SRG SSR

Diversi candidati per rilevare WRS

Bern (ots) - In un contesto di concentrazione dell'offerta, la SRG SSR intende cedere World Radio Switzerland (WRS) a un gruppo privato. Diversi candidati si sono già fatti avanti per rilevare la radio anglofona.

Dopo un'attenta disanima, ieri il Consiglio d'amministrazione della SSR ha deciso che farà tutto il possibile per facilitare la continuazione di WRS, ma al di fuori del perimetro SSR. La Direzione generale SSR avvierà i passi necessari. Un comitato di pilotaggio, presieduto dal direttore delle Finanze SSR, Daniel Jorio, si riunirà in questi giorni; il capo-progetto è François Besençon, consulente della SSR. Entro breve una società specializzata in fusioni e acquisizioni verrà incaricata di contattare vari investitori privati o pubblici, in Svizzera e all'estero, interessati a perpetuare la missione di WRS. Obiettivo: definire un progetto di cessione nel 2012, da realizzare nel 2013/2014.

In caso affermativo e se l'autorità di vigilanza accetterà di indire una nuova gara d'appalto per la frequenza FM di WRS, gli investitori potranno chiedere una concessione radiofonica regionale commerciale nel bacino d'utenza 2 (arco lemanico), senza più beneficiare del canone; la diffusione in DAB+ è assicurata. Viceversa, in mancanza di un acquirente interessato entro la fine di ottobre 2012, il Consiglio d'amministrazione deciderà le prossime tappe nella riunione di dicembre.

Contatto:

Comunicazione aziendale SSR
Daniel Steiner, portavoce, 079 827 00 66



Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: