Jacobs Foundation

La prima decisione importante
I giovani svizzeri e la scelta di una formazione (professionale)

Zurigo (ots) - In Svizzera le nuove leve del mondo del lavoro si dicono quanto mai soddisfatte e ormai da tempo il denaro non è più l'ago della bilancia nella scelta della professione. A questo risultato è giunto il secondo studio rappresentativo sui giovani svizzeri condotto dalla Jacobs Foundation. L'obiettivo dell'indagine era quello di entrare nel merito della scelta professionale ponendo l'accento sui giovani che optano per lo svolgimento di una formazione professionale.

I principali risultati dello studio Juvenir 2.0: un buon 91 percento dei giovani dichiara di riuscire a soddisfare i propri interessi personali e le proprie attitudini nell'ambiente lavorativo. Gran parte dei giovani sono dunque piuttosto soddisfatti del loro percorso formativo-professionale: il 90 percento degli intervistati afferma di divertirsi sul posto di lavoro, di trovare interessanti le nozioni apprese durante la formazione e di aver instaurato un rapporto positivo con i propri formatori. Il 93 percento ritiene che la formazione professionale svolta sia un buon punto di partenza per il conseguimento di ulteriori specializzazioni e dia svariati sbocchi professionali. Le possibilità di guadagno durante e dopo la formazione non sono di certo irrilevanti per i giovani, tuttavia non costituiscono il fattore decisivo nella scelta professionale. Nello specifico, se il 56 percento dei giovani coinvolti nel sondaggio reputa essenziale l'aspetto economico, per il 91 percento sono di gran lunga più importanti gli interessi personali e per il 70 percento l'argomento decisivo è la sicurezza sul lavoro. Lo studio Juvenir 2.0 respinge pertanto fermamente lo stereotipo del giovane svizzero prettamente materialista.

Già all'età di quindici anni i giovani svizzeri si trovano di fronte alla grande decisione: formazione professionale o prosecuzione degli studi? E in caso si opti per la prima, su quale formazione ricade la scelta tra le varie possibilità a disposizione? Una delle domande del sondaggio entrava nel merito del modo in cui i giovani gestiscono la situazione della scelta, vale a dire per quale ragione optano per una determinata formazione professionale e qual è a posteriori il loro grado di soddisfazione riguardo alla decisione presa. «Nel nostro sistema di formazione professionale duale i giovani trovano condizioni quadro quanto mai vantaggiose», afferma Sandro Giuliani, direttore della Jacobs Foundation. «Inoltre, diversamente dagli altri Paesi europei, in Svizzera disponiamo di un'offerta di posti di formazione assai ampia ed eterogenea.»

Ulteriori risultati dello studio Juvenir 2.0

. Scelta o imbarazzo della scelta? Il 60 percento dei giovani opta senza grandi difficoltà per una formazione professionale poiché nutre interesse per la materia e ha ben chiara l'intenzione di entrare nel mondo del lavoro al termine della stessa. Un ulteriore 19 percento prende la decisione principalmente per motivi di natura pragmatica, come ad esempio la sicurezza del posto di lavoro o la vicinanza della sede della formazione alla propria abitazione. Il rimanente 21 percento dei giovani si trova invece a fare i conti con insicurezze e frustrazioni al momento della scelta. A volte è l'indecisione, altre volte invece la paura di prendere decisioni sbagliate a prendere il sopravvento.

- Ragazzi e ragazze: due universi opposti. Ragazzi e ragazze costituiscono due universi opposti sia per quanto riguarda la scelta che per quanto riguarda la visione del futuro. Le ragazze (28%) si dimostrano più spesso insicure nella scelta della formazione professionale rispetto ai ragazzi (15%) e hanno inoltre una visione più modesta delle proprie possibilità di carriera. Solo il 68 percento delle ragazze intervistate reputa infatti di avere buone chance di carriera, rispetto all'84 percento dei ragazzi.

Dietro le quinte degli studi Juvenir

Juvenir è una serie di studi rappresentativi condotti dalla Jacobs Foundation su temi di attualità per i giovani svizzeri. La particolarità? Juvenir è l'unica serie di studi in Svizzera che non parla solo dei giovani, ma con i giovani e per farlo si avvale dei social media, pane quotidiano per i giovani d'oggi. Come già avvenuto per il primo studio Juvenir, i giovani hanno la possibilità di discutere i risultati su Facebook alla pagina www.facebook.com/juvenir.ch. Qui tutti gli interessati possono valutare i risultati ed eventualmente manifestare il proprio disaccordo con l'opinione della maggioranza.

Il secondo studio Juvenir «La prima decisione importante - I giovani svizzeri e la scelta di una formazione (professionale)» è disponibile nella versione integrale e in formato ridotto presso la Jacobs Foundation e può essere scaricato dal sito web www.juvenir.ch. (Unicamente in tedesco e francese.)

Profilo della Jacobs Foundation

La Jacobs Foundation è una fondazione che opera nel settore dello sviluppo dei bambini e degli adolescenti in tutto il mondo, costituita nel 1989 a Zurigo dall'imprenditore Klaus J. Jacobs. La Jacobs Foundation sostiene progetti di ricerca, programmi d'intervento e istituzioni scientifiche con un budget annuale di circa 35 milioni di CHF. La fondazione s'impegna in particolare per l'eccellenza e l'evidenza scientifica. Il suo investimento di 200 milioni di EUR nella Jacobs University di Brema (2006) fissa nuovi standard nell'ambito del sostegno privato.

Contatto:

Tobias Kaspar
E-Mail: tobias.kaspar@jacobsfoundation.org
Tel.: +41/44/388'61'45
Mobile: +41/79/128'44'45

Jacobs Foundation
Seefeldquai 17
CH-8034 Zurigo
Web: www.jacobsfoundation.org


Ces informations peuvent également vous intéresser: