SRG SSR

SRG SSR: ritorno all'equilibrio finanziario e nomina di responsabili di dipartimento della neo-costituita SRF

Bern (ots) - Schweizer Radio und Fernsehen (SRF), la nuova unità frutto del progetto di Convergenza nella Svizzera tedesca, sarà operativa dal 1° gennaio 2011. Il Consiglio d'amministrazione (CdA) della SRG SSR ha nominato oggi, su proposta del Consiglio regionale della SRG Deutschschweiz (SRG.D), cinque responsabili di dipartimento per l'area programmi della SRF. Il CdA ha inoltre deciso un nuovo pacchetto di misure di risparmio nell'ordine di 20 milioni di franchi. Il riconoscimento da parte del Consiglio federale del fabbisogno finanziario della SRG SSR, accompagnato dall'aspettativa di un adempimento del mandato nella sua forma attuale, incita l'azienda a mantenere inalterata l'offerta di programmi oggetto di concessione, senza per questo rinunciare all'obiettivo di chiudere in pareggio i conti del periodo 2011-2014. Il CdA della SRG SSR ha nominato oggi, su proposta del Consiglio regionale della SRG.D, i seguenti responsabili di dipartimento dell'area programmi della SRF: Han-sruedi Schoch, dipartimento Programmi (Reti); Nathalie Wappler, dipartimento Cultura; Urs Leutert, dipartimento Sport; Diego Yanez, caporedattore Televisione e Lis Borner, caporedattrice Radio. I nuovi responsabili assumeranno le loro funzioni il 1° gennaio 2011. Le procedure di selezione si sono svolte sotto la supervisione del neo-direttore della SRF, Rudolf Matter. Hansruedi Schoch, 44 anni, assume la guida del dipartimento Programmi (Reti) e sarà supplente del direttore della SRF. Al nuovo dipartimento spetta la responsabilità glo-bale dell'offerta televisiva, radiofonica e multimediale della SRF. Hansruedi Schoch è caporedattore della Schweizer Fernsehen da ottobre 2009 e ha condiviso con Rudolf Matter la direzione del progetto di Convergenza della SRG.D. Lavora da 16 anni presso la Schweizer Fernsehen e ha iniziato la sua carriera televisiva come reporter e pro-duttore di «Tagesschau» e «10vor10». Successivamente si è trasferito a TV3 con l'incarico di caporedattore aggiunto e, una volta chiusa l'esperienza con l'emittente privata, è ritornato alla SF prima in qualità di produttore di «SF Spezial» e poi di re-sponsabile delle redazioni «MittagsMagazin» e «MittagsTalk». Dal 2003 al 2009 è stato responsabile dei magazine e dello sviluppo dei programmi oltre che caporedattore aggiunto della Schweizer Fernsehen. La 42enne Nathalie Wappler sarà responsabile del dipartimento Cultura. Lavora alla Schweizer Fernsehen dal 2005, prima come redattrice e produttrice del magazine «Kulturplatz» e dal 2008 in qualità di responsabile della redazione di «Sternstunden». Nathalie Wappler ha intrapreso la sua carriera professionale nel 1996 presso 3sat quale redattrice dell'emissione «Kulturzeit». Contestualmente ha collaborato alla realiz-zazione del dibattito televisivo dell'ARD, «Gauck». In seguito è stata redattrice del programma culturale «aspekte» e del talk-show politico «Berlin Mitte» (ribattezzato poi «Maybritt Illner») presso la ZDF. Urs Leutert, 56 anni, assume la guida del dipartimento Sport. Dal 1991 dirige il settore sportivo della Schweizer Fernsehen e dal 1996 è anche a capo della Business Unit Sport, l'unità organizzativa subordinata direttamente al Direttore generale che coordina tutte le trasmissioni sportive della SRG SSR. Prima della sua esperienza alla SF, Urs Leutert ha lavorato come redattore e presentatore in campo informativo, turistico, automobilistico e sportivo ed ha inoltre rivestito i panni di responsabile del settore Sport presso la Schweizer Radio DRS. Caporedattore Televisione della SRF sarà il 52enne Diego Yanez. Collaboratore della Schweizer Fernsehen da oltre 22 anni, Diego Yanez ha occupato i posti di redattore di «Netto» e «10vor10», corrispondente per il Vicino Oriente da Gerusalemme, corri-spondente da Palazzo federale e supplente del responsabile di redazione di «Quer» e «10vor10». A partire dal 2007 ha assunto il ruolo di responsabile dell'attualità e sup-plente del caporedattore. L'incarico di caporedattrice Radio va, infine, a Lis Borner, 50 anni. Supplente della caporedattrice Informazione della Schweizer Radio DRS a partire 2007, Lis Borner è responsabile del prime time antimeridiano e dirige DRS 4 News. La sua carriera è ini-ziata nel 1991 con la trasmissione «Echo der Zeit» della SR DRS, per la quale ha officia-to come redattrice, produttrice e moderatrice. In seguito ha assunto la responsabilità delle edizioni di metà giornata di «Rendez-vous», «Tagesgespräch» e «Info3». Il suo contributo nel lancio di DRS 4 News, «Info3» e «HeuteMorgen» è stato determinante. Possono così considerarsi completate le nomine chiave per la futura direzione della SRF. Ricordiamo che nelle scorse settimane erano stati nominati il responsabile del dipartimento Finanze (Guy Luginbühl), il capo Coordinamento Staff (Dieter Fahrni), il responsabile Risorse umane (Florian Galliker) e il responsabile Comunicazione aziendale (Andrea Hemmi). Le procedure di selezione per i posti di responsabile dei dipartimenti Intrattenimento e Comunicazione e marketing sono ancora in corso. La pubblicazione di un comunicato stampa in merito è prevista dopo la nomina da parte del Consiglio regionale e la ratifica del Consiglio d'amministrazione della SRG SSR. Nuove misure di risparmio senza tagli nell'offerta di programmi Lo scorso mese di giugno, il Consiglio federale ha riconosciuto l'esigenza di maggiori finanziamenti per la SRG SSR per il periodo 2011-2014, rinunciando però a un aumento dei canoni radiotelevisivi. Il deficit dovrà quindi essere coperto con misure di risparmio in seno alla SRG SSR, maggiori entrate grazie all'aumento del numero di economie domestiche ed esercizi commerciali che pagheranno le tasse di ricezione, il passaggio dalla fatturazione trimestrale a quella annuale da parte di Billag e una liberalizzazione della pubblicità, sottoposta però quest'ultima ad alcune condizioni per quanto riguarda l'offerta online. Dopo un'approfondita analisi della situazione finanziaria, il CdA ha approvato oggi ulteriori misure di risparmio, che tengono conto sia dei rischi sul versante delle entrate sia dello stato di salute della Cassa pensioni. Il nuovo pacchetto di risparmi ammonta complessivamente a 20 milioni di franchi e include una limitazione delle misure sala-riali, tagli lineari in diversi settori nonché una riduzione delle manifestazioni e delle collaborazioni intermediali (media partnership). Sono già state messe in atto misure di risparmio per oltre 100 milioni di franchi all'anno. Fra queste figurano il blocco degli aumenti salariali per il personale deciso a giugno 2009, la vendita di alcuni immobili, il congelamento degli investimenti immo-biliari e un intervento di razionalizzazione di Swissinfo. Le misure di efficienza appli-cate a livello di gruppo nei settori di supporto servono infine a finanziare la conver-genza dei media. Nel riconoscere in larga parte il fabbisogno finanziario della SRG SSR, il Consiglio fe-derale, in qualità di autorità di concessione, chiede all'azienda di continuare ad a-dempiere il mandato nella sua forma attuale, senza ridurre l'offerta di programmi oggetto di concessione. Sempre in linea con quanto stabilito dall'Esecutivo federale, il CdA ha deciso che nel periodo di programmazione finanziaria 2011-2014 dovrà essere perseguito l'obiettivo del pareggio dei conti nella media quadriennale. Contatto: Comunicazione aziendale SRG SSR idée suisse Daniel Steiner, portavoce, tel. 079 827 00 66 Per domande relative alle nomine dei capidipartimento di SRF rivolgersi a Urs Durrer, tel. 079 296 50 91

Plus de communiques: SRG SSR

Ces informations peuvent également vous intéresser: