AXA Winterthur

AXA-Crash test Wildhaus 2011: Angeli custodi elettronici per la roulotte

Winterthur (ots) - Basta una sterzata, una forte raffica di vento o un autocarro in fase di sorpasso a far ondeggiare una roulotte trainata da un autoveicolo. In tali situazioni se il conducente non è in grado di evitare lo sbandamento del rimorchio, si va incontro ad incidenti con conseguenze molto gravi, come mostrano i crash test di AXA Winterthur e DEKRA. Gli esperti di infortunistica esortano pertanto chi guida un rimorchio a ricorrere agli assistenti alla guida elettronici, quali l'ESP (programma di stabilità elettronica) e l'ATC (Alko Trailer Control) nonché di seguire un corso di guida sicura, prima di andare in vacanza con la roulotte.

«I sistemi di assistenza alla guida come il sistema ESP del rimorchio e l'ATC compensano i movimenti oscillanti del complesso veicolare migliorandone notevolmente la stabilità di guida. Sono soprattutto i conducenti meno esperti a beneficiare dei vantaggi di questo plus di sicurezza», dichiara Jörg Ahlgrimm, responsabile Analisi degli incidenti di DEKRA. Un corso di guida è altresì d'ausilio ai conducenti di rimorchi per poter reagire con abilità nelle situazioni d'emergenza. Anche chi carica la roulotte collocando gli oggetti pesanti vicino all'asse o al pavimento e rispetta il peso e la velocità consentiti previene una guida instabile.

Un punto debole, spesso sottovalutato, durante i lunghi viaggi sono i pneumatici. «Carichi elevati, viaggi lunghi e il caldo estivo si traducono in stress permanente per le gomme. I pneumatici troppo vecchi non sono spesso in grado di sopportare tale sollecitazione. Lo scoppio dei pneumatici e i risultanti incidenti di grave entità ne sono la conseguenza», mette in guardia Bettina Zahnd-Sinzig, responsabile Infortunistica di AXA Winterthur.

I pneumatici raggiungono con sei anni il limite critico di età. Dopo tale data il rischio di rottura aumenta notevolmente e ciò vale, in particolare, per roulotte, camper, rimorchi e cabriolet, i cui pneumatici si logorano lentamente a causa dell'impiego non frequente che se ne fa. Se poi si aggiunge una pressione insufficiente delle gomme, quale ulteriore fattore di rischio, il pericolo di incidenti aumenta estremamente. Pertanto prima di partire è assolutamente necessario eseguire un'ispezione accurata dei pneumatici, il che si traduce in un controllo dell'età e della pressione delle gomme o della presenza di eventuali danni.

Per foto, video e statistiche sugli attuali crash test consultare i seguenti siti Internet:

www.crashtests-wildhaus.net

www.accidentresearch.ch

www.axa.de/crashtests

Contatto:

AXA Winterthur
Media Relations
Tel.: +41/52/261'77'44
E-Mail: media@axa.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: