SRG SSR

La SRG SSR si dota di una strategia associativa

Bern (ots) - L'Assemblea dei delegati della SSR ha deliberato per la prima volta in assoluto l'adozione di una strategia associativa, rafforzando l'importanza della SSR quale associazione responsabile dell'omonima azienda mediatica. La strategia dell'Associazione consentirà di consolidare e attuare con maggiore efficacia i compiti sociali delle società regionali, grazie tra l'altro a una collaborazione interregionale più intensa e a misure di formazione a vari livelli. Il presidente della SSR, Raymond Loretan, considera la strategia dell'Associazione uno strumento prezioso, che contribuirà a migliorare il radicamento tra la popolazione del servizio pubblico audiovisivo indipendente offerto dalla SSR.

La SSR è organizzata in forma di associazione composta da quattro società regionali: SRG.D per la Svizzera tedesca, RTSR per la Svizzera romanda, Corsi per la Svizzera italiana e SRG.R per la Svizzera romancia. Le società regionali consentono di radicare la SSR nella società civile, stimolano il dibattito su un servizio pubblico al passo con i tempi e influenzano il posizionamento e la qualità dei programmi radiotelevisivi e della rimanente offerta editoriale. L'Associazione, che gestisce l'azienda mediatica SSR con le sue cinque unità aziendali SRF, RTS, RSI, RTR e SWI, è a servizio del pubblico e non persegue scopi di lucro.

Nel 2013 il Consiglio d'amministrazione ha dato mandato a un gruppo di lavoro composto da rappresentanti di tutte le società regionali di elaborare una strategia dell'Associazione che permettesse di attuare con efficacia i compiti sociali delle società regionali in conformità all'articolo 4 dello Statuto SSR. Il 5 dicembre 2014 l'Assemblea dei delegati ha approvato a netta maggioranza tale strategia che ha il chiaro intento di sostenere l'attività delle quattro società regionali, definendo una missione comune per quanto riguarda la società civile e fissando a tal scopo nove obiettivi. La competenza dell'attuazione delle misure spetta alle società regionali.

La strategia dell'Associazione mostra come l'associazione mantello possa svolgere ancor più efficacemente il proprio compito grazie, tra l'altro, all'intensificazione della collaborazione interregionale, a una più vasta partecipazione degli oltre 23 000 soci, a una base sociale maggiormente eterogenea, a misure di formazione mirate e a un'accresciuta visibilità tra il pubblico. Si sta anche valutando l'idea di istituire un forum nazionale per la politica dei media. Il presidente della SSR, Raymond Loretan, è lieto del consenso quasi unanime dei delegati: «La strategia dell'Associazione contribuirà in modo determinante a dar vigore al dibattito e alla comunicazione sull'importanza sociale di un servizio pubblico audiovisivo indipendente, nonché sul ruolo fondamentale svolto dalla SSR.»

L'Assemblea dei delegati ha inoltre assegnato per il 2015 alle società regionali circa 6,8 milioni di franchi, che permetteranno di finanziare in tutti i Cantoni gli organi associativi, i consigli del pubblico, gli organi di mediazione e le attività inerenti alla società civile.

Il presidente, Raymond Loretan, e il direttore generale, Roger de Weck, hanno altresì informato i delegati sui progetti in corso e sulle prossime sfide come, ad esempio, il previsto passaggio dall'attuale canone legato al possesso di un apparecchio radiofonico o televisivo a una tassa per tutte le economie domestiche ma di importo inferiore e l'annunciato referendum contro la revisione della legge federale sulla radiotelevisione (LRTV). L'Assemblea dei delegati prenderà formalmente posizione in materia di servizio pubblico nella sua prossima seduta a fine aprile 2015 e contribuirà così al dibattito sul servizio pubblico auspicato dal Consiglio federale.

Nota:

La strategia aziendale 2014 e la strategia dell'Associazione sono pubblicate sul sito internet della SSR (www.srgssr.ch).

Contatto:

Raymond Loretan, presidente, 079 776 20 40
Viktor Baumeler, vicepresidente/presidente del gruppo di lavoro sulla
strategia dell'Associazione, 079 743 71 29

Comunicazione aziendale SSR
Daniel Steiner, portavoce, 079 827 00 66


Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: