SAVOIRSOCIAL

Il settore sociale dispone ora di un fondo per la formazione professionale

Olten (ots) - Il Consiglio federale ha dichiarato il Fondo per la formazione professionale per il settore sociale di obbligatorietà generale dal 1° ottobre 2012. La formazione professionale di base e superiore nel settore sociale sarà così rafforzata in modo duraturo. Il fondo serve tra gli altri a migliorare in modo mirato la situazione in taluni casi precaria del personale specializzato.

All'inizio di settembre il Consiglio federale ha preso la tanto attesa decisione: ha dichiarato il Fondo per la formazione professionale per il settore sociale di obbligatorietà generale dal 1° ottobre 2012. Senso e scopo del fondo è il rafforzamento e lo sviluppo ulteriore della formazione professionale in ambito sociale. Il fondo è sostenuto da un ampio gruppo di gestori: ne fanno parte le organizzazioni mantello del mondo del lavoro in ambito sociale, SAVOIRSOCIAL, come pure 16 organizzazioni cantonali del mondo del lavoro (OdA) in ambito sociale.

Investire nello sviluppo ulteriore della formazione professionale

I mezzi del fondo saranno impiegati per molteplici misure volte al mantenimento della qualità e allo sviluppo ulteriore della formazione professionale di base e superiore nel settore sociale. Ne fanno parte ad esempio la valutazione di offerte di formazione esistenti, progetti per la creazione di nuove formazioni, aggiornamenti delle basi per la formazione o il sostegno del lavoro delle OdA. Un'attenzione viene inoltre data alla pubblicità attiva rivolta alle nuove leve: un obiettivo importante del fondo è di contrastare la penuria di personale specializzato nel settore e di fare in modo che le istituzioni sociali anche in futuro possano far capo a un numero sufficiente di lavoratori ben qualificati.

Ripartizione solidale dei costi

Grazie alla dichiarazione di obbligatorietà generale ogni anno tutte le aziende nel settore degli anziani, degli handicappati e dell'infanzia in Svizzera devono versare dei contributi al fondo. I costi per la formazione delle nuove leve professionali vengono così ripartiti in modo solidale su tutte le istituzioni. "Finora le aziende formatrici e quelle che appartengono a un'associazione di categoria si assumevano la maggior parte dell'onere", dichiara Karin Fehr, direttrice di SAVOIRSOCIAL e co-iniziatrice del fondo. Pure Pierre-Alain Uberti, presidente della Commissione del fondo e direttore ad interim di INSOS Svizzera si rallegra dell'introduzione del Fondo per la formazione professionale. "Alla fine tutto il settore ne trarrà profitto", questa è la sua convinzione.

Ulteriori informazioni su internet, all'indirizzo: www.fondssocial.ch

Contatto:

Pierre-Alain Uberti, Presidente della Commissione del fondo
Tel.: +41/21/320'21'70
E-Mail: pierrealain.uberti@insos.ch

Monika Weder, Presidente SAVOIRSOCIAL
Tel.: 041 419 01 82
E-Mail: m.weder@curaviva.ch

Karin Fehr
Direttrice del Fondo per la formazione professionale
per il settore sociale,
Tel.: +41/31/371'36'25
E-Mail: karin.fehr@savoirsocial.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: