SRG SSR

L'Assemblea dei delegati SSR dice SÌ alla nuova LRTV

Bern (ots) - Berna, 24 aprile 2015. L'Assemblea dei delegati della SSR raccomanda di accettare la nuova LRTV in votazione popolare il 14 giugno 2015. Il presidente SSR Raymond Loretan invita i membri dell'Associazione a impegnarsi appieno nella campagna d'informazione.

I delegati hanno dato il loro beneplacito alla revisione della legge sulla radiotelevisione (LRTV). Il disegno di legge sarà sottoposto a votazione popolare il 14 giugno 2015. Grazie a internet è ormai possibile captare radio e televisione tramite diversi dispositivi, motivo per cui un cambiamento di sistema diventa inevitabile. Nell'era digitale, la correlazione tra il canone e un apparecchio fisico è superata. Il nuovo sistema di riscossione sarà più semplice, più equo e più economico. Dal momento che quasi tutte le economie domestiche e le aziende pagheranno il canone, le ispezioni dell'autorità di riscossione saranno abolite. Per le economie domestiche, il canone diminuirà da 462 a 400 franchi circa. Anche per le imprese sono previsti sgravi: il 75 per cento di esse sarà esonerato mentre un altro 9 per cento pagherà meno di quanto ha fatto finora. Nel complesso, quindi, il nuovo sistema beneficerà all'84 per cento delle imprese. Nel dibattito si è ricordato che la nuova legge gioverà soprattutto alle radio e alle TV private, che riceveranno fino a 27 milioni di franchi in più all'anno. I delegati sono unanimi nel raccomandare l'accettazione della LRTV.

Le società regionali della SSR condurranno e promuoveranno il dibattito ai sensi dei rispettivi statuti. Non mancheranno di informare sulla revisione in occasione dei loro eventi e di organizzare dibattiti in proposito. Lo scopo primario della SSR è pertanto quello di informare, anche se non condurrà una campagna. Il presidente della SSR Raymond Loretan ha però invitato i delegati e i 23 000 membri a fornire il proprio contributo personale al successo della votazione. Questa decisione non concerne l'azienda. Le unità aziendali copriranno l'imminente votazione nell'ambito della loro attività redazionale (radio, televisione e online), come di dovere.

Sulla SSR: la SSR è organizzata in forma di associazione composta da quattro società regionali: SRG.D per la Svizzera tedesca, RTSR per la Svizzera romanda, Corsi per la Svizzera italiana e SRG.R per la Svizzera romancia. Le società regionali, comprendenti oltre 23 000 membri, consentono di radicare la SSR nella società civile, stimolano il dibattito su un servizio pubblico al passo con i tempi e influenzano il posizionamento e la qualità dei programmi radiotelevisivi e della rimanente offerta editoriale. L'Associazione, che gestisce l'azienda mediatica SSR con le sue cinque unità aziendali SRF, RTS, RSI, RTR e SWI, è a servizio del pubblico e non persegue scopi di lucro.

Contatto:

Raymond Loretan, presidente, 079 776 20 40
Iso Rechsteiner, responsabile comunicazione aziendale, 079 393 60 73


Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: