Schweiz. Kriminalprävention / Prévention Suisse de la Criminalité

www.card-security.ch: Registrato nuovamente un aumento degli attacchi di skimming presso gli sportelli automatici in Svizzera

Zurigo (ots) - Dall'inizio dell'anno si è nuovamente registrato un aumento degli attacchi di skimming in Svizzera. Ne sono interessati in particolare i distributori automatici di biglietti e le pompe di carburante self-service, in taluni casi anche gli sportelli bancomat. I truffatori si servono di speciali congegni che, applicati ai distributori automatici, sono in grado di copiare i dati contenuti nella banda magnetica delle carte di conto, di debito e di credito e di spiare il PIN mentre viene digitato. Nel primo semestre del 2016 gli istituti finanziari hanno pertanto bloccato preventivamente circa 2200 carte.

Nel primo semestre del 2016 gli attacchi di skimming in Svizzera sono nuovamente aumentati. Dal mese di gennaio sono stati registrati 35 attacchi - ciò corrisponde a un quadruplicamento dei casi rispetto al 2015 (2015: 8 attacchi). A titolo precauzionale gli istituti finanziari hanno pertanto bloccato dall'inizio dell'anno circa 2200 carte (2015: 1100 carte).

Per praticare lo skimming i truffatori si servono di speciali congegni che, applicati ai distributori automatici, sono in grado di copiare i dati contenuti nella banda magnetica delle carte di conto, di debito e di credito e di spiare il PIN mentre viene digitato (ad esempio per mezzo di una piccola telecamera appositamente installata). Da anni la polizia e gli istituti finanziari lottano coerentemente contro questo tipo di frodi con carte magnetiche. Le novità tecnologiche sono enormi. Ciò nonostante i truffatori riescono sempre a montare congegni nuovi, più moderni e meno vistosi, al fine di sottrarre illegalmente prima i dati delle carte e poi il denaro delle proprie vittime. Sono interessati dagli attuali attacchi di skimming soprattutto i distributori automatici di biglietti e le pompe di carburante self-service. «Il numero di casi di skimming in Svizzera è fortemente diminuito negli scorsi anni», dice Rolf Nägeli, Capo del Commissariato Prevenzione della Polizia municipale di Zurigo. «Gli istituti finanziari hanno enormemente potenziato i propri bancomat, cosicché per i truffatori risulta sempre più difficile manometterli. Le pompe di carburante self-service e i distributori di biglietti sono invece rimasti un po' indietro», aggiunge Rolf Nägeli. Il recente aumento dei casi di skimming sarebbe riconducibile in primo luogo a tale tipo di distributori automatici.

Consigli per proteggersi dalle truffe

Da questi prelievi illeciti di contante ci si può difendere adottando alcune precauzioni semplici. Secondo Rolf Nägeli è molto importante che il titolare della carta sia consapevole dei rischi che corre e se ne assuma la responsabilità.

I seguenti consigli di sicurezza aiutano a prevenire le frodi con carte magnetiche:

   - Digitare il PIN nascondendo sempre i movimenti delle dita con la
     mano libera. Accertarsi che durante la digitazione del PIN sia 
     rispettata la distanza di sicurezza e prestare attenzione a non 
     far vedere a nessuno, da dietro le spalle, il PIN digitato.
   - Se la carta dovesse essere improvvisamente trattenuta dallo 
     sportello automatico, disporne immediatamente il blocco e 
     informarne l'istituto finanziario.
   - Osservare attentamente il bancomat prima di procedere al 
     prelievo. Se si nota qualcosa di strano (ad esempio, un elemento
     traballante), è buona norma non utilizzare il bancomat e 
     informarne immediatamente l'istituto finanziario.
   - Controllare periodicamente gli estratti conto e segnalare 
     all'istituto finanziario le transazioni sospette.
   - Attivare le restrizioni geografiche. 

Protezione mediante attivazione delle restrizioni geografiche della carta

In Svizzera e in Europa non si può prelevare denaro contante senza il microchip anticontraffazione, ma i truffatori aggirano l'ostacolo semplicemente prelevando contante con una carta clonata nei Paesi extraeuropei. Ogni istituto finanziario ha proprie regole di restrizione geografica. Alcuni istituti le applicano automaticamente, altri invece lo fanno solo su richiesta del cliente. Anche il criterio di selezione dei Paesi varia da banca a banca. Per questo motivo è consigliabile chiarire le opzioni possibili direttamente con l'istituto finanziario.

Prima di partire per un Paese extraeuropeo è buona norma verificare se la carta può essere usata in quella nazione e se nel Paese di destinazione vigono particolari limiti di credito.

Ulteriori informazioni: www.card-security.ch

Contatto:


PSC - Prevenzione Svizzera della Criminalità

Rolf Nägeli
Polizia municipale di Zurigo
Commissariato Prevenzione
Grüngasse 19
8004 Zurigo

Telefono diretto 044 411 74 50
www.stadtpolizei.ch
rolf.naegeli@zuerich.ch



Ces informations peuvent également vous intéresser: