Schweizerische Herzstiftung / Fondation Suisse de Cardiologie / Fondazione Svizzera di Cardiologia

I diabetici sono particolarmente a rischio - Campagna sulla pressione arteriosa della Fondazione Svizzera di Cardiologia

    Berna (ots) - L'ipertensione arteriosa mette in pericolo il cervello e il cuore delle persone sane e soprattutto dei diabetici, un gruppo in aumento. Nel contesto della sua campagna sulla pressione arteriosa la Fondazione Svizzera di Cardiologia si rivolge agli interessati e mostra che vale la pena di limitare il rischio.

    Che cos'ha a che fare l'ipertensione col diabete? A prima vista non molto. I valori pressori indicano a quale pressione il sangue scorre nelle arterie. Il diabete invece è una malattia del metabolismo. Eppure tra le due malattie c'è una chiara relazione: «La probabilità di ipertensione nei diabetici (diabete mellito di tipo 2) è da due a tre volte maggiore che nei non diabetici» spiega Lukas Zimmerli, Medico in capo della clinica e policlinica dell'Ospedale universitario di Zurigo. «Parimenti, anche negli ipertesi il diabete di tipo 2 è più frequente».

    Il comunicato completo ai media si può richiamare da www.swissheart.ch/media

ots Originaltext: Fondazione Svizzera di Cardiologia
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
Fondazione Svizzera di Cardiologia
Dr. phil. Caroline Hobi
Casella postale 368
3000 Berna 14
Tel.:        +41/31/388'80'96
Fax:         +41/31/388'80'88
E-Mail:    hobi@swissheart.ch
Internet: www.swissheart.ch



Ces informations peuvent également vous intéresser: