Swissgrid AG

ETRANS introduce il sistema svizzero di gestione dei programmi previsionali: Il settore svizzero dell'elettricità fa un passo verso l'Europa

    Laufenburg (ots) - Con l'introduzione del sistema di gestione dei programmi previsionali (sistema FPBG), il 14 dicembre 2005 per ETRANS e per buona parte del panorama energetico svizzero inizia una nuova era. Il sistema FPBG permette la realizzazione di processi relativi ai programmi previsionali in base al modello europeo per i commercianti di energia elettrica nazionali ed esteri. Con questo importante passo ETRANS prosegue l'armonizzazione politica ed economica del settore svizzero dell'energia elettrica con l'estero europeo e garantisce la funzione della Svizzera quale piattaforma per l'interscambio di energia elettrica. Inoltre, il sistema FPBG è la premessa per l'introduzione di aste alle frontiere svizzere. Con quest'allocazione della capacità di trasporto basata sul mercato s'intendono eliminare le congestioni alle frontiere della Svizzera.

    Storicamente la Svizzera detiene una posizione di rilievo sul mercato europeo dell'energia elettrica. Proprio grazie alla sua collocazione nel cuore dell'Europa è una importante piattaforma per l'interscambio di energia elettrica con un flusso quotidiano di enormi correnti di transito attraverso le proprie linee di altissima tensione. Dal punto di vista tecnico l'unione alla rete europea di interconnessione è una realtà già da molto tempo. ETRANS e una buona parte del panorama energetico svizzero, con l'introduzione del sistema FPBG fanno un passo importante verso l'Europa, anche per quanto concerne l'armonizzazione politica ed economica, attuando buona parte dell'adeguamento richiesto dall'UE, anche nell'interesse della Svizzera quale postazione economica.

    Armonizzazione del mercato svizzero dell'energia elettrica

    Il sistema FPBG permette la realizzazione di processi relativi ai programmi previsionali in base al modello europeo, secondo i quali i commercianti nazionali ed esteri possono inaugurare in Svizzera un gruppo di bilancio dei programmi (FPBG) e con un corrispondente FPBG sviluppare attività transfrontaliere riguardanti l'energia elettrica. A livello internazionale entra in scena la zona di regolazione svizzera, risp. ETRANS. Le attuali zone di regolazione delle aziende di interconnessione svizzere, che operano anche a livello internazionale, Atel, BKW, CKW, EGL, EOS, EWZ e NOK diventano zone di bilancio.

    Le aste eliminano le congestioni

    Il sistema FPBG crea le basi per rispondere ad un'ulteriore importante richiesta da parte dell'UE: l'allocazione della capacità di trasporto basata sul mercato ai confini svizzeri. Finora l'allocazione della capacità a una determinata linea si basava sui corrispondenti diritti di proprietà. Con l'introduzione delle aste, effettuate per la Svizzera da ETRANS che le coordina con i nostri vicini, a partire dal 1° gennaio 2006 la capacità di trasporto transfrontaliera sarà attribuita in modo non discriminatorio. Tutto ciò sarà ora collegato a costi basati sul mercato, quindi si potranno eliminare le note congestioni ai confini della Svizzera quale Paese di transito dell'energia elettrica. Gli accordi a lungo termine importanti per una sicura fornitura di energia elettrica della Svizzera (ad es. con la Francia) sono attualmente esclusi da questa regolamentazione. Ciò significa che per i contratti a lungo termine, risp. per le forniture di energia elettrica da essi stabilite, non sarà necessario al momento acquistare capacità di trasporto nelle corrispondenti aste.

    ETRANS

    ETRANS è il centro di coordinamento indipendente per la rete svizzera di trasporto dell'energia elettrica. L'azienda coordina e controlla i flussi di energia elettrica a livello di altissima tensione (220/380 Kilovolt) all'interno della Svizzera e nello scambio con l'estero europeo. ETRANS garantisce la sicurezza della rete e quindi la sicura alimentazione di energia elettrica della Svizzera. Quale membro dell'Unione europea per il coordinamento della trasmissione di elettricità UCTE e dell'Organizzazione dei gestori europei dei sistemi di trasmissione ETSO, ETRANS s'impegna inoltre nel settore del controllo della rete e nell'utilizzo della stessa nello scambio di energia elettrica a livello europeo. Le sette aziende di interconnessione svizzere Atel, BKW, CKW, EGL, EOS, EWZ e NOK detengono il 100% del capitale azionario di ETRANS. ETRANS occupa circa 115 collaboratori.

ots Originaltext: ETRANS
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
ETRANS Media Service
Werkstrasse 12
5080 Laufenburg
Tel.         +41/58/580'24'24
Fax          +41/58/580'24'84
E-Mail:    media@etrans.ch
Internet: http://www.etrans.ch



Plus de communiques: Swissgrid AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: