Jacobs Foundation

Denaro - (non) è un argomento di discussione
La situazione finanziaria dei giovani svizzeri

Zurigo (ots) - Hanno abbastanza: più di tre quarti (79 percento) dei giovani svizzeri dice di avere abbastanza denaro, il 46 percento ne ha persino più del necessario. A questo risultato è giunto il terzo studio rappresentativo sui giovani svizzeri «Juvenir», condotto dalla Jacobs Foundation. Lo studio rivela l'immagine di un giovane che si mostra oltremodo metodico e parsimonioso nel gestire il denaro. I giovani ritengono che determinate offerte e prodotti siano (troppo) costosi. Nondimeno: la grande maggioranza di essi prende appena o affatto in considerazione l'idea di rinunciarvi.

La maggior parte dei giovani (il 76 percento) in pratica non ha ancora mai dovuto rinunciare a qualcosa. È anche però una questione di esigenze. Per la grande maggioranza, i valori immateriali sono di gran lunga più importanti dei beni materiali: il 72 percento investe il proprio denaro nel trascorrere piacevolmente il proprio tempo con gli amici piuttosto che in oggetti costosi.

Il potere dei consumatori

Tre quarti (il 78 percento) dei giovani crede che con un comportamento d'acquisto sostenibile sia possibile migliorare le condizioni di produzione. Tuttavia, di norma si smette di essere equi nei consumi quando inizia a soffrirne il proprio portafoglio: finora in Svizzera solo un giovane su sei (17 percento) acquista sistematicamente prodotti realizzati in modo equo e solidale. Più spesso rispetto ai giovani delle altre due regioni linguistiche, alla loro etica della sostenibilità i giovani del Canton Ticino fanno seguire anche i fatti (24 percento); nella Svizzera occidentale il 18 percento dei giovani consumano sistematicamente in modo sostenibile e nella Svizzera tedesca il 16 percento.

«In che modo la spiccata propensione a un consumo sostenibile e le buone risorse finanziarie si conciliano con un comportamento reale così reticente? - In questa contraddizione i giovani si trovano in buona compagnia, poiché molti adulti criticano le aziende per lo sfruttamento dei loro collaboratori o per le produzioni dannose per l'ambiente, contemporaneamente però si aspettano prezzi bassi e tempi di consegna rapidi. In questo caso i giovani sono uno specchio della società», afferma Sandro Giuliani, direttore della Jacobs Foundation.

Troppo cari: affitto, mobilità, uscite

Una grande maggioranza (86 percento) ritiene troppo caro l'affitto per un proprio appartamento. Segue da vicino la spesa per la mobilità (82 percento), in particolare quella per i mezzi di trasporto pubblici. Per una netta maggioranza dei giovani è diminuito il divertimento delle uscite, perché essi ritengono che il prezzo d'ingresso per club o concerti sia troppo alto (76 percento) e trovano che anche le bevande e il cibo siano troppo costosi (77 percento).

Parsimoniosi e molto responsabili

Juvenir non conferma il tanto discusso indebitamento crescente del giovane svizzero: quasi tutti i giovani risparmiano occasionalmente (95 percento), l'83 percento riesce a farlo persino regolarmente. Nel complesso, Juvenir delinea l'immagine di un giovane che gestisce il denaro in modo responsabile e metodico. Non fosse altro per il fatto che i giovani ripartiscono il loro denaro per tutto il mese (84 percento), verificano i conti prima di concedersi oggetti costosi (84 percento) o acquistano stando attenti al prezzo (73 percento). Solo il 6 percento qualche volta, per sbarcare il lunario, è costretto a farsi prestare denaro verso la fine del mese.

Dietro le quinte degli studi Juvenir

Juvenir è una serie di studi rappresentativi condotti dalla Jacobs Foundation su temi di attualità riguardanti i giovani in Svizzera. La particolarità? Juvenir è l'unica serie di studi in Svizzera che non parla solo dei giovani, ma anche con i giovani, e per farlo si avvale dei social media. Come già avvenuto per i primi due studi, i giovani hanno la possibilità di discutere i risultati su Facebook alla pagina www.facebook.com/juvenir.ch.

Il terzo studio Juvenir «Denaro - (non) è un argomento di discussione; la situazione finanziaria dei giovani svizzeri» ha intervistato ragazzi e giovani adulti tra i 15 e i 21 anni nelle tre grandi regioni linguistiche della Svizzera. È possibile ricevere tramite la Jacobs Foundation la versione stampata integrale e quella in formato ridotto, che possono anche essere scaricate in versione elettronica, in tedesco e francese, sul sito web www.juvenir.ch.

La Jacobs Foundation

La Jacobs Foundation opera a livello internazionale nel campo dello sviluppo di bambini e giovani. L'imprenditore Klaus J. Jacobs istituì la fondazione nel 1989 a Zurigo. La Jacobs Foundation sovvenziona progetti di ricerca, programmi di intervento e istituti scientifici con un budget annuale di circa 40 milioni di franchi. Nel farlo, la fondazione è tenuta in misura particolare all'eccellenza e all'evidenza scientifica. Dalla sua costituzione avvenuta 25 anni fa, la Jacobs Foundation è intervenuta con circa 500 milioni di franchi a favore dello sviluppo di bambini e giovani.

Contatto per la stampa:

Tobias Kaspar 
tobias.kaspar@jacobsfoundation.org
T +41 (0)44 388 61 45
M +41 (0)79 128 44 45

Jacobs Foundation
Seefeldquai 17
CH-8034 Zurigo
www.jacobsfoundation.org


Ces informations peuvent également vous intéresser: