SRG SSR

SRG SSR: Comitato direttivo ristretto, nuova struttura della Direzione generale

    Bern (ots) - Il Consiglio d'amministrazione della SRG SSR, su proposta del futuro Direttore generale Roger de Weck, ha approvato il nuovo assetto della Direzione generale del gruppo SRG SSR. Sull'onda della convergenza, il Comitato direttivo sarà snellito.

    Una squadra dirigente ristretta Il nuovo Comitato direttivo conterà sette membri, più il Segretario o la Segretaria generale. Fino ad oggi il Comitato direttivo ne contava nove, più altri quattro partecipanti. È stata istituita una nuova funzione, quella di direttore o direttrice delle Operazioni che risponderà dei sistemi, dei processi, della tecnica e dei progetti nazionali nei settori Produzione, Informatica, Supporto e Immobili. In futuro la Business Unit Sport, responsabile della compravendita dei diritti sportivi e del coordinamento dei grandi avvenimenti sportivi, sarà subordinata al direttore delle Finanze. I quattro direttori regionali si vedranno conferire anche dei compiti nazionali aggiuntivi. Dino Balestra (Direttore RSI) coordinerà la riorganizzazione dei cosiddetti "Network" all'interno della SRG SSR. Gilles Marchand (Direttore RTS) coordinerà il marketing del gruppo e le relazioni internazionali. Rudolf Matter (Direttore designato di SRF) coordinerà lo sviluppo delle nuove metodologie per misurare il gradimento del pubblico radio-tv e le offerte multimediali. Mariano Tschuor (Direttore RTR) curerà la cooperazione interregionale in materia di programmi e di offerta multimediale e sarà responsabile dei programmi nazionali.

    Novità: la Segreteria generale con una Cellula Qualità Sarà istituita una nuova Segreteria generale con i seguenti compiti: ricerche di mercato e verifica della qualità dei programmi con una cellula appositamente istituita; studi strategici, reporting e management del rischio; Servizio giuridico. La Comunicazione, subordinata al Direttore generale, lavorerà in stretta collaborazione con la Segreteria generale. Anche le Risorse umane e Swissinfo saranno subordinate al Direttore generale.

    La strategia sarà imperniata sull'offerta e su una maggior libertà di manovra Il mondo dei media è in profonda trasformazione, sta vivendo una rivoluzione tecnologica, mentre il pubblico cambia abitudini e si gira verso i nuovi media. La SRG SSR e gli attori del panorama audiovisivo svizzero devono affermarsi nei confronti di operatori multimediali che agiscono a livello mondiale. Roger de Weck: «Davanti a queste sfide occorre sviluppare la strategia dell'offerta, aumentare con le nostre proprie forze il margine di manovra finanziario per agire anziché reagire e per investire nel futuro del servizio pubblico. La Svizzera, la democrazia diretta e il federalismo hanno bisogno di un servizio pubblico audiovisivo energico ed efficiente. Io credo nel lavoro di squadra e nella buona intesa della Direzione generale con le quattro unità aziendali nelle regioni linguistiche».

      Realizzazione entro fine febbraio Il 16 dicembre il Consiglio d'amministrazione prevede di nominare il direttore o la direttrice delle «Operazioni» e il Segretario o la Segretaria generale. Saranno insediate poi le nuove posizioni, vacanti, del secondo livello di inquadramento. La nuova struttura manageriale entrerà in vigore entro fine febbraio. I posti saranno oggetto di un bando di concorso interno. Roger de Weck: «La SRG SSR ha tanti dirigenti validi che devono poter cogliere queste opportunità e assumersi maggiori responsabilità».

    Nota: L'organigramma «Struttura del Comitato direttivo e della Direzione generale SRG SSR da fine febbraio 2011» può essere consultato su: www.srgssrideesuisse.ch

Contatto: Comunicazione aziendale SRG SSR idée suisse Daniel Steiner, portavoce, tel. 079 827 00 66



Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: