Coop Genossenschaft

Coop inaugura il più importante centro logistico e la nuova panetteria industriale
Schafisheim, nel Canton Argovia, un progetto all'avanguardia portato a termine con successo

Basel (ots) - Per tre anni è stato il cantiere più grande della Svizzera, ora il nuovo modernissimo centro logistico Coop è entrato in funzione a Schafisheim in Argovia. Con la più grande panetteria industriale della Svizzera, una centrale nazionale di distribuzione surgelati e una centrale di distribuzione regionale, Schafisheim è il centro logistico Coop più importante in assoluto. I costi sostenuti da Coop per la costruzione ammontano a più di 600 milioni di franchi all'anno e con Schafisheim Coop definisce nuovi parametri in termini di logistica e sostenibilità grazie all'automazione, al trasporto merci su strada e rotaia e al funzionamento dei forni a biomassa. Il nostro obiettivo in veste di grande azienda di distribuzione e produzione è quello di diventare più ecologici, efficienti, veloci e qualitativamente migliori.

L'ampliamento del centro logistico è parte della strategia Coop Logistica e Panetterie 2015+. Con Schafisheim Coop ha voluto modernizzare i propri settori logistica e panetteria, centralizzandoli ulteriormente. Inoltre il centro contribuisce considerevolmente alla visione CO2 di Coop, che mira a diventare CO2 neutrale entro il 2023 nei settori direttamente influenzabili. Nei diversi impianti lavorano in totale circa 1900 impiegati di cui 1000 nuovi assunti.

«Con Schafisheim volevamo costruire qualcosa di grande - e ci siamo riusciti»

Ieri, in occasione della festa d'inaugurazione Joos Sutter, presidente della Direzione generale di Coop, si è dimostrato visibilmente soddisfatto. «Scaviamo in profondità per far sorgere un grande progetto. Questo era il nostro motto di tre anni fa all'inizio dei lavori» spiega Sutter nel tardo pomeriggio ai numerosi ospiti, tra cui spiccano la consigliera federale Doris Leuthard e il Consigliere di Stato del Canton Argovia Alex Hürzeler. E il risultato è grandioso. «Schafisheim rappresenta per la logistica di Coop, ciò che la nuova galleria di base del Gottardo rappresenta per la Svizzera» continua Joos Sutter. È il cuore pulsante della strategia Logistica e Panetterie e permette a Coop di fare un grande passo in avanti soprattutto in termini di efficienza, qualità e innovazione tecnologica e sostenibile. Leo Ebneter, Capo della Direzione Logistica, ha chiamato questa la «nuova era di Coop».

Un unico grande centro con una panetteria industriale, un gigantesco congelatore a baule e una piattaforma di distribuzione

Nel nuovo centro logistico di Schafisheim vengono uniti tre settori fondamentali: la più grande panetteria nonché pasticceria della Svizzera, la centrale di distribuzione nazionale di prodotti surgelati e la centrale di distribuzione regionale Coop per l'area di Zurigo, oltre che per la Svizzera nord-occidentale e centrale. Con l'aiuto delle modernissime tecnologie della panetteria, un team di circa 600 collaboratori produce pane fresco, dolci, torte e biscotti arrotolati. Inoltre, per le filiali di tutta la Svizzera si producono pezzi di pasta che, un volta congelati nel magazzino surgelati in loco, vengono distribuiti nei negozi e quindi trasformati in freschi prodotti da forno. Ora che la panetteria e il magazzino surgelati si trovano nello stesso edificio, i trasporti su strada non sono più necessari.

Con 60 000 tonnellate di pane e prodotti da forno realizzati annualmente, la nuova panetteria industriale Coop è l'impianto più grande della Svizzera e uno dei più innovativi a livello europeo. La novità assoluta di Schafisheim è il forno a legna tradizionale grazie al quale si ottiene un pane dalla crosta dorata e l'aroma inconfondibile.

La pizza surgelata, i gelati, i piselli e tutti gli altri prodotti surgelati dei negozi svizzeri Coop e Coop Pronto provengono dal magazzino nazionale Coop surgelati di Schafisheim, un impianto tutto automatizzato in cui si mantengono temperature fino a -23 C° dall'entrata merci, alla preparazione delle consegne, fino alle rampe di carico.

Inoltre a Schafisheim si trova una delle sette centrali di distribuzione regionali Coop. Da qui vengono riforniti 350 punti di vendita della Svizzera nordoccidentale e centrale, oltre che della regione di Zurigo. Nella centrale di distribuzione l'elemento di spicco è indubbiamente la cella frigorifera totalmente automatizzata, in cui i prodotti come yogurt e carne vengono uniti in un unico ordine per la consegna nei singoli negozi. Degli altri tipi di merce, come frutta o verdura, patatine fritte, acqua o carta igienica continuano a occuparsi i 220 collaboratori che preparano i prodotti per il trasporto nei supermercati.

Ciò che viene riportato dai negozi a Schafisheim, finisce nella centrale di gestione dei vuoti dove si procede alla lavorazione dei materiali. Coop spedisce il cartone a una fabbrica di cartone svizzera, dove viene subito riciclato, mentre la biomassa viene riconvertita in biogas e fertilizzanti liquidi negli appositi impianti. Il resto dei rifiuti viene portato negli impianti d'incenerimento. E anche lo smistamento delle confezioni vuote avviene in maniera del tutto automatizzata grazie a macchinari industriali.

Oltre 10 000 tonnellate in meno di CO2 all'anno

Con la messa in funzione di Schafisheim, Coop non solo definisce nuovi parametri nel settore logistico ma si innova anche dal punto di vista ecologico. L'impianto è infatti al centro della strategia trasversale di Coop per diventare CO2 neutrale entro il 2023. La maggior parte della merce partirà dall'impianto di Schafisheim con il cosiddetto trasporto combinato non accompagnato (TCNA). E questo in concreto significa: che già adesso tutta la merce surgelata, che deve percorrere distanze superiori ai 90 chilometri, viene trasportata su rotaia e caricata sui camion solo per l'ultimo tratto fino al negozio. Per passare da strada a rotaia, Coop ha acquistato nel 2010 l'azienda railCare AG che ora si occupa di una parte del trasporto. Coop impiega la ferrovia per più di due terzi dei trasporti dalle centrali di distribuzione nazionali e quelle regionali.

Inoltre l'impianto di riscaldamento a biomassa alimenta i forni della panetteria industriale, che ha bisogno di 20 gigawattora di calore e vapore annuali. E il 70% di questi deriva dalla combustione della biomassa a base di cippato e scarti derivanti dall'azienda propria Coop di molitura di cereali, Swissmill. Per il contributo dato in termini d'innovazione, l'Ufficio federale dell'energia (BFE) ha deciso di finanziare il progetto. Sul tetto dei magazzini verticali automatizzati della centrale di distribuzione regionale e dello scalo merci è stato installato un impianto fotovoltaico che produce annualmente 250 000 kilowatt di energia. Il centro logistico di Schafisheim riceverà, in quanto primo impianto industriale di questo tipo, la certificazione Minergie.

La Strategia Logistica e Panetterie 2015+ Coop

Con la Strategia Logistica e Panetterie 2015+, Coop vuole operare a lungo termine, investendo ingenti somme nella piazza economica svizzera. Al centro rimangono il raggiungimento della visione Coop di diventare «CO2 neutrale» entro il 2023, una continua ottimizzazione dei costi e una maggiore qualità dei prodotti. La strategia permetterà un risparmio annuo di circa 50 milioni di franchi e il trasporto combinato non accompagnato di railCare AG (TCNA) metterà a frutto tutto il suo potenziale. Una parte della strategia è costituita dal grande progetto a Pratteln (BL), dove attualmente si stanno realizzando il nuovo Laboratorio Qualità, la produzione di cioccolato Chocolats Halba, l'impianto d'imbottigliamento Cave Coop e l'approvvigionamento di materie prime e di produzione di generi alimentari Sunray. Gli impianti entreranno in funzione nel 2018.

Maggiori informazioni e il materiale fotografico sono disponibili sul sito: http://www.coop.ch/pb/site/medien/node/84046906/Lde/index.html

Contatto:

Questa comunicazione e il relativo materiale fotografico sono 
disponibili anche sul sito www.coop.ch/media

Contatti:
Urs Meier, responsabile Ufficio Stampa, Tel. +41 61 336 71 10
Ramón Gander, portavoce, Tel. +41 61 336 71 67
Nadja Ruch, portavoce, Tel. +41 61 336 71 87


Plus de communiques: Coop Genossenschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: