Schweizerische Herzstiftung / Fondation Suisse de Cardiologie / Fondazione Svizzera di Cardiologia

Vacanze senza fumo - per amore dei bambini
Consiglio della Fondazione Svizzera di Cardiologia

Berna (ots) - Più il viaggio in auto verso il paradiso della vacanza è lungo, più diventa impellente per i fumatori il bisogno di fumare anche in auto. Solo che a bordo ci sono bambini, i quali respirano sia il fumo delle sigarette accese sia il fumo espirato degli adulti. Con conseguenze che i genitori di solito nemmeno sospettano.

Mai e poi mai alla signora e al signor Fumo verrebbe in mente di offrire una sigaretta ai loro tre pargoli in età prescolare e scolare. Sanno bene che il fumo danneggia i polmoni. Per il bene dei bambini, anche a casa fumano solamente sul balcone. Solo che il viaggio in auto verso sud è lungo e l'attesa in coda nel traffico si protrae. E così si accendono una sigaretta! I signori Fumo si aggiungono a quel 21 percento circa di adulti fumatori che, secondo uno studio* italiano, fumano in auto anche quando ci sono bambini a bordo. Un numero spaventosamente alto, commenta il prof. Giacomo Simonetti della Clinica pediatrica dell'Inselspital, l'ospedale universitario di Berna. Il professor Simonetti ha studiato** le conseguenze del fumo passivo infantile e sa che i figli di genitori fumatori non solo si ammalano con maggiore frequenza di polmonite e asma, ma sono fortemente più a rischio di avere valori alti della pressione arteriosa rispetto ai figli di non fumatori.

Tosse e pressione alta

I sintomi di questi danni alla salute si verificano presto: i bambini che viaggiano in auto con dei fumatori respirano in parte le stesse sostanze che sono inalate da chi fuma, ma in aggiunta anche le sostanze tossiche contenute nel fumo espirato dagli adulti. I polmoni e le vie respiratorie - che nei bambini sono più sensibili che negli adulti - reagiscono irritandosi e i bambini tossiscono. Meno note sono le altre conseguenze del fumo passivo già dopo poche ore, come spiega il prof. Simonetti: «Le cellule nella parete interna dei vasi sanguigni, cioè dell'endotelio, regolano l'elasticità dei vasi e influiscono anche sulla coagulazione del sangue. Le particelle e le sostanze chimiche gassose respirate inevitabilmente dai bambini turbano la funzione di queste cellule e le pareti vascolari si irrigidiscono». Conseguenza: se alla fine del viaggio nell'aria impregnata di fumo ai bambini della famiglia Fumo si misurasse la pressione, si noterebbe che è aumentata.

E serve a poco aprire il finestrino o accendere il climatizzatore, come hanno evidenziato i ricercatori dell'Università di Aberdeen*** in Scozia: secondo le misurazioni da loro effettuate, anche in questi casi la quantità di sostanze nocive presenti nell'abitacolo del veicolo supera ancora i valori limite raccomandati dall'Organizzazione mondiale della sanità OMS. Il pediatra prof. Simonetti fa appello perciò alla ragionevolezza e all'amore dei genitori per i propri figli: «Se rinunciate a fumare in auto, o anche dentro casa, fate del bene a vostro figlio!». La Fondazione Svizzera di Cardiologia augura di fare un buon viaggio e senza fumo a tutti colori che vanno in vacanza o sono in viaggio per altri motivi. Ma soprattutto senza fumo, se i bambini sono a bordo!

Fonti:

* Martínez-Sánchez JM, Gallus S, Lugo A, Fernández E, Invernizzi G, Colombo P, Pacifici R, La Vecchia C. : Smoking while driving and public support for car smoking bans in Italy. Tob Control. 2012 Dec 21. Source:Tobacco Control Unit, Cancer Prevention and Control Program, Institut Català d'Oncologia-ICO, L'Hospitalet de Llobregat, Barcelona, Spain.

** Simonetti GD, Schwertz R, Klett M, Hoffmann GF, Schaefer F, Wühl E: Determinants of blood pressure in preschool children: the role of parental smoking. Circulation.2011 Jan 25; 123(3):292-8.

*** Semple S, et al.:Tob Control 2012; 21:578-583. doi:10.1136/tobaccocontrol-2011-050197.

Il comunicato si può richiamare su www.swissheart.ch/media

Contatto:

Peter Ferloni, responsabile comunicazione
Fondazione Svizzera di Cardiologia
Tel. 031 388 80 85
ferloni@swissheart.ch



Plus de communiques: Schweizerische Herzstiftung / Fondation Suisse de Cardiologie / Fondazione Svizzera di Cardiologia

Ces informations peuvent également vous intéresser: