SRG SSR

La SRG SSR conferma i propri obiettivi per un nuovo Contratto collettivo di lavoro

Bern (ots) - Il Consiglio d'amministrazione della SSR ha deciso di rimanere fedele ai propri obiettivi per un nuovo Contratto collettivo di lavoro (CCL). La SSR vuole un buon CCL, al passo coi tempi, ed è disposta a proseguire le trattative con il sindacato.

Nella riunione di ieri, mercoledì 27 giugno, il CdA SSR ha analizzato in profondità l'esito dei negoziati CCL. Il CdA ha discusso del rapporto della delegazione SSR incaricata delle trattative e della presa di posizione del Sindacato svizzero dei mass media (SSM).

Il CdA ha deciso di rimanere fedele ai propri obiettivi per il CCL, vale a dire: regole semplici, norme unitarie e indennità ragionevoli, equivalenti a quelle praticate nel ramo. La SSR vuole un buon CCL, al passo coi tempi, ed è disposta a proseguire le trattative, ma si dovrà comunque discutere anche di risparmi moderati e dei necessari adeguamenti del CCL.

Dopo cinque tornate di trattative le posizioni reciproche sono ancora molto distanti. Giungere a un consenso entro scadenze ragionevoli appare un obiettivo ambizioso. Ciò significa che dal 1 gennaio 2013 non è esclusa una situazione senza contratto collettivo di lavoro. Se davvero si dovesse arrivare a tanto, la SSR rimarrà comunque un datore di lavoro affidabile e nel 2013 manterrebbe immutate per tutti i dipendenti le condizioni di impiego sancite dall'attuale CCL - anche per i neoassunti che entreranno alla SSR nel 2013. Nel frattempo, la SSR riaprirebbe le trattative per un nuovo CCL.

Contatto:

Comunicazione aziendale SSR
Daniel Steiner, portavoce, 079 827 00 66



Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: