SRG SSR

La SRG SSR rafforza il proprio impegno per la cinematografia svizzera

Bern (ots) - In occasione delle Giornate cinematografiche, oggi è stato sottoscritto a Soletta il nuovo Pacte de l'audiovisuel 2012-2015, la SSR ha confermato il proprio ruolo trainante nella promozione del film svizzero. Secondo l'accordo siglato con le maggiori associazioni di produttori la SSR garantisce un incentivo di 22,3 milioni di franchi all'anno a favore del cinema indipendente, confermandosi quale principale coproduttrice del Paese. Con alcune novità: oltre a voler sostenere anche i progetti multimediali, la SSR ha riequilibrato i mezzi destinati ai progetti televisivi e cinematografici e introdotto una promozione automatica per ricompensare il successo artistico dei film premiati nei grandi festival dedicati alla settima arte.

In occasione dell'edizione 2012 delle Giornate cinematografiche di Soletta, quest'oggi il Direttore generale della SSR Roger de Weck e il direttore della RTR Mariano Tschuor hanno sottoscritto il nuovo Pacte de l'audiovisuel 2012-2015 insieme ai rappresentanti della produzione cinematografica svizzera. Nel prossimo quadriennio, la SSR investirà circa 90 milioni di franchi per favorire l'industria nazionale della settima arte. Ogni anno la SSR produce a livello nazionale oltre 200 tra film per il cinema, film televisivi, film documentari, film d'animazione e serie. Negli ultimi anni, la continuità di questo impegno ha contribuito non poco a professionalizzare il settore cinematografico svizzero. La promozione del cinema, infatti, rappresenta un elemento fondamentale del suo operato culturale. «Il cinema svizzero è uno specchio della Svizzera e uno specchio svizzero del mondo. Per nostra profonda convinzione, l'impegno massiccio a favore dei registi e dei produttori nazionali fa parte integrante del servizio pubblico. Da quando esiste l'accordo, la SSR ha investito più di 275 milioni di franchi nel settore cinematografico svizzero. Al di là della nostra cronaca culturale, noi abbiamo l'opportunità di fare cultura», ha dichiarato il Direttore generale Roger de Weck. L'aver prorogato di quattro anni il Pacte è la riprova di questa stretta collaborazione.

Come in passato, il nuovo Pacte fa una distinzione tra la promozione selettiva e quella automatica. Per incentivare la prima saranno erogati 18 milioni di franchi circa, undici dei quali per le produzioni televisive (+3 milioni) e sette per coprodurre film destinati al grande schermo. L'Ufficio federale della cultura, dal canto suo, ridurrà i mezzi selettivi riservati alle produzioni tv per alimentare la (fortemente potenziata) promozione cinematografica legata al successo.

Incoraggiare le nuove tendenze Una delle novità è che il Pacte de l'audiovisuel sosterrà anche le produzioni indipendenti del settore multimediale. Negli ultimi anni la fruizione e la produzione di contenuti audiovisivi hanno conosciuto una radicale trasformazione sotto la spinta delle nuove tecnologie mediatiche: oggi i film non sono più concepiti e realizzati per il grande o per il piccolo schermo, bensì sempre più anche per gli smartphone o per internet. Grazie a questo nuovo indirizzo promozionale, la SSR tiene in debita considerazione gli sviluppi della creazione audiovisiva.  

Anche la promozione legata al successo è stata potenziata e prevede due strumenti: oltre al riconoscimento «Succès Passage Antenne», che ricompensa la diffusione di film sulle reti della SSR, il nuovo premio «Succès Artistique» sarà attribuito ai film più meritevoli dal profilo artistico. Ad approfittare di questa nuova promozione culturale saranno i film svizzeri premiati nel quadro di importanti festival nazionali e internazionali.

I seguenti partner hanno firmato il Pacte de l'audiovisuel con la SSR: - Forum romand - Associazione svizzera regia e sceneggiatura di film (FDS/ARF) - Gruppo Autori, Registi, Produttori (GARP) - Comunità d'interessi dei produttori svizzeri di film (IG) - Gruppo svizzero del film d'animazione (SFTG/GSFA) - Associazione svizzera dei produttori di film (SFP) - Swissfilm Association

Contatto:

Comunicazione aziendale SSR
Daniel Steiner, portavoce, 079 827 00 66



Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: