter, «dove per diversi decenni Susana Fankhauser-Pérez de León ha mirabilmente saputo gettare ponti.»

La cerimonia di premiazione si svolgerà il 12 novembre 2011 a Berna.

Contatto:

Dr. Carlo Schmid-Sutter
Präsident des Stiftungrates
Mobile: +41/79/311'45'11


Ces informations peuvent également vous intéresser: