Schweizerische Herzstiftung / Fondation Suisse de Cardiologie / Fondazione Svizzera di Cardiologia

Bypass oppure catetere? Chiarimenti al servizio dei pazienti cardiopatici
Presentati ieri a Ginevra i risultati dello studio Syntax

Berna (ots) - Operazione di bypass coronarico oppure piccolo intervento con stent? Da anni i cardiochirurghi e i medici che si occupano di cateterismo cardiaco cercano di delimitare reciprocamente i loro settori d'intervento. Al congresso europeo di chirurgia toracica che si tiene a Ginevra, un ricercatore olandese ha presentato ieri i nuovi risultati di uno studio grazie ai quali si dovrebbe chiarire quale sia a lungo termine il metodo di trattamento migliore per il paziente. Ieri, quando il ricercatore olandese A. Pieter Kappetein si è presentato alla riunione annuale dell'Associazione europea di chirurgia cardio-toracica (EACTS) che si tiene a Ginevra, ha potuto contare su un grande interesse da parte dei presenti. Ha presentato, infatti, i recentissimi risultati non ancora pubblicati del suo studio su un argomento a proposito del quale da anni si scontrano da un lato i cardiochirurghi e dall'altro i medici che si occupano di cateterismo cardiaco (cardiologi interventisti) - per la più grande insicurezza dei pazienti: chi ha bisogno di quale metodo? Infatti sempre più spesso i cardiologi interventisti dilatano le coronarie che si sono ristrette con un intervento relativamente semplice, permettendo al sangue di fluire normalmente: con uno stent, una struttura tubolare metallica a maglia che viene inserita con un catetere fino al punto da dilatare e che sostiene l'arteria dall'interno (ogni anno all'incirca 17'000 interventi in Svizzera). Sono invece in diminuzione le operazioni di bypass (un po' meno di 4'000 all'anno), che in linea di massima perseguono lo stesso obiettivo - ma per via chirurgica, scavalcando un restringimento dell'arteria (stenosi) e utilizzando arterie del paziente. Il comunicato ai media completo si può richiamare da: www.swissheart.ch/media ots Originaltext: Schweizerische Herzstiftung Internet: www.presseportal.ch Contatto: Christa Bächtold Responsabile comunicazione Fondazione Svizzera di Cardiologia Tel.: +41/31/388'80'85 E-Mail: baechtold@swissheart.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: